I 7 Migliori Cicciobello del 2019

Ultimo aggiornamento: 16.12.19

 

Cicciobello – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 

 

Siete a caccia del miglior Cicciobello da regalare alla vostra bambina? In commercio si trovano tante soluzioni tutte diverse, basta scegliere tenendo conto dell’età di chi lo deve ricevere e delle condizioni che più comunemente si trova a vivere. Il bello di questo pupazzo è che riesce a riprodurre in maniera semplice e verosimile, le situazioni della vita reale dei più piccoli. Così loro possono adattarsi e immedesimarsi nelle scene che riproducono con il gioco. Si può scegliere il pupazzo giusto anche tenendo conto del prezzo finale di vendita. Esistono modelli più o meno accessoriati e che comportano un costo variabile a seconda delle offerte del momento. In questo articolo vogliamo proporvi le soluzioni più interessanti, come i primi due che guidano la nostra classifica. Giochi Preziosi Cicciobello Bua è in cima alle liste dei desideri di tante bambine e la ragione è che riesce a riprodurre tante situazioni di vita reale. Giochi Preziosi- Cicciobello Mille Baci, abbracci, coccole e tanto affetto conditi da semplici gesti come l’offerta del biberon.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 7 Migliori Cicciobello – Classifica 2019

 

La lista che segue è quella composta dai migliori Cicciobello del 2019, sono i modelli più interessanti del momento e anche quelli più desiderati dalle bambine d’oggi. È imprescindibile consultarla per capire quale Cicciobello comprare per fare una gradita sorpresa.

 

 

Cicciobello Bua

 

1. Giochi Preziosi Cicciobello Bua, Bambolotto con Accessori

 

Volete sapere come scegliere un buon Cicciobello? Chiedete alla diretta interessata e sarà in grado di indirizzarvi verso il modello preferito. Ma se la bimba è ancora piccola e non subisce l’effetto della sovraesposizione alle campagne di marketing, allora questo potrebbe essere un regalo che si fa apprezzare in tanti livelli di gioco.

È consigliato alle bambine a partire dai due anni, e si presta bene a essere usato anche dalle più grandi perché ha una ricca dotazione di accessori che lo rende perfetto per realizzare ambientazioni divertenti e varie.

Ha tanti accessori, come il termometro che si fissa direttamente al timpano come un vero termometro digitale a infrarossi. Qui rileva la temperatura con suoni e luci che rendono più dinamico il gioco. Ci sono ben tre biberon da dare al pargolo per aiutarlo a guarire ogni volta con un rimedio diverso. Anche la siringa è molto utile perché permette ai piccoli di interiorizzare il concetto che la guarigione è conseguenza della giusta cura. Quindi medicine e tante coccole sono la ricetta perfetta per creare sempre nuovi set di gioco.

 

Pro

Tanti accessori inclusi: Le ambientazioni del gioco sono numerose e si possono ricreare facilmente situazioni di vita vissuta. Per esempio, la febbre alta, la necessità di andare dal medico a farsi visitare con lo stetoscopio, la somministrazione di medicine e così via.

Ambientazione quotidiana: Sono oggetti che il bambino è abituato a vedere spesso ogni volta che ha necessità di essere curato per colpa di una noiosa influenza. In questo modo il piccolo acquisisce dimestichezza con situazioni che possono risultare fastidiose.

Con l’immancabile ciuccio: Il modello è fedele alla tradizione con il classico accessorio che serve per calmare il pianto del piccolo.

 

Contro

I cavi non sono i più resistenti: Le funzioni essenziali del bambolotto sono attivate tramite un semplice circuito elettrico, ma può capitare che qualche filo non sia saldato a dovere.

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

 

Cicciobello Mille Baci

 

2. Giochi Preziosi Cicciobello Mille Baci, Bambolotto Parlante

 

Tra le offerte imperdibili c’è anche il modello Mille Baci, una soluzione perfetta per ricreare le ambientazioni serene e allegre delle belle giornate trascorse insieme in famiglia. Il sensore del bambolotto riconosce la guancia e qui scocca un bacio, continua a farlo fintanto che è vicino al viso della bimba.

Ha una buona quantità di accessori utili a ricreare le ambientazioni quotidiane. Quindi si può contare sul ciuccio e il biberon perfetti per calmare il bambolotto quando ha fame o ha bisogno di coccole.

Carinissimo il pagliaccetto a tema, quindi con stampe che ricordano i baci e lo scambio affettuoso di tenerezze.

Sono necessarie tre batterie ministilo tripla A, quindi è importante ricordare di acquistarle a parte se non si vuole rischiare di deludere il bambino che lo riceve in regalo. Altrimenti non si attivano le funzioni base come il pianto o lo schiocco dei baci.

 

Pro

Sensore per dare tanti baci: Quando il bambolotto si avvicina al viso della bimba, comincia a mandare tanti bacetti. Richiede tante attenzioni e cure che permettono di creare tante ambientazioni per il gioco di ogni giorno.

Accessori di base per tanti giochi: In dotazione ci sono l’immancabile ciuccio e il biberon per ricreare il gioco più comune con questo bambolotto. Mentre le frasi registrate consentono di inventare soluzioni diverse e ambientazioni tenere e stimolanti.

Va in standby per contenere il consumo delle pile: Una levetta laterale consente di attivare il sensore e il microfono, ma se non viene usato si spegne dopo qualche minuto. Le batterie così durano di più e non c’è il rischio che la bambola si attivi da sola nel cuore della notte.

 

Contro

Necessita di pile (non incluse): Per funzionare devono essere inserite le batterie, è bene ricordarsi di acquistarle contestualmente al pupazzo per ottenere il massimo.

Acquista su Amazon.it (€38,9)

 

 

 

Cicciobello Dentino

 

3. Giochi Preziosi Cicciobello Primo Dentino

 

In comparazione con altri modelli più complessi, questo probabilmente è quello che offre meno possibilità di interazioni. Quindi ci sono pochi accessori e funzioni prestabilite, d’altra parte offre alla bambina la possibilità di creare liberamente ambientazioni e giochi che ritiene più adatti al proprio desiderio.

Infatti la confezione comprende solo la pinzetta per far sparire il dentino e l’anello per la dentizione che lo fa ricomparire. Si tratta di un semplice meccanismo attivato da un magnete che tira su il dentino dopo essere stato fatto scivolare sotto la gengiva con la pinzetta.

Quindi il dentino, di per sé, non cade o comunque non è possibile prenderlo in mano come succede ai bimbi più grandi dai sei anni in poi. Il vantaggio è che non si corre il rischio di perdere un pezzo così piccolo ed essenziale per il tipo di ambientazione del gioco.

Il vestitino un po’ più moderno ed elegante è una simpatica variante del più frequente pagliaccetto.

 

Pro

Mette in scena la situazione tipica della dentizione: Si può usare per spiegare perché i denti cadono e cosa succede quando crescono, quindi si può proporre a diverse età e con approcci distinti.

Ha un vestitino più moderno: A differenza del solito pagliaccetto un po’ fuori moda, questo modello veste un simpatico paio di jeans e una maglietta a righe molto convincenti.

Non ha bisogno di batterie: Il dentino cade e rispunta grazie all’azione di pinzetta e anello per la dentizione che funziona con un magnete che respinge o attira il dentino in bocca.

 

Contro

Piuttosto basico: Costa poco ma offre solo soluzioni basilari, niente a che vedere con i modelli ultra accessoriati che piacciono tanto alle bimbe più grandicelle.

Acquista su Amazon.it (€25)

 

 

 

Cicciobello Unicorno

 

4. Giochi Preziosi CCB13000 Cicciobello Unicorno

 

Tra i modelli venduti online si trova anche questo piccolo cosplayer vestito da unicorno che fa felici le bimbe più tenere e romantiche. Svolge la funzione base di ogni Cicciobello, cioè piange quando non ha il ciuccio. Chiude gli occhi se viene messo in orizzontale, quindi si addormenta quando è messo a letto proprio come ci si aspetta da questo tipo di bambolotto.

Non ha altre funzioni o accessori speciali a parte il costumino che ricrea l’ambientazione fiabesca che oggi riscuote tanto successo tra le bambine. La tutina ha un cappuccio dotato di corno che copre gli immancabili ciuffetti biondi della chioma di Cicciobello. La tutina è intera e decorata con stampe a tema in modo da evidenziare ancora di più il leitmotiv scelto per il pupazzo.

 

Pro

Uno tra i meno cari: Ci sono modelli del bambolotto che possono costare davvero parecchio, in questo caso il prezzo è molto contenuto e rappresenta una buona soluzione per chi ama il genere ma non sente il bisogno di circondarsi di troppi accessori e funzioni.

Con un tema identificativo chiaro: Il tema unicorni imperversa tra le bimbe e le teenager negli ultimi anni, impossibile non arrivare anche al reparto marketing di Cicciobello che è sempre stato attento a cogliere le mode del momento.

Piange e chiude gli occhi: Quando si leva il ciuccio il bambolotto comincia a piangere. E lo fa sempre a meno di non rimuovere le batterie. Mentre se si mette in posizione orizzontale chiude gli occhi per fare la nanna.

 

Contro

Molto basic: Le funzioni sono ridotte all’osso e anche l’impossibilità di disattivare il pianto senza dover rimuovere le batterie lascia un po’ a desiderare.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Cicciobello Morbillino

 

5. Giochi Preziosi Cicciobello Morbillino, Bambolotto, Multicolore

 

Oltre alle divertenti macchioline rosse che compaiono lungo gli arti, il pupazzo offre in dotazione anche un buon numero di accessori base per giocare al dottore. Quindi c’è un set di cerotti e di cremine per calmare l’arrossamento e far tornare il sorriso a Cicciobello.

Con un panno si possono rimuovere le macchioline rosse e con semplicità si può ricominciare a giocare all’infinito creando sempre nuove varianti e soluzioni diverse.

I puntini rossi ricompaiono da soli dopo pochi minuti per ricominciare una nuova sessione di gioco, un divertimento continuo e articolato in modo da offrire sempre una cura diversa al bambolotto. A differenza di gran parte degli altri modelli, questo non ha i soliti arti per metà di tessuto e metà di plastica. È possibile giocare con il pancino e le gambe intere che sono scoperte perché ha un vestitino smanicato e i pantaloncini corti.

Una soluzione diversa che consente una maggiore interazione e rende più completo e rifinito il bambolotto dalle sembianze verosimili. Ha anche le ciabattine, delle scarpette di plastica trasparente che non sempre sono incluse in altri modelli.

 

Pro

Tanti accessori per curare il morbillo: Le macchioline rosse che ricoprono braccia, pancia, gambette e viso si curano a seconda del desiderio del bambino con creme, straccetto o cerottini che si possono attaccare e staccare a piacimento.

Il gioco ricomincia dopo pochi secondi: Dopo la cura, le macchioline rosse ricompaiono per ricreare sempre l’ambientazione di gioco preferita dalle bambine.

Un vestito moderno e divertente: A differenza di altri modelli, questo è interamente rigido e senza parti solo imbottite, quindi ha in dotazione la più simpatica combinazione di pantaloncini e magliettina invece del classico pagliaccetto.

 

Contro

Costa meno ma è più piccolo del solito: Le dimensioni non devono trarre in inganno, si tratta di uno dei modelli più small.

Acquista su Amazon.it (€33,61)

 

 

 

Cicciobello Scuola

 

6. Giochi Preziosi Cicciobello Scuola Bambola Interattiva

 

Non figura in assoluto tra i modelli più venduti visto il prezzo mediamente più alto, ma è una valida alternativa da prendere in considerazione se si vogliono proporre ambientazioni più strutturate e stimolanti.

È dotato di tablet, cioè di gioco interattivo che può fare la bambina per apprendere i concetti basilari che si imparano alla scuola dell’infanzia o al primo anno di elementari.

Ha varie schede che permettono di giocare con i numeri e le lettere. Funzionano con il classico sistema della penna che segnala la risposta giusta tra le diverse proposte nelle schede.

Il pupazzo è parlante, quindi guida il piccolo nell’apprendimento dei concetti essenziali.

A scelta è possibile acquistare una valigetta con tutto l’occorrente perché la bimba impersoni la maestra.

 

Pro

Un’ambientazione stimolante: Il primo giorno di scuola, Cicciobello è vestito per l’occasione con una giacchina che ricorda il classico grembiulino. Ha una scatola che imita la forma del banco scolastico ma non è possibile usarla a lungo senza danneggiarla.

Tanti accessori utili: Insieme ai vestitini a tema, è incluso il tablet cioè una lavagnetta elettronica con sensore per indovinare le risposte giuste o sbagliate. Si usa lo stesso dito di Cicciobello per segnalare le risposte.

Chiude gli occhi: Quando è ora di riposare, Cicciobello lo richiede e quando è in posizione chiude gli occhi e si addormenta.

 

Contro

Troppo caro: Il prezzo pieno è esageratamente alto, anche rispetto alle funzioni offerte e alla progettazione, che non è ineccepibile.

Acquista su Amazon.it (€79)

 

 

 

Cicciobello Fiocco di neve

 

7. Giochi Preziosi Cicciobello Fiocco di Neve Bambolotto 

 

Non è difficile trovare dove acquistare questo che è uno tra i più distribuiti attualmente, quindi se decidete di comprarlo online assicuratevi che sia al prezzo più conveniente. Non riserva grandi sorprese e le funzioni che include sono piuttosto spartane.

Si limita a piangere a dirotto quando si stacca il ciuccio, operazione che un bimbo riesce a fare più comodamente di quanto si riesca a inserire di nuovo il ciuccio al suo posto.

Quindi, una volta esaurito il fascino del pianto che si attiva e poi zittisce, non è male l’idea di rimuovere le batterie per dare la possibilità ai piccoletti di inventare i propri giochi. Come da tradizione, questo bambolotto ha solo le mani e i piedi in plastica morbida. Il resto del corpo è realizzato in tessuto imbottito, cosa che lo rende parecchio soffice e gradevole da abbracciare.

  

Pro

Abbigliamento completo: Il vestitino è invernale, quindi ha un pagliaccetto a manica lunga e piede incorporato, la sciarpetta e il cappellino con il pompon che completano il set dell’ambientazione invernale.

Si muovono le palpebre: L’espressione è la solita con gli occhioni che si aprono e chiudono se la bambola viene tenuta in verticale oppure in orizzontale.

Con ciuccio per calmare il pianto: L’unica funzione speciale è quella che il dito, a volte anche quello del bambino, attiva o calma il bebè che, altrimenti, piange all’infinito.

 

Contro

Ci vuole forza per rimettere a posto il ciuccio: Per calmare il pianto di Cicciobello è necessario rimettere al suo posto il ciuccio, peccato che il buco sia un po’ troppo stretto e l’operazione necessiti di particolare forza.

Acquista su Amazon.it (€36,99)  

 

 

 

Passeggino di Cicciobello

 

Giochi Preziosi Cicciobello, Passeggino 4 Ruote Pieghevole

 

È l’accessorio per eccellenza ed è anche il più economico rispetto ad altri. È disegnato per essere usato comodamente in casa per trasportare Cicciobello dove si vuole. Si tratta del passeggino, nella sua forma basic riprende in tutto e per tutto le fattezze di un vero modello leggero. Quindi ha una struttura di tubolari che si incastrano tra loro per riprendere la forma desiderata e all’occorrenza si ripiega per occupare poco spazio.

I prezzi bassi del nuovo modello sono un altro punto forte, si tratta di un modello versatile e comodo da tenere in casa perché non ingombra troppo e le rotelle non rischiano di far danno su pavimento e mobili.

La seduta è completa di tutto punto. Ci sono anche le cinture per assicurare Cicciobello al suo posto ed evitare che possa scivolare per colpa di una curva presa male. I pareri delle mamme confermano però che il passeggino è un po’ troppo basso e piccolo per le bimbe dai 4 anni in poi.

 

Pro

Pieghevole: Si può facilmente smontare e riporre in modo da non ingombrare troppo nelle camerette più piccole. Per rimetterlo in forma bastano pochi gesti intuitivi.

Dotato di cinture: Così si può fissare Cicciobello alla seduta senza rischiare che possa cadere o che la piccola possa perderlo mentre corre da una stanza all’altra col passeggino.

Tessuto e tubolari: I materiali sono solidi e robusti, la tela è un tessuto sintetico molto resistente. Non c’è pericolo per i mobili e le mattonelle di casa, ogni parte a contatto è rivestita in modo da non lasciare segni sul pavimento.

 

Contro

Un po’ bassino: Si può giocare bene se la bimba che lo usa è piccola, mentre non promette di essere usato da chi ha più di tre anni.

Acquista su Amazon.it (€20,98)

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere un buon Cicciobello?

 

Ci sono giocattoli che non si scelgono, arrivano in casa quasi da sé. Cicciobello rappresenta uno dei bambolotti più desiderato e venduto da oltre 50 anni. Generazioni di mamme e bambine ne hanno apprezzato le fattezze, la cura per i particolari e gli speciali accessori.

Nel tempo le proposte legate a questo pupazzo si sono ampliate, è stato il primo a cercare di parlare un linguaggio trasversale, per tutti i bimbi del mondo. Infatti, non solo l’Italia, ma anche il resto d’Europa apprezza il primo giocattolo parlante che simula in tutto e per tutto quello che fa un neonato durante i primi mesi di vita.

In commercio si trovano i modelli più diversi, in grado di simulare azioni quotidiane e avvicinare i più piccoli alla realtà della genitorialità, insieme alle attività di cura che si svolgono per accudire un bebè. Tanti appassionati, oggi, vanno a caccia dei modelli d’epoca che hanno già qualche decennio sulle spalle ma che esercitano un grande fascino difficile da negare.

Un giocattolo con una lunga storia di successo

Era il 1962 quando Gervasio Chiari inventa il primo bambolotto parlante che imita le fattezze di un neonato di pochi mesi. Il giocattolo viene realizzato da un importante scultore dell’epoca, Silvestro Bellini, che disegna un modello molto verosimile e delle dimensioni di un neonato vero. È lungo 50 cm, ha i capelli biondi, veri, e gli occhi azzurri. Inoltre ha un corredino del tutto simile a quello dei bambini in carne e ossa, con coprifasce, vestitini di ricambio, accessori per la cura di tutti i giorni. È un pupazzo irresistibile perché le sue fattezze sono molto verosimili e rendono il modello molto realistico.

Un’altra felice intuizione, Cicciobello è il primo pupazzo a emettere suoni: come avviene anche oggi piange se perde il ciuccio. L’azienda che lo produceva negli anni ’60 ottiene l’esclusiva in Europa da una ditta giapponese, guadagnandosi il primato d’essere il primo giocattolo parlante dell’epoca. È praticamente irresistibile e per completare l’operazione di marketing, viene venduto in una confezione rossa seduto su una culla in polistirolo.

Insomma, ha tutte le carte in regola per conquistare il mercato e nel giro di un anno si guadagna il titolo di fenomeno. Le vendite aumentano e il numero di impiegati della fabbrica arrivano a toccare presto quota 500 nell’epoca di maggiore successo.

 

Riproporre situazioni quotidiane grazie a un bambolotto

La ragione di tanto successo deriva dalla capacità di riproporre situazioni di vita quotidiana a misura di bambino. Il pupazzo è morbido come un peluche, ma ha le fattezze di un neonato vero con un volto ispirato a un vero neonato che l’artista ha preso come ispirazione per realizzare Cicciobello.

I tanti gadget, come la culla, il passeggino, i vestitini si prestano bene a essere usati per riprodurre esattamente i gesti visti fare alla mamma.

Nella società tradizionale in cui nasce Cicciobello, il pupazzo diventa presto il regalo preferito di tutte le bambine e delle mamme. Viene definito “Bellissimo”. La sua specialità è proprio quella di riprodurre in scala “bambina” tutto quello che avviene in casa quando arriva un bebè.

Biberon, pagliaccetti, copertine, tutto è riprodotto nei minimi particolari per dare alla bimba la possibilità di ripetere quello che vede fare alla mamma. Il gioco è proposto per le bimbe da 3 a 12 anni, ma le mamme sono le prime a manifestare grande interesse per questa novità.

Oggi una suddivisione meno rigida dei ruoli e la possibilità di usare il gioco simbolico per permettere ai bambini di ricreare le scene viste in casa, rende Cicciobello il regalo ideale anche per i maschietti che così possono interiorizzare i gesti di cura che hanno vissuto in prima persona da piccoli. Il pupazzo che riprende le fattezze del neonato è il regalo perfetto per i primogeniti che stanno affrontando il rivoluzionario evento dell’arrivo di un fratellino.

Cicciobello per l’integrazione

Negli anni ’70 viene lanciato il primo progetto interculturale a firma Cicciobello. L’intuizione profonda è di usare lo strumento del bambolotto per parlare a un pubblico più ampio, quindi internazionale.

Cicciobello è già uno dei giochi del suo genere più venduti in Francia e Spagna, ma le versioni intercontinentali aumentano l’appeal di questo già fortunato giocattolo.

Vedono la luce il modello africano “Angelo nero” e quello cinese “Ciao-fiu-lin”. Le fattezze fortemente caratterizzate dagli elementi tipici, la pelle nera e gli occhi a mandorla, rappresentano per l’epoca una vera innovazione. Il papà di Cicciobello è molto attento a sondare i gusti e le esigenze del suo pubblico di riferimento e lo slogan è molto esplicativo: “lavoriamo per chi deve giocare”.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa Cicciobello?

Il prezzo di Cicciobello varia a seconda delle diverse funzioni che riesce a svolgere. In commercio è proposta una ricca gamma di modelli, soluzioni diverse e specifiche funzioni che possono tornare più o meno utili ai bimbi per riconoscersi e immedesimarsi nelle azioni del pupazzo.

Non tutti i modelli attualmente in vendita sono pensati per le bimbe più grandi, possono essere proposti ai bebè che li possono usare già da quando sono a loro volta dei neonati. È il caso di Cicciobello Bellissimo, può essere usato come doudou, cioè per assorbire l’odore dei genitori ed essere offerto al piccolo per ricordargli profumi gradevoli. Fino ai modelli più complessi che svolgono diverse funzioni alla volta e che possono essere usate nei giochi più articolati e strutturati. Quindi il prezzo finale varia a seconda dell’articolo scelto e va da circa 25 euro fino a intorno a 100 euro per quelli più complessi.

 

Cosa fa Cicciobello Fiocco di Neve?

Il Cicciobello Fiocco di Neve è un modello base che si presta bene a essere usato dalle bambine e i bambini più piccoli per riprodurre le funzioni essenziali di accudimento del neonato. Ha in dotazione pochi accessori, ma buoni. Immancabile il ciuccio che se tolto dalla bocca del bebè attiva il microfono e l’audio registrato con un pianto piuttosto verosimile.

Inoltre, il piccolo è pensato per affrontare il freddo delle giornate invernali. Quindi ha un simpatico pagliaccetto azzurro e bianco in un tessuto che simula la flanella, si sfila completamente e si può rimettere al pupazzo con pochi e semplici gesti. Il modo migliore per offrire ai bambini l’opportunità di fare pratica fino al momento in cui saranno in grado di vestirsi e svestirsi da soli. Ha anche un simpatico berretto con pompon.

 

Cosa dice Cicciobello Cammina Sulla Neve?

Il forte di Cicciobello Cammina sulla Neve è che si attiva con un rumore, il battito delle mani, e si mette a camminare o gattonare. Non è tanto ferrato sul piano della comunicazione verbale. Quindi non c’è da aspettarsi grande intrattenimento sotto questo punto di vista. Ripete sempre la stessa parolina incomprensibile, come avviene spesso coi bimbi intorno all’anno che imparano prima a muoversi che a parlare. 

A differenza di altri modelli che si zittiscono con il ciuccio in bocca, questo invece continua a ripetere l’unica parola che ha imparato. Quel che conta è che riesce a reagire bene al comando azionato attraverso il battito delle mani. Anche il completino per affrontare la giornata sulla neve è molto interessante, perché è curato nei dettagli e permette di ricreare ambientazioni divertenti, tipicamente invernali.

 

Cosa fa Cicciobello Bua?

È uno tra i modelli più in voga e desiderati negli ultimi anni. La ragione è che è in grado di riprodurre fedelmente molte delle situazioni tipiche in caso di febbre dei bambini. È dotato di numerosi accessori e si possono creare tante scene divertenti e stimolanti. Per esempio è possibile misurare la febbre con l’apposito termometro a raggi infrarossi, quindi si deve puntare dritto al timpano. 

I malanni si curano con gli appositi accessori in dotazione, alla temperatura alta è associato il rossore delle guance. Una siringa che va fatta proprio sul culetto permette al piccolo di guarire. Qui si trova un forellino con un interruttore che attiva o spegne le luci rosse, che imporporano le guance del bambolotto.

 

 

 

Come utilizzare Cicciobello

 

Cicciobello non è un semplice bambolotto a forma di bambino, ha anche funzioni accessorie che si possono declinare in tante forme per riprodurre le situazioni della vita reale. Per farlo, ha spesso bisogno di batterie e di altri accorgimenti che devono essere compresi bene prima di dare il giocattolo ai bambini. Il rischio che si corre non è di sbagliare a usare il pupazzo! Piuttosto, si rischia di non usarlo al massimo delle sue possibilità.

 

 

Cosa fare se Cicciobello non funziona

Alcuni modelli più recenti non sono stati così fortunati come quelli prodotti in passato ed è stato segnalato qualche difetto di fabbrica. Uno dei difetti più comuni riguarda il dissaldamento di alcuni cavi del circuito interno. Un piccolo intoppo che però compromette il corretto funzionamento del bambolotto.

Molte delle funzioni sono legate proprio all’accensione di luci led, l’attivazione del microfono e del suono registrato, basta un falso contatto perché la bambola non riesca a compiere le azioni promesse.

Una buona pratica è conservare il codice a barre della scatola e lo scontrino, senza questo riferimento il servizio assistenza non è in grado di assicurare la riparazione del giocattolo. Altre soluzioni più efficaci, ma richiedono una certa preparazione di base, prevedono l’intervento autonomo sul circuito cercando di saldare di nuovo i fili sganciati. Ma è indispensabile prestare la dovuta attenzione.

 

Ambientazioni per giocare a fare finta

Con Cicciobello si può giocare in tanti modi, ricreando le diverse situazioni di vita quotidiana che permettono al bambino di riprodurre le scene viste sotto i propri occhi. Ci sono tanti modelli in commercio, molti ripropongono condizioni abituali e per un piccolo traumatiche. Le piccole malattie, la febbre, le ferite, il controllo degli sfinteri, sono solo alcune delle ambientazioni utili al piccolo a interpretare e comprendere quello che gli succede.

Poi ogni bambino sarà in grado di ricreare l’ambientazione idonea a quella dell’ambiente in cui vive.

Il biberon, il ciuccio, i vestiti, sono mezzi semplici per dare al piccolo l’opportunità di compiere gli stessi gesti che ha visto fare a sé sin dalla nascita.

 

 

Quali sono i migliori accessori per Cicciobello?

Ci sono sempre stati in commercio gli accessori per arricchire il gioco con Cicciobello. Anche oggi è possibile trovare tante soluzioni per aumentare le possibilità di gioco e stimolare la fantasia. Si tratta di scegliere le condizioni ideali per riprodurre l’ambiente che il bambino conosce e che facilita l’immedesimazione.

Le culle, il seggiolone, i vestiti, sono tutti oggetti che i bambini sono abituati a vedersi intorno sin da quando sono nati. Poterli ritrovare in misura ridotta permette loro di maneggiarli con disinvoltura.

Al pupazzo si può trasferire la frustrazione di vivere con difficoltà l’abbandono del ciuccio, oppure il passaggio nella propria cameretta per dormire da solo. 

Anche la possibilità di portare il pupazzo a fare la pipì come fanno i bambini che abbandonano il pannolino rappresenta una grande opportunità di apprendimento. Veder fare la pipì anche a Cicciobello, rassicura i piccoli che così si sentono meno soli e in grado di farcela.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 4.67 su 5)
Loading...