Le 8 migliori coppette assorbilatte del 2022

Ultimo aggiornamento: 07.10.22

 

Coppetta assorbilatte – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Quando si allatta è più che normale avere perdite nel reggiseno: come fare per non ritrovarsi in situazioni imbarazzanti fuori casa? Ci pensano le coppette assorbilatte, che possono essere usa e getta oppure lavabili. Come trovare il modello migliore per i propri capezzoli? Vi diamo qualche suggerimento utile ma, se non avete il tempo di leggere tutto fino in fondo, ecco qui una piccola anticipazione. Phogary 14 Pezzi Coppette Assorbilatte Lavabili Bambù Organico è una soluzione ottima se si vuole risparmiare, visto che nella confezione troverete 14 coppette lavabili in fibra di bambù, anallergica e antibatterica. Ci è piaciuta anche la proposta di Chicco Coppette Assorbilatte con Antibatterico Igieniche e Super Assorbenti, che invece è il classico modello usa e getta e contiene ben 60 coppette a un costo basso, anche se potrete optare per la scatola da 30, risparmiando ancora di più.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori coppette assorbilatte – Classifica 2022

 

Tra le migliori coppette assorbilatte del 2022 ce ne sono alcune molto valide vendute online. Abbiamo raccolto i nostri pareri sulle offerte più appetibili del web, facendo una comparazione tra le caratteristiche dei prodotti, per aiutarvi a individuare quello più adatto a voi.

 

 

1. Phogary 14 Pezzi Coppette Assorbilatte Lavabili Bambù Organico

 

Tra le coppette assorbilatte lavabili più vendute ci sono quelle di Phogary, realizzate in bambù organico, quindi riutilizzati all’infinito e facili da gestire. All’interno della confezione troverete prima di tutto 14 pezzi, che potrete conservare nell’apposito sacchetto.

Inoltre è incluso un elemento da utilizzare in lavatrice, per evitare che le coppette si sfaldino. Il vantaggio del bambù è di essere ottimo nell’assorbimento e la parte esterna in laminazione TPU impedisce al latte di bagnare gli indumenti.

Queste coppette sono inoltre biodegradabili e hanno un costo competitivo, quindi sono alla portata di tutte le famiglie che non hanno un budget consistente. La taglia è però grande, quindi sono pensate per chi ha dalla 4a misura in su.

Se non sapete dove acquistare questo prodotto a prezzi bassi, cliccate sul link in fondo.

 

Pro

Bambù organico: Questo materiale costituisce le coppette di Phogary, è biodegradabile e organico, quindi rispetta il corpo e l’ambiente.

Accessori: Nella confezione troverete due sacchetti, uno per la conservazione e uno da mettere in lavatrice, per non rovinare le coppette durante il lavaggio.

Costo: Si tratta di un prodotto abbastanza economico, quindi indicato anche per chi non ha molto denaro da spendere.

 

Contro

Taglia: Dedicate solo a chi ha una misura dalla 4a in su, queste coppette sono decisamente per le taglie grandi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Chicco Coppette Assorbilatte con Antibatterico Igieniche e Super Assorbenti

 

Tra le migliori coppette assorbilatte anche per il prezzo, rientrano quelle di Chicco, che sono uno dei modelli più economici ma anche più funzionali. Nella confezione ce ne sono 60, ma potrete optare anche per quella da 30, se volete risparmiare ancora di più.

Un prodotto altamente assorbente ma anche traspirante sulla pelle, quindi indicato per essere portato giorno e notte. Ogni coppetta assorbilatte Chicco ha quattro strati che offrono protezione e una buona azione antibatterica, per cui sarete sicure mentre le indosserete.

Incartate in buste individualmente, garantiscono la massima igiene, visto che sono anche usa e getta. Convincono per il buon rapporto qualità/prezzo, ma non tutte le confezioni contengono elementi di grande aderenza, per cui può capitare di doverle riapplicare.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Queste coppette sono vendute a un prezzo contenuto e potrete scegliere tra la soluzione da 60 o 30 pezzi, in base alle vostre esigenze e al vostro budget.

Antibatterico: Oltre a essere altamente assorbenti, sono anche traspiranti e dotate di un rivestimento antibatterico, che rende sicuro indossarle tutto il giorno.

Monouso: Ogni coppetta è inserita in una confezione singola, per cui viene a essere garantita anche l’igiene.

 

Contro

Aderenza: In alcuni casi l’adesivo non è molto forte, per cui potreste dover riapplicare le coppette di tanto in tanto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Lictin Coppette Allattamento Assorbilatte Lavabili in Cotone con Sacchetti 

 

Se non sapete quale coppetta assorbilatte comprare ma desiderate un prodotto riutilizzabile, quindi non usa e getta, di buona qualità e dal costo accattivante, la soluzione può essere il modello di Lictin.

Nella confezione troverete 12 pezzi in cotone e bambù, di colori diversi, in modo da consentirvi di distinguere ogni coppia. Sono inclusi anche due sacchettini con disegni, che permettono di conservarle, e uno per la lavatrice, che impedisce a programmi come la centrifuga di rovinarle.

Chi le ha provate sostiene siano molto morbide e che quindi vadano bene anche per chi ha la pelle sensibile. Di contro, il prodotto sembra non avere uno spessore elevato, per cui l’assorbenza non è pari a quella che molte si aspettavano.

 

Pro

Costo: Il prezzo di vendita di questa coppette assorbilatte in cotone è molto conveniente, specialmente perché sono 12 pezzi e sono lavabili e riutilizzabili.

Materiale: Realizzate in microfibra di cotone e bambù, sono ecologiche e delicate a contatto con le pelli più sensibili.

Accessori: Nella confezione troverete anche due sacchettini per conservarle e uno speciale per lavarle senza rovinarle.

 

Contro

Assorbenza: Si tratta di coppette molto sottili, che quindi possono non soddisfare proprio tutte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Medela Safe & Dry Coppette Assorbilatte Monouso 

 

Le coppette assorbilatte di Medela sono un prodotto nuovo e molto gettonato dalle utenti alla ricerca della costante qualità a un prezzo ragionevole. Si tratta di un modello usa e getta, disponibile nella versione da 30 e da 60 pezzi, per cui potrete risparmiare ancora di più se non intendete utilizzarle con frequenza.

Realizzate in fibra naturale, hanno una forma sagomata che si adatta bene al capezzolo e due adesivi laterali, che permettono di attaccarle al reggiseno, in modo da non farle spostare. Lo strato esterno è impermeabile e traspirante e indicato anche per le pelli sensibili. Si tratta inoltre di coppette confezionate singolarmente, per cui c’è una seria garanzia di igiene.

Tuttavia sono abbastanza sottili: non sono quelle che dovrete scegliere se avete molte perdite di latte.

 

Pro

Usa e getta: Queste coppette sono ideali se cercate l’igiene a ogni costo, visto che sono monouso e confezionate singolarmente.

Costo: Il prezzo di vendita è molto conveniente e potrete anche scegliere tra due soluzioni, quella da 60 e quella da 30 coppette.

Forma: Un modello sagomato, che si adatta bene al capezzolo e che ha due adesivi laterali, per essere ben fissato al reggiseno.

 

Contro

Sottili: Se avete una perdita molto abbondante di latte, potreste optare per un tipo di coppetta molto più spessa. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Philips Avent SCF254/61 Coppette Assorbilatte Ultra Comfort 60 pezzi

 

Vincono a mani basse per il costo più conveniente queste coppette assorbilatte di Avent, in confezione da 60 pezzi e dalla grande assorbenza, grazie alla loro struttura a nido d’ape. Un modello dotato di un triplo strato, che impedisce alle perdite di fuoriuscire e che è anche traspirante, per cui lascia la pelle libera di respirare.

Nonostante lo spessore sia di soli 2 mm queste coppette hanno una grande assorbenza, per cui fanno bene il loro dovere anche se sono praticamente invisibili. Convince anche la sensazione a contatto con la pelle, che è pari alla seta: non sarà difficile indossarle anche tutto il giorno.

Anche se sono dotate di due adesivi, che permettono di fermarle al reggiseno, pare che tendano a spostarsi, quindi potreste doverle aggiustare di tanto in tanto.

 

Pro

Costo basso: Questo modello di Philips Avent vince proprio per il prezzo molto contenuto, in rapporto alla quantità di coppette presenti, ovvero ben 60 usa e getta.

Assorbenza: Sono dotate di una struttura a nido d’ape che permette di lasciarvi libere dalle perdite anche per tutto il giorno.

Sottili: Hanno uno spessore di 2 mm, quindi sono comode anche se non peccano a protezione.

 

Contro

Adesivo: Non è molto forte, infatti si spostano di tanto in tanto, per cui dovrete riaggiustarle se vi muovete spesso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. SenoCap Paracapezzoli Coppette Argento 925 Dispositivo Medico Classe 1

 

Quando il latte è tanto e la sensibilità del seno è elevata, può succedere che si spacchi nella parte vicina alle areole. Per questo può essere utile acquistare delle coppette assorbilatte in argento come quelle di SenoCap, che sono un dispositivo medico di classe I.

Questi oggetti si posano sui capezzoli e aiutano a rimarginare ferite come appunto le ragadi, che possono essere anche molto dolorose. Non contengono nichel e non vanno ad alterare il gusto del latte, per cui il bambino sarà tutelato mentre cercate di stare meglio.

Facili da lavare, sono una buona soluzione anche se non fanno miracoli, e hanno un costo nella media, visto il materiale che le compone. Come potrete immaginare, però, non servono ad assorbire il latte in eccesso, problema per il quale dovrete optare per un paio di coppette in altra materia. 

 

Pro

Contro le ragadi: Grazie all’uso di questi paracapezzoli potrete aiutare il seno a rimarginare ferite dolorose come le ragadi.

Argento: Si tratta di due elementi in questo materiale, che non contengono quindi nichel e sono facili da lavare.

Dispositivo medico: Queste coppette sono un dispositivo medico di classe I, quindi potrete stare sicuri sulla sua affidabilità.

 

Contro

Non assorbilatte: Se avete bisogno di coppette che assorbano il latte, dovrete orientarvi su un altro modello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Nuk Concha Ventilada 2U

 

I dubbi su come scegliere una buona coppetta assorbilatte sono ancora tanti? Date un’occhiata alla proposta di Nuk, ovvero un modello in silicone, pensato per proteggere i capezzoli più sensibili e per evitare le perdite di latte.

Nella confezione ne troverete due, caratterizzati da una forma anatomica e da una superficie traforata, che assicura una buona ventilazione e quindi la traspirabilità del prodotto. Convince per la possibilità di riutilizzarlo e perché garantisce una buona igiene, visto che si può lavare senza difficoltà.

Il costo di queste coppette assorbilatte in silicone è più basso della media, altro elemento che convince molte mamme ad acquistarle. Ciò che invece piace di meno è l’eccessiva rigidità che le contraddistingue, per cui, chi ha i capezzoli molto sensibili, potrebbe non sopportare di indossarle a lungo.

 

Pro

In silicone: Queste coppette sono realizzate in un materiale pratico e igienico, facilmente lavabile e riutilizzabile.

Forma anatomica: Grazie a questa caratteristica sarà facile tenerle sui capezzoli e farle rimanere saldamente al loro posto.

Traspiranti: La superficie è caratterizzata da alcuni forellini, che consentono alle coppette di far passare l’aria.

 

Contro

Rigide: Per i capezzoli più sensibili possono essere troppo dure da sopportare troppo a lungo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. NatureBond Coppette Assorbilatte Lavabili in Bambù 10pcs 

 

Quelle di NatureBond sono coppette assorbilatte in bambù lavabili, che assicurano una buona protezione e una funzione antibatterica. Nella confezione troverete 10 pezzi, suddivisi per coppie di colore e fantasie, così da riconoscere ogni volta quelle da usare.

La struttura di questo modello è caratterizzata da tre strati, quello in cotone di bambù, ovvero l’interno, quello medio in microfibra, che è la parte assorbente, e l’esterno waterproof, che offre maggiore protezione.

La forma in 3D ha un diametro di 12 cm, per cui è abbastanza grande da coprire capezzoli di ogni dimensione. Arrivano in una confezione richiudibile e dotati di un sacchetto che permette di lavarli facilmente in lavatrice senza rovinarli.

Il costo è nella media ma non si tratta di un prodotto particolarmente indicato per chi ha perdite di latte abbondanti, in quanto non eccessivamente assorbente.

 

Pro

In bambù: Sono realizzate in tre strati, dei quali l’interno è in cotone di bambù, un materiale lavabile, antibatterico e sicuro a contatto con la pelle.

Grandi: Il loro diametro è di 12 cm, per cui si adattano bene a ogni grandezza di capezzolo.

Sacchetto: Quello incluso nella confezione permette di lavarle le coppette in lavatrice senza rovinarle.

 

Contro

Assorbimento: La capacità non è altissima, quindi è preferibile sceglierle se non si hanno grosse perdite di latte. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona coppetta assorbilatte

 

Se siete delle neomamme, state affrontando la fase di allattamento e volete proteggere i vostri seni e i vostri indumenti da eventuali perdite mammarie, delle buone coppette assorbilatte potrebbero essere la soluzione ideale a tale problema.

In questa guida scoprirete quali sono i parametri da tenere in considerazione per scegliere delle buone coppette. In tal modo sarete in grado di optare per dei prodotti adatti a soddisfare tutte le vostre necessità.

Lavabili o monouso

In commercio esistono varie tipologie di coppette assorbilatte, che possono essere suddivise in due categorie principali: lavabili e monouso.

Le prime possono essere riutilizzate più volte, proprio perché potete lavarle dopo ogni utilizzo, per renderle nuovamente efficienti. Di solito per detergerle, si usa semplicemente acqua e sapone neutro. Un passaggio importante al quale dovete prestare molta attenzione, è risciacquarle accuratamente, onde evitare che il bambino senta il sapore del sapone durante l’allattamento.

Chiaramente questa tipologia di coppette assorbilatte incide in maniera positiva sul vostro portafoglio, perché si tratta di un prodotto che viene acquistato una volta sola e poi viene riutilizzato nel tempo.

Le coppette assorbilatte usa e getta invece, possono essere sfruttate una sola volta, in quanto non sono lavabili. Il vantaggio di questi modelli, consiste nella grande praticità che offrono quando si è fuori casa. Da un punto di vista economico però non sono altrettanto vantaggiose, perché devono essere acquistate più volte.

 

I materiali

Per ciò che concerne i materiali che compongono le coppette assorbilatte, questi possono essere differenti, in base al tipo di prodotto e alla marca.

Tra le migliori troviamo quelle realizzate in puro cotone, che sono formate da soffici strati traspiranti, assorbenti e lavabili. Poi vi sono anche le coppette in lana, bambù, seta o microfibra, che offrono una gradevole sensazione di morbidezza a contatto con la pelle del seno.

Questi modelli possono essere utilizzati tranquillamente all’interno del reggiseno e sotto gli indumenti, senza avvertire alcun fastidio.

Poi troviamo le coppette assorbilatte in silicone o in argento, che a differenza dei precedenti materiali sono molto più rigidi e meno traspiranti. Il vantaggio di questi tipi di involucri, consiste nel fatto che questi non assorbono il latte ma lo raccolgono, pertanto non impregnandosi, risultano più duraturi.

Ovviamente ogni donna deve scegliere il modello che preferisce in base alla propria sensibilità e alle proprie esigenze, soprattutto rispettando il proprio tipo di pelle.

È possibile anche alternare diverse coppette assorbilatte in varie fasi della giornata, ovvero modelli usa e getta quando si è fuori e modelli lavabili quando si è in casa.

Praticità e igiene

Utilizzare delle coppette assorbilatte non è nulla di complicato, infatti si tratta di semplici dischetti che vanno inseriti all’interno del reggiseno, onde evitare che eventuali perdite mammarie vadano a macchiare gli indumenti. Queste vengono usate anche per garantire un maggior livello di igiene del seno ma trattandosi di accessori che devono essere indossati quotidianamente, è necessario optare per delle coppette comode e pratiche da inserire e da rimuovere.

In realtà non esiste una coppetta assorbilatte perfetta e oggettivamente adatta a ogni donna, in quanto ogni sensibilità è diversa l’una dall’altra. Molto spesso infatti è necessario testare più modelli, prima di trovare quello giusto.

È altresì importante sottolineare che le coppette assorbilatte non sono degli accessori essenziali durante la fase di allattamento. Questo perché non tutte le donne hanno perdite mammarie tali da avere la necessità di sfruttarle.

In virtù di ciò è bene attendere l’inizio effettivo dell’allattamento per rendersi conto se queste protezioni possano servire o meno. In pratica se non si manifestano perdite di latte o se queste risultano minime e sporadiche, è inutile acquistare il prodotto.

Al contrario, in caso di necessità, le coppette assorbilatte risultano molto utili, perché fanno sentire una mamma più sicura. Queste infatti non fanno altro che assorbire o raccogliere il latte in eccesso, evitando la formazione di odori sgradevoli o peggio di fastidiose mastiti o ragadi.

Non dimentichiamo che queste conchiglie possono essere usate sia dalle mamme che allattano direttamente al seno, sia da quelle che usano il tiralatte; infatti anche queste ultime possono avere il problema di perdite.

 

 

 

Come utilizzare una coppetta assorbilatte

 

Come già accennato in precedenza, tra le coppette assorbilatte più apprezzate e diffuse, troviamo quelle realizzate in cotone, in quanto risultano ben traspiranti e molto delicate al tatto. Vediamo insieme come si indossano e il tipo di manutenzione che richiedono questi accessori.

Come si mettono le coppette assorbilatte

Mettere le coppette assorbilatte è un’ operazione abbastanza semplice e veloce da fare, infatti è sufficiente collocarle all’interno del reggiseno, sistemando la parte di cotone direttamente a contatto con i capezzoli e la parte idrorepellente verso la coppa del reggipetto. Se volete assicurarvi della corretta sistemazione delle protezioni, controllate che i capezzoli siano ben allineati con il centro dei dischetti.

Queste conchiglie risultano molto utili per assorbire il latte materno che può fuoriuscire dal seno durante il periodo di allattamento. Senza tali accessori infatti si verrebbe a creare un po’ di imbarazzo nella donna, che potrebbe trovarsi spesso con gli indumenti bagnati all’altezza delle mammelle. Inoltre, un’altra importante funzione svolta dalle coppette assorbilatte consiste nel mantenere pulita le aree dei capezzoli, che a causa del ristagno delle perdite mammarie potrebbero irritarsi.

Vi ricordiamo però, che si tratta di involucri protettivi da utilizzare soltanto in caso di reale necessità, in quanto diversamente risulterebbero inutili e superflui.

 

Coppette assorbilatte quante ne servono

Se utilizzate delle coppette assorbilatte monouso, il numero di involucri di cui disporre sarà abbastanza elevato, perché trattandosi di modelli usa e getta, possono essere sfruttati soltanto una volta. Questa tipologia di coppette risulta molto comoda e utile da usare quando vi trovate fuori casa, tuttavia vi sconsigliamo di utilizzarle in modo continuativo e di alternarle con dei modelli lavabili.

Se invece avete deciso di usare soltanto quest’ultimo tipo di protezioni, vi suggeriamo di procurarvene almeno due coppie, al fine di alternarle per poter disporre sempre di coppette pulite pronte all’uso.

Per quanto riguarda l’aspetto economico, sicuramente i modelli lavabili vi consentono di risparmiare un bel po’ di denaro rispetto a quelli monouso, perché viene affrontata una sola spesa iniziale a fronte di un riutilizzo ciclico del prodotto. Tuttavia qualora optaste per le coppette usa e getta, in commercio è possibile trovare diversi formati convenienza.

È molto importante che facciate attenzione in fase di scelta di questi accessori e che controlliate la qualità e la tipologia dei materiali impiegati per la realizzazione del prodotto. In tal modo eviterete di indossare delle coppette assorbilatte scadenti, che con il passare del tempo potrebbero provocare irritazioni e allergie al seno.

Dove acquistare le coppette assorbilatte

Come avviene per quasi tutti i prodotti, anche le coppette assorbilatte sono facili da reperire. Queste infatti possono essere acquistate sia presso dei punti vendita specializzati, come per esempio farmacie e parafarmacie, oppure su diversi siti online.

Il mercato offre una vasta gamma di modelli e scegliere quello giusto dipende solo dalle vostre esigenze e dalla sensibilità del vostro seno. Chiaramente le offerte presenti su molti di questi prodotti sono tante, pertanto vi invitiamo a valutare bene l’articolo prima di comprarlo e a leggere i pareri di chi ha già testato l’accessorio.

Tra i vari brand di prodotti di questo genere, ci sono anche le coppette assorbilatte ecologiche, pensate per tutte le donne che durante il periodo di allattamento, vogliono indossare soltanto protezioni naturali ed ecocompatibili.

Nonostante la valutazione delle schede tecniche e delle recensioni inerenti a un determinato prodotto, potrebbe essere necessario effettuare delle prove di compatibilità, perché delle coppette assorbilatte che vanno bene a una donna potrebbero non essere adatte a un’altra.

In linea di massima i modelli in cotone sono quelli più gettonati e diffusi, anche se esistono altri materiali altrettanto delicati e traspiranti, come per esempio il bambù, la seta e altri tipi di microfibra che non irritano la cute del seno.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa servono le coppette assorbilatte?

Le coppette assorbilatte sono degli accessori molto utili alle donne “neomamme” che sono in fase di allattamento. Si tratta di involucri assorbenti, che possono essere realizzati in diversi materiali, come per esempio in cotone, in bambù, in poliestere traspirante, ecc.

Queste vengono alloggiate all’interno delle coppe del reggiseno tradizionale e sono in grado contenere e di assorbire le perdite di latte che fuoriescono dal seno. In tal modo vengono preservate le parti di indumenti che sono a contatto con il seno, evitando di macchiarle. Inoltre non si vengono a creare delle imbarazzanti situazioni di disagio in pubblico.

Fino a quando si utilizzano le coppette assorbilatte?

Il periodo di utilizzo delle coppette assorbilatte è un fattore abbastanza individuale, in quanto la durata delle perdite di latte varia da soggetto a soggetto. Ci sono donne infatti che utilizzano questi accessori soltanto durante il periodo del puerperio, che solitamente ha una durata di sei settimane circa.

Altre donne invece sono più soggette ad avere perdite più frequenti, sia diurne sia notturne e ciò le porta a utilizzare le coppette assorbilatte per tutto il periodo di allattamento.

 

Come si lavano le coppette assorbilatte?

Per mantenere pulite delle coppette assorbilatte, innanzitutto bisogna accertarsi che si tratti di modelli lavabili e non usa e getta. Solitamente queste possono essere lavate con un detergente neutro in acqua a una temperatura che può andare dai 40 ai 60° C. 

Il numero di lavaggi che è possibile effettuare, dipende molto dalla qualità dei materiali che compongono l’accessorio. Ci sono coppette assorbilatte che possono tranquillamente sopportare lavaggi frequenti  e numerosi senza deteriorarsi.

 

Quante coppette assorbilatte è consigliabile avere?

Due paia di coppette assorbilatte lavabili sono sufficienti, di modo da avere sempre una coppia di ricambio pronta all’uso quando l’altra è inutilizzabile. In realtà sarebbe perfetto disporre di tre paia di coppette, così una rimane di scorta in caso di emergenza.

Quando lavate questi accessori, abbiate sempre l’accortezza di farli asciugare per bene prima di indossarli, al fine di ripristinare totalmente la loro efficienza.

 

Quali sono le migliori coppette assorbilatte?

In genere le migliori coppette assorbilatte sono quelle realizzate con materiali traspiranti e naturali. Quelle in bambù o in cotone per esempio sono tra le migliori, specialmente nei giorni di puerperio, in quanto durante tale periodo, i capezzoli risultano più sensibili del normale. Proprio in virtù di ciò, un tessuto delicato evita di irritare il seno e di conseguenza l’eventuale formazione di fastidiose ragadi.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI