Bambini in aereo, quali aiuti offrono le compagnie di volo

Ultimo aggiornamento: 29.05.20

 

Viaggiare coi bimbi può essere una grande sfida. Ecco quali sono le condizioni di volo delle principali compagnie

 

Ogni compagnia offre un trattamento speciale per i passeggeri più piccoli. I genitori che vogliono mettersi in viaggio con un bebè, o un minorenne, devono sapere che sono disponibili trattamenti speciali fino ai 12 anni circa. Compagnie diverse portano con sé servizi e tariffe di volo distinte. Quindi non c’è da stupirsi che alcune offrano condizioni di accesso più rigide e altre più tolleranti.

Alcune soluzioni prevedono l’imbarco prioritario per le famiglie con bambini, specie se hanno un passeggino da imbarcare. Questo piccolo privilegio rappresenta un beneficio per tutti i passeggeri. Le famiglie con bebè dovranno mandare in stiva il passeggino, assicurare l’apposita culla al tavolino ripiegabile, disporre le tante valigie nella cappelliera. Insomma, una lunga serie di operazioni che è meglio svolgere prima che l’aereo si riempia.

In base alla destinazione, quindi se il volo è intercontinentale o locale, gadget e pasti speciali sono offerti dalla compagnia allo scopo di allietare la permanenza a bordo.

 

Cosa offre Alitalia

I piccoli passeggeri in partenza dagli aeroporti nazionali che volano con questa compagnia possono contare su una particolare attenzione nei loro confronti. Insieme all’aeroporto di Fiumicino sono stati inoltre implementati servizi su misura e qui l’area bambini è una tra le più belle, e di certo una tra le poche, dedicata ai piccolissimi.

La normativa prevede che i documenti dei piccoli viaggiatori siano in regola e quindi deve essere in corso di validità la carta d’identità per i passeggeri italiani. Invece per quelli stranieri, in particolare i non comunitari, la verifica presso il sito della propria ambasciata è utile.

I minori devono volare accompagnati fino a 14 anni, dopo possono viaggiare soli senza un tutore o senza il genitore. Alitalia mette a disposizione un servizio di assistenza per consentire anche ai minori non accompagnati di volare in tutta sicurezza.

In stiva si potrà portare un passeggino, purché pieghevole. La compagnia raccomanda che una volta chiuso, sia riposto dentro la sua sacca ed etichettato per evitare di confonderlo all’arrivo con quello di qualcun altro. Durante i voli intercontinentali non serve procurarsi il miglior lettino da campeggio, la compagnia mette a disposizione le culle dove far riposare il piccolo durante il lungo tragitto.

 

Emirates

La compagnia leader nei viaggi intercontinentali offre ai propri passeggeri soluzioni su misura se devono spostarsi con bimbi piccoli o neonati. La prima accortezza che garantisce ai passeggeri è l’assegnazione dei posti vicini a tutti i componenti della famiglia. In questo modo i piccoli si sentono più al sicuro e non hanno motivo di agitarsi. È possibile scegliere come volare con il bambino.

Fino ai due anni potrà stare sulle gambe del genitore, ma se questo dovesse risultare stancante, la compagnia mette a disposizione una culla, che si può affiancare al posto dell’adulto. Attenzione però, le culle non sono disponibili se si vola con la tariffa bambino standard. Inoltre, anche scegliendo la tariffa più alta bisogna tenere conto del numero limitato di culle a bordo.

Se il piccolo ha più di due anni si può scegliere di portare con sé il seggiolino auto, oppure di far accomodare il piccolo sul sedile al proprio fianco. Le cinture sugli aerei non hanno limitazioni per quanto riguarda l’altezza del passeggero come avviene in quelle delle automobili.

 

Transavia

Le condizioni di volo per i passeggeri più piccoli della compagnia olandese vogliono assicurare un viaggio confortevole per tutti. Per Transavia valgono delle restrizioni specifiche. Possono viaggiare solo i neonati dall’ottavo giorno dalla nascita. Inoltre, ogni adulto può viaggiare con solo due bimbi con meno di due anni alla volta. 

In questo caso, le condizioni della compagnia sono simili a quelle di altre: il primo passeggero può stare in braccio e volare a prezzo ridotto, mentre per il secondo è necessario prenotare la culla e acquistare il biglietto a prezzo pieno.

Poco flessibili le condizioni per il bagaglio del bebè. Infatti, i minori di due anni non ancora compiuti hanno diritto a un solo bagaglio da stiva da 10 chili che include il passeggino, quindi oltre questo non è possibile portare molto altro. Quello che serve per la cura del bebè dovrà essere messo nel bagaglio a mano dell’adulto e così essere portato a bordo. 

Di certo una limitazione che rende necessario pianificare con cura il viaggio con un bebè. Dopo i due anni, Transavia richiede ai passeggeri di acquistare il biglietto a prezzo intero ma sono questi ad avere l’obbligo di portare con sé il seggiolino auto da appoggiare sul sedile del posto prenotato. Non una situazione particolarmente comoda.

 

EasyJet

Da tempo EasyJet ha implementato una serie di misure che snelliscono le procedure d’imbarco per le famiglie. Quindi si può contare su qualche vantaggio in più se si viaggia con i piccoli, e questo fa sempre piacere.

Chi viaggia con minori al di sotto dei 5 anni ha diritto all’imbarco prioritario. Sale prima e non deve aspettare che si completi tutta la procedura di verifica dei biglietti per ogni passeggero del volo.

Inoltre, la compagnia offre la possibilità di scegliere di portare a bordo due tra gli articoli più ingombranti per la cura del bebè. Quindi non mette a disposizione la culla, ma offre ai genitori la possibilità di portare la propria senza pagare in più per questo. Si può portare a bordo il passeggino, anche quello doppio o quello non pieghevole, oppure il proprio seggiolino auto o un seggiolino rialzato. È necessaria comunque la verifica anticipata per essere certi che questi accessori siano effettivamente compatibili con gli standard previsti dalla compagnia.

EasyJet richiede però il pagamento a parte per assicurare i posti vicini a tutta la famiglia. Si dovrà comunicare prima l’intenzione di viaggiare vicini e scegliere in anticipo dove sedersi pagando un supplemento al momento dell’acquisto del biglietto.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments