Smagliature in gravidanza: ecco alcuni rimedi efficaci per evitarle 

Ultimo aggiornamento: 25.06.24

 

Benvenute future mamme! Una delle esperienze più belle e trasformative della vita è portare una nuova vita nel mondo. Durante i nove mesi di gravidanza, il corpo femminile subisce una serie di cambiamenti straordinari per accogliere e nutrire il piccolo tesoro che cresce dentro di voi. 

Tuttavia, insieme a questi meravigliosi cambiamenti, possono anche manifestarsi delle smagliature, un comune segno di trasformazione che molte donne incontrano durante questo periodo. Nel nostro articolo esploreremo il fenomeno delle smagliature in gravidanza, fornendo informazioni utili, consigli pratici e suggerimenti per prendersi cura della pelle.

 

Idratazione al primo posto

L’idratazione è fondamentale per mantenere la pelle sana ed elastica. Applica quotidianamente una crema o un olio specifico per le smagliature sul ventre, i fianchi, il seno e altre aree a rischio. Cerca prodotti che contengano ingredienti idratanti come burro di karité, olio di mandorle dolci, olio di rosa mosqueta o vitamina E. I migliori li puoi reperire in farmacia o nei siti di farmacie online, comodamente da casa. 

Inoltre, l’idratazione agisce anche dall’interno, quindi ricordati che in gravidanza è importante bere molta acqua. L’acqua, infatti, aiuta a mantenere la pelle idratata. Assicurati di bere a sufficienza ogni giorno per favorire l’idratazione generale del tuo corpo e mantenere l’epidermide sana.

 

Le fasce per la gravidanza possono aiutarti

Le fasce per la gravidanza, anche conosciute come fasce addominali o fasce per il supporto prenatale, sono indumenti appositamente progettati per fornire sostegno e compressione all’addome durante la gravidanza. Sebbene le fasce non possano garantire la prevenzione completa delle smagliature, possono offrire alcuni benefici nell’aiutare a ridurre l’aspetto della pelle e fornire comfort durante i nove mesi che precedono il parto.

Queste possono contribuire a migliorare la circolazione sanguigna nella zona dell’addome, che a sua volta può favorire la salute della pelle.

Massaggi con oli nutrienti

Massaggiare delicatamente il pancione con un olio idratante può favorire la circolazione sanguigna e migliorare l’elasticità cutanea. Puoi utilizzare oli naturali come olio di cocco, olio di mandorle dolci, olio di rosa mosqueta o vitamina E.

Applica l’olio sulla pelle in modo regolare, soprattutto nelle zone a rischio di smagliature, come l’addome, i fianchi e il seno. Tra i consigliati troviamo l’olio di cocco, dalle proprietà idratanti e nutrienti, e l’olio di mandorla, noto per le sue proprietà idratanti e lenitive. Il massaggio può essere eseguito una o due volte al giorno, concentrandoti sulle aree a rischio di smagliature come l’addome, i fianchi, il seno e le cosce. Si consiglia di massaggiare delicatamente con movimenti circolari e morbidi, applicando una leggera pressione.

 

Si possono evitare davvero le smagliature in gravidanza?

La risposta è sì. Chiaramente perché questo avvenga bisogna in primis prevenire il problema. L’applicazione corretta degli accorgimenti di cui abbiamo parlato in questo articolo aiuterà l’epidermide ad avere un aspetto migliore, prevenendo eventuali danni che potrebbero risultare difficili da sistemare in seguito. Costanza e pazienza sono gli ingredienti principali per prevenire le smagliature, con massaggi giornalieri e giusti prodotti la tua pelle manterrà il suo aspetto sano anche durante la gravidanza.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI