Le 8 migliori bilance per neonato del 2021

Ultimo aggiornamento: 06.05.21

 

Bilancia per neonato – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Vi serve una bilancia per neonato? In questa classifica vi presentiamo le migliori proposte di quest’anno. Vi servirà da guida per trovare quello che meglio risponde alle vostre necessità. Non tutte le bilance sono uguali, a volte le loro caratteristiche non si adattano perfettamente alle esigenze specifiche. Qui vi daremo le coordinate giuste per fare la scelta migliore e nel più breve tempo possibile. Perché, si sa, quando c’è da prendersi cura di un bebè il tempo è sempre una risorsa rara e preziosa. In particolare vi suggeriamo già da ora di prestare attenzione ai primi modelli che trovate in classifica. La Chicco Bilancia digitale è perfetta per seguire la crescita del bambino e offre tutti i vantaggi legati al noto marchio che si occupa di puericultura da decenni. Mommed multifunzione digitale è una soluzione versatile perché potrà essere usata anche in seguito come una comune bilancia pesapersone.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori bilance per neonato – Classifica 2021

 

Prima di comprare un nuovo elettrodomestico per la casa, vi suggeriamo di confrontare con attenzione i pareri degli acquirenti. Noi l’abbiamo fatto per voi e di seguito trovate le recensioni attente delle bilance per neonati più affidabili di quest’anno.

 

 

1. Chicco Bilancia digitale per seguire la crescita del bambino

 

Tra le migliori bilance per neonato del 2021 non può certo mancare il grande marchio italiano. Chicco è punto di riferimento per la puericultura da decenni ormai e nella gamma di prodotti commercializzati, la bilancia figura tra i più venduti. Questo prodotto non si caratterizza tanto per i prezzi bassi, il costo è nella media, quanto per il suo design rispettoso della fisionomia del neonato.

Ha linee morbide e forme arrotondate per accogliere il corpo del bebè e non procurargli alcun fastidio. In particolare, il supporto del piatto è in ABS, una plastica resistente e morbida che mantiene il calore ambientale. In ogni caso è possibile settare la funzione tara che permette di azzerare il conteggio del peso se si aggiungono teli o copertine.

Misura fino a 20 chili, anche se non è adatta per pesare bimbi più grandi di qualche mese dato che il piatto è di piccole dimensioni. Già dopo qualche settimana, i bimbi più movimentati o cicciottelli potrebbero trovare insufficiente lo spazio disponibile.

 

Pro

Display leggibile: Si legge con chiarezza il dato riportato sul piccolo schermo Led che ha caratteri neri e ben leggibili anche se il piccolo schermo non è retroilluminato.

Funzione tara: In questo modo è possibile aggiungere degli spessori se non si vuole che il piccolo poggi direttamente sulla plastica del vassoio, questo peso aggiuntivo non sarà calcolato.

Compatta: Le dimensioni della bilancia sono minime e per questo è facile trovarle posto dove si desidera.

          

Contro

Corta: Adatta soprattutto per monitorare lo sviluppo dei prematuri o per i primissimi mesi, questa è di piccole dimensioni e presto diventa inadatta allo scopo.

Acquista su Amazon.it (€36.48)

 

 

 

2. Mommed Bilancia per neonato multifunzione digitale

 

Tra le offerte più interessanti c’è questo modello, versatile e dotato di semplici accorgimenti che la rendono completa per tutta la famiglia. Si tratta di una comune bilancia pesapersone che in più ha l’incastro per fissare il vassoio per pesare solo in neonato. Si tratta di una semplice ma versatile e comoda intuizione.

Il vassoio per misurare il bebè si compone di due parti, quindi è facile da riporre una volta che non servirà più. Inoltre, le due estremità sono graduate con una scala in centimetri. In questo modo è possibile anche misurare velocemente l’altezza e il progresso della crescita del bimbo in ogni aspetto. 

La striscia trasversale, oltre a quella longitudinale, serve per offrire una stima della crescita della testa. È alimentata a batterie, sono incluse insieme alla bilancia e sono due comuni AAA. Tra le funzioni più interessanti, la possibilità di accenderla e spegnerla con un tasto, oppure di misurare il valore anche mentre il piccolo si muove grazie alla funzione Hold.

 

Pro

Doppio utilizzo: Si può usare per pesare il bebè e poi, rimuovendo il vassoio, tutti gli altri componenti della famiglia come si fa con una comune pesapersone.

Display retroilluminato: Così è facile leggere il dato senza temere di fraintendere. Comoda anche la presenza della scala graduata che misura in centimetri la lunghezza del corpo e la circonferenza della testa.

Tara e Hold: Le due funzioni sono utili per pesare il piccolo, la prima permette di usare una copertina senza alterare la misura, l’altra rileva il dato anche mentre il piccolo si muove.

 

Contro

Piatto in metallo: Quindi freddo e poco confortevole per il neonato. Diventa necessario aggiungere una coperta o simile e ricordarsi di togliere la tara.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Mebby Bilancia Baby & Child piatto rimovibile MOD 91502

 

In comparazione con altre soluzioni versatili, questa piace perché può essere usata oltre la fase neonatale anche se solo fino a un peso di 20 chili. È dotata di piatto per appoggiare il bebè. Già leggermente imbottito offre il vantaggio di essere un supporto morbido e più gradevole al tatto rispetto al semplice metallo o alla plastica. 

Se si preferisce, è possibile rimuovere il vassoio e usare la bilancia per pesare i bambini che stanno in piedi da sé. Quindi ancora per qualche annetto si potrà continuare a usarla per controllare l’andamento della crescita del piccolo.

Il design gradevole e molto intuitivo permette un uso semplificato e veloce di questo strumento. Sui lati sono presenti i tasti che consentono di regolare le funzioni base. Si può azzerare il peso della tara e così usare anche dei teli sul supporto. Trattiene in memoria le misure precedenti così da facilitare il confronto tra le pesate e seguire l’andamento dello sviluppo.

 

Pro

Doppia funzione: Pesa i bambini durante la prima fase neonatale e seguendone lo sviluppo fino a quando raggiungono i 20 chili, semplicemente rimuovendo il vassoio e lasciando che il piccolo salga in piedi sulla pedana.

Uso intuitivo: I tasti laterali danno accesso alle funzioni base, come la tara o richiamare la memoria delle precedenti misurazioni. In maniera molto semplice.

Design gradevole: Dimensioni compatte e colori accesi rendono questa bilancia una tra le più graziose di questa classifica.

 

Contro

Necessaria stabilità: Se il bebè si agita e scalcia il sensore impiega un po’ di tempo prima di restituire il dato finale corretto.

Acquista su Amazon.it (€49.99)

 

 

 

4. Boston Tech BA-104 Bilancia digitale per neonati

 

Altra proposta interessante tra i modelli venduti online è questa bilancia, semplice e piuttosto economica. È specifica per neonati, quindi non potrà essere usata per altri scopi, oppure è indicata per pesare cuccioli e animali domestici che possono arrivare in famiglia.

È facile da usare grazie al comodo display retroilluminato e con caratteri grandi e ben leggibili. La funzione tara è presente e consente di migliorare la comodità del supporto per accogliere bene il bebè. Utile anche la funzione Hold che serve a fare una media ponderata delle pesate in un certo arco di tempo, così da annullare l’effetto dei movimenti che falserebbero il valore.

Pesa con scatti di 5 grammi, quindi restituisce un dato piuttosto attendibile e adatto allo scopo. La pesata massima è di 20 chili, ma di fatto non sarà utilizzata per così tanto tempo visto che non è possibile salire in piedi sul piatto.

 

Pro

Design semplice: Le funzioni della bilancia sono chiaramente accessibili coi tasti che si trovano in posizione laterale.

Schermo chiaro: Il display è ben leggibile e i caratteri visibili perché grandi e spiccano sullo sfondo retroilluminato.

Unità di misura: Si può selezionare la misura ideale, tra chili, libbre e once, così da impostare la bilancia in base alle proprie preferenze.

 

Contro

Piatta: La forma del supporto non ha i bordi arrotondati come avviene con quelle che hanno il vassoio. Bisogna considerare un minor contenimento dei movimenti del corpo.

Acquista su Amazon.it (€39.9)

 

 

 

5. Laica Bilancia pesabambini elettronica PS3001W1

 

Tra gli articoli più venduti anche questo modello Laica pensato specificamente per pesare i bebè. Ha la funzione tara che permette di azzerare la pesata se si preferisce usare un supporto prima di appoggiarlo.

La funzione Hold, o Bloccapeso, serve a stabilizzare la misurazione malgrado i continui movimenti del neonato. Può rilevare i chili o le libbre e la capacità massima raggiunge i 20 chili o corrispettivi. Quindi si può usare senza restrizioni e fin tanto che può essere appoggiato sul piatto per effettuare la misurazione.

Il sensore notifica se si supera il peso che la bilancia è in grado di misurare, quindi è possibile notare se è stata mal posizionata. Alla base sono presenti dei piedini che la stabilizzano sulla superficie d’appoggio per favorire la corretta rilevazione. Inoltre, il display segnala se la batteria è scarica informando della necessità di sostituirla.

 

Pro

Design compatto: Realizzata in plastica, ha dimensioni ridotte e per questo è facile da riporre dopo l’uso anche in un cassetto.

Funzione Hold: Riesce a misurare il bebè anche se si muove parecchio perché il sensore fa una media delle pesate in un certo arco di tempo fino a trovare il valore esatto.

Tara: Si può resettare il peso di una coperta o altro che serva per farlo appoggiare sul supporto. Quindi è possibile usare una base più morbida senza che si alteri la misurazione.

 

Contro

Tasti: Non sono progettati con la massima cura che ci si aspetta da un prodotto di questo marchio e potrebbero non funzionare alla perfezione.

Acquista su Amazon.it (€42.99)

 

 

 

6. Adler Bilancia per neonato

 

Quando si tratta di stabilire come scegliere una buona bilancia per neonato servono pochi parametri. Deve essere precisa anche con i decimali e quindi pesare piccole variazioni di peso da una settimana all’altra. Inoltre, dovrà essere adatta a sorreggerne il corpo. In questo caso il piano d’appoggio è di 56 x 26 centimetri, quindi ampio abbastanza da offrire un supporto stabile e sufficientemente ampio per fare bene il proprio dovere.

Ben piantata, ha quattro piedini che la fermano in posizione stabile sul ripiano dove pesa senza subire alterazioni. Infatti, affinché funzioni al meglio è importante assicurare la perfetta aderenza al piano. Quanto più questo è stabile e orizzontale, migliore sarà il funzionamento del sensore.

Dopo 20 secondi di inutilizzo la bilancia si spegne automaticamente. Un dettaglio che risulta sempre comodo quando si ha a che fare con un bebè che richiede attenzioni continue. Così non si rischia di consumare le batterie inutilmente.

 

Pro

Base ampia: La superficie su cui appoggiare il neonato è abbastanza ampia e comoda così il piccolo può trovare tutto lo spazio utile per appoggiarsi senza cadere.

Autospegnimento: Dopo 20 secondi di inutilizzo la bilancia si spegne da sé così da risparmiare le batterie per il prossimo utilizzo.

Display grande: I caratteri sono ben leggibili sullo schermo di dimensioni generose e facile da consultare, così la lettura del dato è immediata e non lascia spazio a dubbi.

 

Contro

Manca funzione hold: Molto vantaggiosa per pesare con precisione i neonati che scalciano e si muovono perché fa una media ponderata delle diverse misurazioni in un certo arco di tempo. Peccato qui manchi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. G3Ferrari CrescoBene Bilancia pesa bimbi G30021

 

Marchio di riferimento per gli elettrodomestici in cucina, propone anche una linea di prodotti per la cura del bebè. In questo caso offre un’alternativa a chi ancora non ha deciso quale bilancia per neonato comprare. Conta su un piatto con bordi leggermente ricurvi per garantire una buona base d’appoggio e limitare i movimenti del corpo. 

La presenza della funzione Hold aiuta a effettuare una stima affidabile e quanto più possibile precisa del peso malgrado scalci o si agiti. Come ci si aspetta da questo tipo di articoli pesa a intervalli di 5 grammi fino a 20 chili. Quindi può essere usata anche per pesare i bimbi che già stanno in piedi, dato che possono stare dritti sul piatto senza difficoltà.

È realizzata interamente in plastica, robusta e resistente, ha il vantaggio di non diventare troppo fredda come succede al metallo o altro materiale sensibile alle temperature esterne. Qui vi proponiamo dove acquistare la bilancia al miglior prezzo, ma vi suggeriamo di dare un’occhiata a pro e contro che la caratterizzano prima di fare la vostra scelta d’acquisto.

 

Pro

Pedana ampia: Con la sua base larga poco più di 33 cm e lunga 56 cm, offre un supporto sufficientemente ampio per far appoggiare il bebè in tutta sicurezza e poi il piccoletto una volta in grado di reggersi ritto in piedi.

Pesa fino a 20 chili: Il limite massimo di rilevazione è in linea con le altre bilance di questa categoria, inoltre rileva con intervalli di 5 grammi per offrire la necessaria precisione richiesta a questo strumento.

In plastica: La pedana è robusta e solida anche se di per sé la struttura pesa molto poco, 1,6 chili, che la rende pratica e facile da riporre dove serve dopo l’utilizzo.

 

Contro

Tara poco accurata: Se il bebè si muove per via del minore attrito con la superficie, la misurazione può subire delle variazioni.

Acquista su Amazon.it (€41.79)

 

 

 

8. Momert Gima Bilancia digitale per neonati 27312

 

Un bel modello progettato con cura e attenzione per i particolari. Si può utilizzare per i bebè e i bambini senza problemi. Infatti è dotata di piatto per la pesata del neonato con i bordi ben rialzati così da limitare i movimenti del piccolo e accoglierlo senza che rischi di cadere.

In seguito, si potrà rimuovere il supporto e continuare a usare la pedana per monitorare i bimbi che sono in grado di stare in piedi da sé. Una soluzione versatile e comoda anche per gli studi pediatrici dove è necessario seguire lo sviluppo dei piccoli in diverse fasi della loro crescita.

Tanti la considerano la miglior bilancia per neonato per via della sua precisione, malgrado impieghi molto tempo per dare il dato finale. È dotata di funzione Hold ma questa stima non viene effettuata con particolare velocità e prontezza. Non è nemmeno il modello più economico di questa classifica, la tecnologia utilizzata per la sua realizzazione è affidabile ma comporta costi più alti.

 

Pro

Con bordi rialzati: Le dimensioni del piatto per la misurazione sono generose, ma si caratterizzano soprattutto per via dei bordi molto alti che accolgono il piccolo al meglio.

Doppia funzione: In seguito si può rimuovere il piatto per la pesata e continuare a usarla per far salire il bimbo in piedi.

Uso intuitivo: Le funzioni che si possono selezionare sono ben visibili frontalmente e permettono di sottrarre la tara, accendere o spegnere la bilancia, cambiare unità di misura.

 

Contro

Lenta: In caso di bebè molto movimentati, la stabilizzazione risulta lenta e potrebbe rendere la pesata disagevole.

Acquista su Amazon.it (€56.11)

 

 

 

Come scegliere una buona bilancia per neonato

 

Pesare il neonato può essere un impegno molto gravoso. Ha una certa portata di incertezza e aspettative che potrebbero rendere poco piacevoli le prime settimane di vita insieme al bebè. Bisognerebbe limitarsi a seguire le indicazioni del medico e valutarne l’acquisto solo se caldamente raccomandato.

Per essere certi di acquistare un modello in grado di rispondere alle aspettative è bene accertarsi che risponda a determinati requisiti. In primo luogo è importante che il sensore sia in grado di rilevare le variazioni di peso minime, se non per il singolo grammo, di certo dovrebbe essere precisa fino ai decimali. Inoltre, non sempre la migliore scelta è quella digitale, in alcuni casi potrebbe rivelarsi utile ricorrere a quelle analogiche meno soggette a errore nella rilevazione del peso.

Analogica o digitale

La scelta della giusta bilancia dipende molto dalle reali esigenze di monitoraggio della crescita del bebè. Se per qualsiasi ragione non è possibile recarsi in visita dal pediatra ogni settimana, potrebbe essere utile mantenere i contatti diretti fornendo dei dati accurati e rilevati direttamente a casa propria.

In questo caso è bene seguire i consigli del medico e valutare l’opportunità di acquistare una bilancia elettronica, quindi alimentata con le batterie, oppure analogica. Anche se queste ultime non sono affatto intuitive e necessitano di una certa competenza nel loro uso, hanno il vantaggio di essere molto accurate. Si possono tarare con maggiore facilità e precisione e di solito sono presenti i pesi per verificare che la loro rilevazione sia esatta in ogni momento.

I modelli digitali di più nuova concezione rappresentano una buona soluzione per chi ha il desiderio di effettuare la pesata direttamente in casa pur tollerando qualche imprecisione nella rilevazione. Spesso questi strumenti si servono di un software in grado di elaborare una media tra diverse rilevazioni effettuate in un determinato arco di tempo. La ragione è semplice: il sensore è sensibile agli spostamenti del corpo e quindi rileva dati diversi ogni volta che il piccolo si muove.

 

Con batteria o alimentata a corrente

Alcune soluzioni digitali possono prevedere la possibilità del collegamento diretto alla presa di corrente. Si tratta di soluzioni piuttosto rare e non facili da trovare. Potrebbero essere utili se scelte per degli studi medici o veterinari, dove è più frequente l’utilizzo della bilancia per monitorare la crescita dei piccoli pazienti.

Per lo più, in casa si utilizzano i modelli alimentati a batteria. Sono le classiche pile a bottone a essere utilizzate in questo caso e offrono una riserva di energia in grado di durare molto a lungo.

Inoltre, la maggior parte dei modelli prodotti di recente comprende la funzione di autospegnimento dopo un determinato intervallo di tempo. In questo modo è più facile prolungare nel tempo la vita utile della batteria e quindi l’utilizzo della bilancia in sé.

 

 

Le caratteristiche dei modelli professionali

Le bilance domestiche si caratterizzano per la presenza di sensori in grado di elaborare un dato che si avvicina il più possibile al valore finale. Di solito si raccomanda di utilizzare sempre la stessa bilancia per effettuare la pesata perché l’eventuale errore si manterrà costante e non darà adito a sospetti riguardo l’effettivo andamento della crescita.

I modelli professionali, impiegati per lo più negli studi medici, sono quelli analogici che rilevano il peso in maniera progressiva e devono essere usati con sapienza. Ma non mancano soluzioni digitali altrettanto affidabili che possono rilevare il peso reale in maniera efficace. Si tratta di tecnologie più costose e d’altra parte anche più affidabili.

 

 

 

Come utilizzare una bilancia per neonato

 

Pesare il neonato dovrebbe essere un compito del medico che ne segue le tappe dello sviluppo e non un’incombenza dei genitori. Esistono altri parametri che i genitori possono usare per essere certi che il piccolo stia in buona salute. Come per esempio controllare il numero di pannolini che bagna ogni giorno. Questo è un buon parametro per essere certi che stia mangiando a sufficienza e che il suo sistema di evacuazione funzioni come deve. Otto pannolini al giorno sono una buona quantità per comprendere che tutto procede a gonfie vele.

 

Perché è sbagliato fare la doppia pesata

Una pratica che si trascina ancora da qualche decennio è accompagnare l’allattamento al seno alla doppia pesata per essere certi che il piccolo abbia mangiato a sufficienza. Si tratta, in soldoni, di pesare il piccolo prima e dopo aver mangiato. Peccato che il bebè non sia un contenitore che aumenta di peso all’aumentare del liquido versato, il latte di mamma in questo caso. Né la composizione e le capacità nutrizionali del latte materno sono identiche nell’arco della giornata o nel corso dell’intero allattamento.

È noto che la composizione del latte varia al mutare delle esigenze fisiologiche del neonato quindi si modificano le percentuali di zuccheri, grassi e acqua contenuti in ogni seno e per ogni poppata. Potrebbe capitare che il piccolo beva solo poche gocce di latte ma estremamente nutrienti oppure continui a poppare a lungo soluzioni più zuccherine e meno grasse.

Pensare di comprendere quanto e cosa abbia mangiato il figlio semplicemente pesandolo porta solo a maturare incertezza e insicurezza rispetto alla propria capacità di dare il nutrimento necessario al proprio piccolo.

 

I consigli per usarla al meglio

Monitorare la crescita del piccolo è un passaggio obbligato per certi genitori. Specie quelli che non sono nati a termine, i gravemente immaturi, devono essere controllati con costanza anche quando sono a casa. In questo caso è indispensabile seguire i suggerimenti del medico, meglio ancora se un pediatra di cui ci si fida e con cui entrare in buona sintonia.

In alternativa, chi ha piacere di seguire i progressi del proprio piccolo vedendolo crescere davanti ai propri occhi, si dovrebbe limitare a pesarlo una volta la settimana. Più spesso di così può rivelarsi poco produttivo. Del resto con un bebè in casa non ci si annoia mai e il tempo da dedicare alla pesata è davvero minimo.

Quando usare la bilancia per neonato

I neonati che in Italia nascono sotto i 2,5 chili sono definiti “a basso peso” e rappresentano circa il 5% della popolazione di nuovi nati ogni anno. Per questi bambini, che per lo più sono nati prima della 37° settimana, valgono dei protocolli molto precisi. Tra i quali il monitoraggio costante del ritmo di crescita, considerando che la curva di accrescimento non è comparabile con quella dei bambini nati normopeso.

Per questi bambini è essenziale provvedere a fornire l’allattamento naturale, ricca fonte di quei nutrienti che serviranno per assicurarne il corretto sviluppo futuro. Meno indicato è chiedere ai genitori già gravemente preoccupati, di occuparsi di controllare la crescita in maniera costante.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pesare un neonato senza bilancia?

Per “pesare” un bebè, cioè per monitorarne la crescita in maniera efficace e senza lo stress della pesata si usano altri parametri. In primo luogo si conta il numero di pannolini che si sporcano ogni giorno, tra feci e urine si dovrebbero contare almeno otto cambi. Inoltre ci sono altri parametri utili che permettono alla mamma e al papà di accertarsi che il ritmo della crescita sia costante durante i primi mesi. Per esempio la velocità con cui il pannolino segna i fianchi e la vita, dimostrando di essere già troppo piccolo. Anche i vestitini sono un buon parametro da usare per valutare con che velocità quelli nuovi devono sostituirsi ai precedenti anche se utilizzati solo poche volte.

Fino a quando pesare un neonato?

Il peso del bambino si monitora sempre durante le visite dal pediatra. Si tratta di una pratica consueta che si dirada man mano a meno di non esserci delle condizioni specifiche, come l’obesità o il sottopeso. Per i primi mesi, di solito fino alle prime vaccinazioni, le visite dal pediatra sono a cadenza settimanale. In questo contesto il medico monitora peso, altezza e circonferenza cranica insieme ad altri parametri utili. Poi le visite si diradano fino al compimento del primo anno, diventando per lo meno annuali dopo questa età. In questa circostanza, durante una visita complessiva e accurata si valuta anche il peso del bambino.

 

Dove noleggiare la bilancia per neonato?

In farmacia di solito è possibile richiedere alcuni presidi medici come il tiralatte, lo sterilizzatore o la bilancia. Bisogna fare attenzione e valutare l’effettiva convenienza di ricorrere a questo tipo di strumenti perché potrebbe rivelarsi più costoso, per esempio, rispetto alla scelta di comprare un buon dispositivo e poi rivenderla dopo averla usata.

 

Perché è sconsigliata la doppia pesata?

L’allattamento al seno non è comparabile a quello formulato, quindi per valutare l’effettiva capacità del latte di mamma di nutrire il figlio non basta semplicemente “pesare” la quantità che il bebè ha ingerito.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments