Gli 8 migliori accappatoi per neonato del 2020

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Accappatoio per neonato – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 

 

L’accappatoio per neonato deve essere morbido e avvolgere come un abbraccio. Si deve poter usare con facilità e deve essere facile da lavare e asciugare. Queste sono le caratteristiche ottimali da ricercare in un buon prodotto, non sempre tutte disponibili contemporaneamente. In questa classifica abbiamo selezionato alcuni tra i modelli migliori in commercio per offrirvi una ricca scelta tra cui trovare le soluzioni più adatte alle vostre necessità. Vi sarà più facile confrontare le caratteristiche essenziali e scoprire quale si adatta di più al vostro bebè o si presta meglio per fare un bel regalo sempre gradito perché utile. Per cominciare vi suggeriamo di fare attenzione alle caratteristiche dei primi due modelli che guidano questa classifica. Alenyk accappatoio leoncino è grazioso perché imita il leone anche nella criniera e ha una buona morbidezza che lo rende davvero speciale. Vintos fibra di bambù ha una particolare morbidezza che deriva dal tipo di tessuto e dalla sua lavorazione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori accappatoi per neonato – Classifica 2020

 

Tra i nostri consigli si trova il miglior accappatoio per neonato che state cercando per il vostro bebè. Si tratta solo di fare attenzione e comparare le varie proposte selezionate tra quelle che raccolgono il maggior numero di pareri positivi. Quello di cui siete in cerca è di certo qui che vi aspetta.

 

 

1. Alenyk Asciugamano accappatoio leoncino

 

Tra i migliori accappatoi per neonato del 2020 quello che riscuote maggiore successo è di certo questo modello. Si tratta di un telo, rettangolare e di per sé molto semplice, ma con in più il buffo cappello che ricorda la criniera del leone.

Ha un bottoncino che permette di chiuderlo proprio sotto il mento e così il piccolo può tenerlo ben fermo mentre si asciuga e gioca con il suo nuovo amico. Le finiture di qualità e la buona fattura complessiva rendono questa soluzione all’altezza delle aspettative. Le dimensioni sono notevoli e quindi permettono di avvolgere il piccolo in maniera completa e coprendolo del tutto. Si può pensare, a ragione, che il piccolo leoncino rimarrà per tanto tempo a fianco del piccolo accompagnandone la crescita.

Il tessuto è cotone al 100%, ben assorbente e in grado di asciugare in poco tempo l’acqua residua del bagnetto. La forma del cappuccio, oltre a essere divertente è anche adatta a coprire bene la testolina del bebè e quindi asciuga i capelli in poco tempo.

 

Pro

Aspetto buffo: Questo rappresenta il punto forte dell’accappatoio che piace perché rende più divertente e giocoso il momento già spassoso del bagnetto.

Curato nei particolari: Le cuciture di buona qualità, ripassate dove serve per garantire perfetta tenuta, e i bordi ben rifiniti sono essenziali per godere a lungo di questo accessorio che accompagna il piccolo a lungo.

Tessuto di qualità: Spugna di cotone abbastanza spessa da essere anche molto assorbente e in grado di asciugare in fretta il piccolo, che può restare a giocare con il proprio leone per tutto il tempo che desidera.

 

Contro

Non confezione regalo: A meno di non badare alla forma, l’accappatoio che di per sé sarebbe un regalo perfetto non viene presentato in modo molto accurato.

Acquista su Amazon.it (€24.97)

 

 

 

2. Vintos Accappatoio neonato 100% fibra di bambù

 

Quando vi interrogate su quale accappatoio per neonato comprare, provate a chiedervi anche che tipo di tessuto sia il più adatto. A differenza che qualche decennio fa, oggi la scelta non deve ricadere esclusivamente sul cotone. Si tratta di una possibilità sviluppata in tempi recenti che promette di rivoluzionare il mercato tessile. 

In questo caso è utilizzato il bambù, una fibra ricavata dalla pianta attraverso un processo chimico, ma che non altera le qualità complessive di questo tessuto. Oltre a essere bello a vedersi e gradevole nelle decorazioni, questo accappatoio è naturalmente antibatterico, ipoallergenico e adatto al contatto diretto con la delicata pelle del bebè.

Il nuovo modello così realizzato è anche molto morbido e soffice al tatto. Una sorpresa che stupisce per la particolare piacevolezza complessiva. Si tratta di una soluzione di ben 500 grammi per metro quadrato, un valore considerevole e difficile da raggiungere con i tessuti in cotone. Notevoli anche le dimensioni, un metro per 70 cm, mentre su uno dei lati del rettangolo è montato il cappuccio con le gradevoli decorazioni ricamate.

 

Pro

Bambù: Questa speciale lavorazione consente di ottenere un tessuto spesso, morbido, molto assorbente e anche performante sotto il profilo delle qualità organolettiche. Infatti è antibatterico e anallergico.

Grande: Le dimensioni del telo sono notevoli, così è possibile continuare a usarlo a lungo man mano che il piccolo cresce e ha bisogno di maggiore copertura.

Delicato: La decorazione che richiama le forme di un simpatico animaletto permettono al piccolo di riconoscere occhi, naso e bocca del nuovo amico.

 

Contro

Tarda ad asciugarsi: Si deve prestare una certa attenzione quando si lava ed evitare di esporlo al sole o all’azione diretta del calore per evitare di rovinarlo. Quindi può volerci tempo prima che sia di nuovo ben asciutto.

Acquista su Amazon.it (€24.99)

 

 

 

3. Karids Telo da bagno per neonato con cappuccio

 

Immancabile l’aspetto buffo con occhi e orecchie di colore diverso. Anche qui il cappello serve a dare quel tocco in più che rende l’accappatoio divertente e piacevole alla vista. In più questo ha dimensioni notevolmente grandi, oltre un metro di larghezza. È realizzato in fibra di bambù, quindi è molto assorbente e soffice, ma necessita di attenzioni e manutenzione speciali per evitare di rovinarne la morbidezza.

Quando si tratta di stabilire come scegliere un buon accappatoio per neonato, anche il colore ha la sua importanza. In questo caso è unisex e permette di essere usato anche dai fratellini o le sorelline che verranno dopo. Si tratta di una soluzione semplice e molto delicata. Il colore bianco e gli inserti marrone delle orecchie lo rendono gradevole e adatto ai gusti di tutti.

Recensioni entusiaste ne confermano l’efficacia sotto il profilo estetico ma anche della qualità complessiva. È anche il più economico di questa classifica, tenendo conto delle caratteristiche complessive che ne fanno un prodotto di alta qualità.

 

Pro

In bambù: Questo tessuto guadagna punti tra i neogenitori per via della sua speciale morbidezza e la capacità assorbente maggiore rispetto al cotone.

Di grandi dimensioni: Il telo rettangolare a cui è applicato il cappuccio ha il pregio di essere anche molto grande e quindi perfetto per avvolgere bene il bebè anche quando si muove e scalcia contento.

Unisex: La decorazione ha colori neutri e la tonalità bianco latte del telo ne fa un accessorio adatto per maschietti e femminucce, indistintamente.

 

Contro

Cura nel lavaggio: Si deve prestare particolare attenzione in fase di lavaggio e asciugatura per non rischiare di danneggiare la fibra di bambù, morbida ma delicata.

Acquista su Amazon.it (€15.99)

 

 

 

4. Lattcure Telo da bagno per bambini con cappuccio

 

Un bel quadrato di quasi un metro per lato, in un angolo è ricavato il cappuccio che così è ancora più semplice fare indossare al bebè. Così si presenta questo accappatoio che è anche adatto a essere messo nella borsa per il cambio, visto che non occupa troppo spazio.

È realizzato in spugna ricavata da fibra di bambù, filata e lavorata come fosse cotone. Ha il vantaggio di essere più spessa e più assorbente. Ha una consistenza notevole, ben mezzo chilo per metro quadrato. In questo modo è soffice e morbido oltre a essere anche molto assorbente.

Questi teli si distinguono anche per i loro prezzi bassi, una buona soluzione perché così è facile fare scorta e averli sempre pronti al bisogno. Si può lavare in lavatrice anche se non è indicato a che temperatura e come fare per mantenere l’accappatoio in buone condizioni. È importante evitare di strapazzare troppo questo tipo di tessuto perché potrebbe restringersi e perdere morbidezza.

 

Pro

Quadrato: A differenza di altri modelli più ingombranti, questo ha la forma di un quadrato da 90 cm di lato. Così è facile da portare con sé nella borsa del cambio.

Bambù: Progressivamente questa scelta si sostituisce al cotone perché in più assicura un tessuto antibatterico e anallergico di alta qualità.

Con cappuccio: Immancabili le decorazioni sul cappuccio, che qui si limitano a due simpatiche orecchie da animaletto per trasformarsi in un attimo in un animale della foresta.

 

Contro

Mancano le indicazioni di lavaggio: Assenza che rende difficile capire come prendersi cura del capo senza comprometterne la qualità e morbidezza.

Acquista su Amazon.it (€20.99)

 

 

 

5. Twins Accappatoio unisex krokodil

 

Vi suggeriamo dove acquistare questo bel modello che imita il disegno di un coccodrillo con tanto di codina sul retro. Piace perché avvolgente e perché è un vero e proprio accappatoio, quindi dotato di maniche e di cintura che lo chiude frontalmente a doppio petto. In questo modo è possibile far indossare al bebè un capo dalla buona vestibilità che non lo lasci scoperto mentre è ancora umido. In questo modo è possibile vestirlo da capo a piedi, sfruttando l’intera lunghezza e il cappuccio di dimensioni generose.

È realizzato in cotone, spugna piuttosto leggera ma in grado di assorbire bene perché si avvolge intorno al corpo. È disponibile in diverse taglie che vestono abbondante e possono seguire la crescita per qualche tempo a seconda della corporatura del bambino.

Si può scegliere tra la versione rosa e quella azzurra per accontentare i genitori più esigenti. Ma entrambe le versioni dal colore tenue e delicato conquistano per la particolare gradevolezza della tonalità.

 

Pro

Veste bene: Si indossa su tutta la figura, quindi comprese le maniche, e si avvolge intorno al corpo a doppio petto per assicurare un abbraccio caldo quando il piccolo è ancora bagnato dopo il bagnetto.

Cotone: Il tessuto in questo caso è spugna di cotone al 100%, assorbente ma non la più morbida e spessa in circolazione.

A forma di coccodrillo: Il ricamo imita le forme di un feroce coccodrillo, ma il tentativo di terrorizzare fallisce miseramente perché al contrario crea un effetto tenero e delicato rendendo ancora più carino il bebè.

 

Contro

Tessuto sottile: Non si può dire che brilli per la particolare morbidezza del tessuto che appare sottile e mediamente assorbente.

Acquista su Amazon.it (€21.99)

 

 

 

6. BelleStyle Asciugamano con cappuccio per bambini

 

Tra le offerte in classifica c’è posto anche per questo modello versatile e multifunzione. Oltre all’asciugamano quadrata con il lato di 90 cm e cappuccio, è presente anche la bavetta da 20 cm di lato che si rivela preziosa in contesti diversi. Il telo, molto assorbente perché in fibra di bambù, non è troppo spesso. Quindi non occupa troppo spazio e si può portare facilmente con sé nella borsa per il cambio.

Si presta a essere sfruttato anche come copertina al bisogno, infatti il tessuto è morbido e piacevole al contatto diretto con la pelle. Si può usare a lungo, visto che le dimensioni sono quelle standard dei quadrotti di mussolina. Si può impiegare per scopi diversi adattandosi in maniera versatile e agile alle esigenze diverse del bebè in crescita.

Non possono mancare le decorazioni che ricordano le orecchiette di un animale fantastico. Così il piccolo potrà collezionare una serie di fotografie che lo ritraggono al massimo della sua tenerezza.

 

Pro

Set regalo: La confezione curata nei particolari è anche l’ideale per fare un regalo di qualità al bebè in arrivo.

Due pezzi: Oltre all’accappatoio, un telo quadrato dal lato di 90 cm, è incluso un quadratino più piccolo dal lato di 20 cm, utile al posto del più banale bavaglino.

Tessuto di qualità: Assorbente, traspirante e non trattiene odori, il tessuto è spugna in fibra di bambù e si fa apprezzare anche per via dello spessore contenuto.

 

Contro

Piccolo: Al contrario di quanto succede per altri teli visti in questa classifica, questo è un po’ piccolo e dopo il primo anno potrebbe non essere più riutilizzabile.

Acquista su Amazon.it (€19.99)

 

 

 

7. Mture Accappatoio neonato poncho caldo e morbido

 

In comparazione con altri modelli in questa lista, quello che vediamo qui si distingue per il fatto di essere una coperta e non un vero e proprio accappatoio. Infatti è realizzato in poliestere, un pile che ricorda la morbidezza del peluche. Si può usare al posto della copertina e per avvolgere il piccolo quando si trova all’aperto o dopo aver fatto il bagnetto e prima di vestirsi del tutto.

Si fa apprezzare tra i modelli venduti online per via dell’aspetto gradevole e le dimensioni generose. Non è adatto ad asciugare l’umidità residua dopo il bagnetto, quindi si può usare da asciutto come coperta in più da usare durante i giochi o per coprire il bebè mentre dorme.

La presenza del cappuccio a forma di animaletto rende questa coperta ancora più carina e adatta all’uso per divertirsi e giocare un po’. Si può portare in piscina per avvolgere ulteriormente il bebè sopra il telo di cotone che ne asciuga l’umidità residua.

 

Pro

Dimensioni generose: Questo pile è una vera e propria coperta quindi è grande e accogliente, perfetta per avvolgere in un caldo abbraccio il piccolo dopo il bagno o prima della nanna.

Si lava a macchina: Si può infilare in lavatrice e lavare con facilità insieme ad altri capi dello stesso colore, a basse temperature non superiori a 30°. Inoltre, si può mettere in asciugatrice dove ritrova la speciale morbidezza.

Copertina: Un po’ vestaglia, un po’ coperta, questo accessorio si rivela utile in contesti diversi e mantiene caldo il piccolo.

 

Contro

Non asciuga: Non è pensato per asciugare, ma per tenere il bebè in caldo dopo il bagnetto e prima di mettere il pigiamino.

Acquista su Amazon.it (€13.99)

 

 

 

8. Chicco Accappatoio quadrato in spugna di cotone

 

Tra gli accessori per l’infanzia più venduti c’è sempre posto per un articolo a marchio Chicco. È un quadrato di spugna di cotone con un angolo che fa da cappuccio. È molto essenziale e minimale nella decorazione e l’aspetto è semplice. Ma fa bene il proprio dovere.

Il telo non è troppo spesso e questo rende l’accappatoio facile da portare dove serve perché non occupa spazio. Piace anche la tonalità di rosa e celeste, molto delicata e con decorazioni tono su tono. Una proposta perfetta per fare un regalo di certo gradito ai genitori in attesa del bebè in arrivo. 

I bordi sono ripassati con fettuccia, quindi resistono all’usura e ai lavaggi frequenti senza sfilacciarsi. La confezione è curata e anche questo si presta a realizzare un bel regalo che faccia contenti chi lo riceve e chi lo fa.

 

Pro

Semplice: La decorazione è ricamata ed è presente solo sul cappuccio. La scelta predilige il tono su tono, per una soluzione sobria e poco appariscente.

Compatto: Le dimensioni sono quelle adatte ad avvolgere il corpo del bebè appena nato, quindi non eccedono e si rivela subito adatto allo scopo.

In cotone: Questo articolo è realizzato in telo quadrato e rifinito ai bordi con della fettuccia che ne assicura una migliore durata nel tempo.

 

Contro

Spugna sottile: Non brilla per la particolare morbidezza né lo spessore, per questo si potrebbe restare delusi dall’articolo.

Acquista su Amazon.it (€11.38)

 

 

 

Come scegliere un buon accappatoio per neonato

 

La scelta dell’accappatoio per neonato deve essere fatta pensando al momento in cui verrà usato. Durante i primi mesi si userà un telo di dimensioni variabili, non serve che sia troppo grande ma è importante che sia leggero e assorbente. Man mano che il piccolo cresce si potrà optare per dei modelli più strutturati e dotati di maniche, che si chiudono e che possono essere indossati. 

Anche l’aspetto è importante e spesso questi accessori completano il set di foto ricordo del primo bagnetto. Per questo è importante che l’accappatoio sia anche bello da vedere e divertente, tenero o semplicemente del colore preferito. Si tratta di un elemento che arricchisce di particolari indimenticabili un ricordo molto tenero di cui si godrà nel prossimo futuro.

Come decorare l’accappatoio

Ci sono tanti modi per godere di un bell’accappatoio, la decorazione rappresenta la migliore carta da giocare per renderlo unico e indimenticabile. Un bel cappuccio è la parte che si tende a decorare di più perché è anche quella che rimane più visibile mentre il resto del telo è avvolto in vari strati per proteggere il piccolo fagottino.

Quindi è qui che le nonne, le zie o le mamme stesse si dilettano ad aggiungere elementi decorativi. Il punto croce è il preferito tra i lavori creativi da fare per aggiungere un tocco in più a un semplice telo di spugna.

L’alternativa, per chi non si diletta coi lavori manuali, è acquistare un modello già decorato. Ne esistono vari e quelli che abbiamo visto nella nostra classifica rappresentano solo una selezione di una ricca proposta in commercio. Deve essere importante fare in modo che la decorazione che si applica all’accappatoio non lo renda troppo pesante, duro o lo sbilanci. Infatti è importante che sia comodo una volta indossato dal bebè che, per quanto sia una creatura stupenda, non ha ancora un fisico così ben formato da reggere bene il capo sulle spalle e la testa.

 

Che stoffa preferire

Tra i tanti tessuti oggi disponibili, ci sono alcune novità che fino a qualche decennio fa erano meno diffuse. Si tratta delle fibre ottenute a partire da materie prime naturali. Quindi non di solo cotone si compone il set della biancheria per i neonati. Oggi è possibile trovare ottime soluzioni in spugna realizzata a partire dalla fibra di bambù.

Realizzata in seguito a un processo chimico, questo filato si rivela particolarmente performante. Infatti ha una migliore assorbenza rispetto al cotone anche se va detto che i tempi di asciugatura si assomigliano. In più ha la tendenza a non trattenere gli odori, cosa che invece succede spesso con il cotone che tende a macchiarsi per colpa dell’umidità residua. È antibatterico e anallergico quindi offre gran parte delle caratteristiche che ci si aspetta di trovare in un buon prodotto da usare per la cura del bebè.

Il cotone rimane comunque una scelta valida e di tutto rispetto. Si possono scegliere alternative più leggere al classico telo di spugna. Infatti per asciugare il corpo del piccolo dopo il bagnetto non serve che il tessuto abbia una particolare assorbenza. Quel che conta è che sia possibile asciugare con cura tra le pieghe della pelle per evitare che i ristagni la facciano arrossare.

I colori ideali per l’accappatoio

Un buon accappatoio per bebè è anche delicato, ha colori tenui e non troppo sgargianti. La ragione è che si preferisce non esagerare con gli stimoli, specie quelli visivi durante i primi mesi di vita. Il piccolo ha ancora una vista immatura e non mette a fuoco bene a una certa distanza. Non è il caso di esagerare con le colorazioni troppo vivaci che potrebbero essere difficili da elaborare e procurare una certa confusione al neonato.

Colori pastello rimangono la scelta da preferire per essere certi di trovare la giusta combinazione tra facilità di manutenzione e la migliore qualità per il piccolo. Un altro vantaggio dei colori neutri è di essere ragionevolmente unisex, quindi si possono usare anche in seguito regalandoli ai figli degli amici o con i prossimi figli.

 

 

 

Come utilizzare un accappatoio per neonato

 

Dopo il bagnetto è importante avvolgere bene il corpo del piccolo per assorbire l’umidità in eccesso. A seconda di quanti capelli ha in testa sarà utile oppure no, usare l’asciugacapelli per completare il lavoro. Ma quel che conta è asciugare con cura tra le pieghe della pelle. Sotto il collo, tra le cosce e sotto le braccia. Ognuno di questi punti potrebbe conservare umidità residua che è pericolosa per la pelle delicatissima del bebè.

Scegliere in base al modello

La scelta del giusto accappatoio dipende soprattutto dall’età del bebè. Bimbi molto piccoli non dovrebbero essere stressati con indumenti difficili da far calzare. Meglio concentrarsi sulla scelta dei teli di stoffa dotati di inserto da usare come cappuccio. Possono essere rettangolari o quadrati e il cappuccio è ricavato aggiungendo tessuto a un comune telo da bagno.

Si tratta di soluzioni che svolgono al meglio il proprio compito per un tempo breve, che di solito non supera o lo fa appena, il primo anno di vita. Poi è possibile passare a modelli più strutturati, con delle maniche da infilare e la cintura da avvolgere alla vita per fermare bene il telo intorno al corpo.

 

Come lavare l’accappatoio

La cura ideale per l’accappatoio dipende da alcuni elementi, il tipo di tessuto è uno di questi. Il cotone sopporta bene il lavaggio ad alte temperature. Si può persino lavare a 90° senza danneggiarsi o restringersi, se è di buona qualità.

Ma i nuovi tessuti ricavati da speciali lavorazioni, come il bambù, sono più delicati e hanno bisogno di attenzioni particolari. Al contrario rispetto al cotone, il bambù non tende ad accumulare batteri sulla sua superficie, per questo non è necessario sterilizzarlo a fondo come si può fare con il cotone che sopporta anche il ferro da stiro alla massima potenza.

Per essere certi di lavare bene la spugna ricavata dalla fibra di bambù è utile prestare attenzione ad alcuni accorgimenti. La temperatura di lavaggio non dovrebbe superare i 30°. Poi è importante che la centrifuga non superi gli 800 giri, infine, l’asciugatura non dovrebbe avvenire nei pressi di fonti di calore diretto come il termosifone o il sole. In questo modo si può preservare a lungo la morbidezza speciale di questo tessuto senza rischiare che si restringa o appallottoli.

Perché conviene stirare l’accappatoio

Una delle accortezze da riservare alla biancheria del bebè è di stirarla col ferro da stiro molto caldo. Questo è valido solo per i capi in cotone che ne ammettono l’esposizione diretta alla fonte di calore. La ragione per cui le ostetriche suggeriscono questa pratica è di sterilizzare i capi senza esporli a sostanze chimiche che potrebbero essere in parte ingerite dal bebè. 

Specie i neonati che non sono allattati al seno hanno bisogno di particolari attenzioni ed è il caso di limitarne l’esposizione a batteri che potrebbero compromettere il corretto sviluppo dell’organismo. Una passata con il ferro da stiro sul telo di cotone è un modo come un altro per sterilizzare le superfici con cui viene a contatto il bebè.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come realizzare un accappatoio per neonato?

Per fare un accappatoio per bebè con le proprie mani serve giusto un po’ di abilità con ago e filo. Infatti basta modificare un buon telo per adulti e ottenere dei risultati interessanti. Se si è in grado di aggiungere delle parti a macchina basterà creare un cappuccio e fissarlo a uno dei lati lunghi di un telo rettangolare. Altrimenti sarà sufficiente fare un buco al centro dopo aver piegato in due il telo nel senso della lunghezza. In alternativa è possibile acquistare delle soluzioni da personalizzare con ricami e intarsi che sono già ben rifiniti e adatti allo scopo ma che riservano qualche margine per un ulteriore miglioramento.

Meglio il telo o l’accappatoio?

Tra i due meglio il primo, specie per un neonato. La ragione è che le braccia piccole e le forme ancora poco definite del bebè gli rendono scomodo infilare delle maniche, far passare un indumento attraverso il collo e altro simile. Il telo si può avvolgere al corpo liberamente e qui rimane fin tanto che l’adulto regge il corpo del piccolo con amore.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments