Gli 8 migliori vasini del 2020

Ultimo aggiornamento: 13.08.20

 

Vasino – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il momento di dire addio ai pannolini arriva per tutti i bambini: il passaggio obbligatorio al vasino può essere davvero semplice se si adottano le giuste strategie. In questa guida vi aiuteremo a trovare il vasino adatto al vostro bimbo, fornendo dei consigli utili per fare la scelta giusta. Se avete poco tempo, ecco due proposte che ci hanno colpito e sono le prime due in classifica. Stiamo parlando di ComfyDo! 2003 Vasino da Viaggio 200 gr, che spicca per la praticità di utilizzo e il suo costo economico. Al secondo posto della nostra classifica il vasino Fisher Price La Mia Prima Toilette Vasino per Bambini, apprezzato per il design e per la possibilità di trasformarlo in riduttore per wc quando diventano più grandicelli.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori vasini – Classifica 2020

 

Il vasino rappresenta un passaggio importante nella crescita dei bambini, che abbandonano i pannolini e iniziano la loro strada verso l’indipendenza. In commercio ci sono tantissime proposte, e non è facile sapere quale vasino comprare, soprattutto se è il primo acquisto. 

La scelta dipende da diversi fattori, ed è importante conoscere anche le caratteristiche generali di questo prezioso accessorio. Ecco, dunque, i migliori vasini del 2020, che abbiamo selezionato per voi. 

 

 

Vasino da viaggio

 

1. ComfyDo! 2003 Vasino da Viaggio 200 gr

 

Un vasino da viaggio pensato per rispondere alle esigenze dei più piccoli e dei genitori. Spicca per la sua estetica, con un bel disegno che raffigura il mondo del mare con simpatici pesciolini, per incoraggiare il suo utilizzo. 

Leggero e compatto, si trasporta con facilità e le dimensioni permettono di inserirlo comodamente nella borsa. È di cartone resistente, ma proprio perché realizzato con questo materiale non è adatto a un uso frequente e non regge pesi maggiori di 25 kg. 

Questa però è davvero l’unica pecca perché, facendo una comparazione con modelli da trasporto online, questa soluzione è tra le più economiche. Insieme al vasino, è incluso anche un set di quattro sacchetti usa e getta per usarlo subito. 

Non ci sorprende che tra i modelli pensati per un utilizzo fuori casa, questo sia tra i più venduti online. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: È un set che comprende un vasino e quattro sacchetti usa e getta. Un prodotto completo, piccolo e compatto, che si trasporta facilmente nella borsa.

Design: Un’estetica piacevole che raffigura pesciolini simpatici e colorati, per incoraggiare il piccolo a usare il vasino quando non è a casa. 

Praticità d’uso: Si monta in due semplici mosse e si richiude facilmente; è inoltre sicuro e igienico. 

 

Contro

Materiali: Il vasino è di cartone resistente, ma pur sempre cartone, ed è quindi non adatto a un uso frequente e ai bimbi di età superiore a sei anni. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vasino fisher price

 

2. Fisher Price La Mia Prima Toilette Vasino per Bambini 

 

La Mia Prima Toilette è il vasino Fisher Price che spicca per il suo design realistico, che ricorda un wc per adulti, solo più curato da un punto di vista estetico e ricco di funzioni per incoraggiare il bimbo al suo utilizzo. Ad accompagnarlo infatti ben cinque frasi e canzoni allegre, ma per usufruire di questa funzione è necessario acquistare tre batterie AA, perché non sono incluse nel pacchetto. 

Detto ciò, è tra i più venduti nella sua categoria e il merito del suo successo dipende dalle sue caratteristiche, sia estetiche, sia funzionali. Si presenta quindi come una toilette per grandi in miniatura, con stampata una faccina allegra e dotato di portarotolo e maniglia, che emette un suono allegro.

La bacinella, provvista di un sistema salvapipì per i maschi, si estrae con facilità per una pulizia semplice e veloce. Non è il modello più economico, ma pensato per durare a lungo, infatti, quando il bimbo diventa più grandicello, il vasino si trasforma in riduttore per la toilette.

 

Pro

Design: Un vasino che somiglia alla toilette per adulti ma in formato mignon. Con una simpatica faccina, un portarotolo e una maniglia che emette un clic allegro. 

Versatile: Il prodotto è pensato per seguire lo sviluppo del bimbo e si trasforma in un riduttore per wc. È inoltre provvisto di un sistema salvapipì per i maschietti. 

Con suoni: Per incoraggiare il bimbo all’utilizzo, il vasino produce frasi e allegre canzoncine. 

 

Contro

Batterie non incluse: Per utilizzare in modo completo il prodotto e le sue funzioni servono tre pile AA che non trovate incluse nella confezione. 

Acquista su Amazon.it (€56,73)

 

 

 

Vasino Ikea

 

3. Ikea Lockig Vasino 36x29x28 cm

 

Un vasino progettato per semplificare il passaggio dal pannolino alla toilette e per assicurare praticità di utilizzo, una facile pulizia e manutenzione. Realizzato in plastica atossica, la stessa usata per produrre i contenitori per alimenti, è un prodotto sicuro e igienico. Il lato inferiore è rivestito con uno strato antiscivolo, per una maggiore stabilità durante l’utilizzo. 

Non colpisce però per l’estetica, soprattutto perché è realizzato da Ikea, un marchio conosciuto proprio per il design molto essenziale, che contraddistingue la maggioranza dei suoi prodotti. Ottimo però il rapporto qualità/prezzo, come vuole la tradizione del brand, con un costo accessibile a tutte le tasche.

Per sapere dove acquistare il vasino, destinato a bimbi a partire dai 12 mesi, a prezzi vantaggiosi online, cliccate sul link che trovate qui sotto. 

 

Pro

Materiale: Un vasino realizzato in plastica atossica, per la completa sicurezza dei più piccoli. Resistente e leggero, è dotato di uno schienale per maggior comfort durante l’utilizzo.

Praticità: Al suo interno una bacinella facile da inserire e da svuotare quando serve. Per la pulizia basta un po’ di sapone neutro con acqua.

Antiscivolo: Il lato inferiore del vasino è rivestito con un materiale antiscivolo, per migliorare l’aderenza e garantire una maggiore sicurezza durante l’utilizzo. 

 

Contro

Estetica: Nonostante il marchio sia apprezzato per il design dei suoi prodotti, lo stesso non si può dire per questo modello, che non ha nulla di speciale da questo punto di vista. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

Vasino Chicco

 

4. Chicco 5932 vasino anatomico colori assortiti

 

Un vasino realizzato da Chicco e caratterizzato da un’estetica semplice, che non mira tanto a stupire nel design quanto a donare comfort al bimbo che lo usa. Una struttura ergonomica realizzata in solido polipropilene, un materiale anallergico e atossico, che lo rende sicuro a contatto con pelle dei più piccoli. 

Al suo interno non c’è il contenitore estraibile e il vasino si presenta come un pezzo unico. È quindi molto semplice da lavare e da posizionare dove si crede opportuno, date le dimensioni compatte. Il suo peso leggero consente anche ai bimbi di spostarlo con facilità, usando la pratica maniglia posta dietro lo schienale.

Ci sono tre colori a disposizione: verde, azzurro e rosa. Purtroppo però sono assortiti e non è possibile sceglierli al momento dell’acquisto. Se pensate che questo vasino sia la scelta giusta, cliccate sul link che segue la nostra descrizione per acquistarlo a prezzi bassi online. 

 

Pro

Materiali: Un vasino realizzato in resistente polipropilene anallergico e atossico, per la completa sicurezza e maggiore igiene. 

Pratico: È un modello ergonomico che punta alla comodità del bimbo e a una facile manutenzione. Compatto e leggero trova collocazione in bagno o nella camerata del bimbo.   

Prezzo: Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo, che lo rende un prodotto destinato a chi non vuole spendere. 

 

Contro

Estetica: Purtroppo non è possibile scegliere il colore che si preferisce tra i tre disponibili: verde, azzurro e rosa. Sono assortiti e vengono spediti in base alla disponibilità del momento. 

Acquista su Amazon.it (€5,9)

 

 

 

Vasino usa e getta

 

5. Olive srl vasino da viaggio usa e getta monouso 

 

Un vasino usa e getta pensato per essere utilizzato durante i viaggi. Realizzato in materiali biodegradabili, è facile da usare e, da borsetta di cartone con simpatico design, si trasforma in un contenitore che vanta un’elevata capacità di assorbimento. La struttura riesce a sorreggere un peso di 30 kg ed è quindi adatta ai bimbi di età compresa tra i 2 e i 6 anni. 

È un prodotto monouso, e considerando il prezzo non lo si può ritenere economico. Tutto sommato, se pensiamo al design funzionale, alla struttura resistente e alla sua ottima capacità di assorbimento, è tra i migliori vasini usa e getta sul mercato.

Con tutti questi vantaggi, non poteva di certo mancare nella lista delle nostre offerte.

 

Pro

Materiali: Un vasino biodegradabile che combina estetica e funzionalità, con un bel design e una struttura pratica e leggera, ma robusta. 

Portatile: Un prodotto ideato per rispondere alle necessità del piccolo quando è in viaggio, assorbe i cattivi odori ed è adatto anche in caso di mal d’auto.

Resistente: Apprezzata la sua robustezza, che riesce a sostenere fino a 30 kg di peso, e quindi può essere usato in viaggio anche dai più grandicelli.

 

Contro

Usa e getta: Non è possibile utilizzare nuovamente il prodotto perché la struttura è pensata per essere monouso. Considerando questo particolare, non è una scelta economica. 

Acquista su Amazon.it (€3,99)

 

 

 

Vasino Okbaby

 

6. Okbaby Pasha vasino per Bambini con Seduta Anatomica 

 

Il vasino Pasha di Okbaby è una soluzione funzionale che punta a un buon rapporto qualità/prezzo. Disponibile in ben cinque colori diversi, per rispondere anche alle esigenze estetiche, piace per le sue dimensioni compatte e il peso leggero, che rendono facile il suo spostamento. 

Un design che punta soprattutto alla funzionalità e alla praticità di utilizzo. È dotato di una seduta anatomica e di uno schienale per il totale comfort del bimbo, mentre il contenitore, con parte frontale rialzata, ha il compito di ridurre gli schizzi di pipì. Il contenitore è inoltre abbastanza capiente e si può estrarre per facilitare la pulizia. Un prodotto Made in Italy realizzato da un marchio con esperienza pluriennale nel settore. 

 

Pro

Ergonomico: Un vasino pensato per il comfort del piccolo, disponibile in vari colori e caratterizzato da una seduta anatomica e uno schienale rialzato. 

Praticità: Per una facile pulizia, il vasino è dotato di un contenitore può essere rimosso e lavato separatamente e di una parte rialzata frontale, che svolge il compito di paraschizzi. 

Salvaspazio: I pareri degli utenti sottolineano leggerezza e dimensioni compatte, per una facile collocazione. 

 

Contro

Contenitore estraibile: Non è bloccato e probabilmente sarà necessario tenerlo ben fermo se sono i più piccoli a usarlo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vasino musicale

 

7. Jane vasino musicale

 

Un vasino musicale realizzato in policarbonato, materiale che lo rende duraturo, resistente e molto leggero. Spicca per le dimensioni davvero compatte, infatti misura solo 39 x 32 x 23 cm. Si adatta senza alcun ingombro a qualsiasi spazio e il bimbo lo potrà spostare da solo.

Il design ricorda una toilette per adulti, inoltre non manca neanche il coperchio, per insegnare delle buone abitudini al piccolo. C’è anche un serbatoio estraibile per facilitare la pulizia.

Elemento distintivo un chip musicale, che può anche essere usato separatamente e che emette melodie allegre quando viene premuto. È un aggiunta al vasino, ma non è il classico sistema per incoraggiare il piccolo ad abituarsi a questo nuovo oggetto per far pipì.

Detto ciò, è un modello ben pensato, disponibile a un ottimo rapporto qualità/prezzo. 

 

Pro

Materiali: Un vasino colorato, realizzato in policarbonato, che gli conferisce una particolare resistenza e leggerezza. Anche i bimbi lo possono spostare senza fatica. 

Dimensioni: L’accessorio è salvaspazio e per nulla ingombrante, trova una facile collocazione ovunque serve. 

Contenitore estraibile: All’interno del vasino si trova un serbatoio facile da rimuovere, per una pulizia rapida. 

 

Contro

Chip musicale: La musichetta non parte automaticamente ma il tasto deve essere premuto dal bimbo. Anche se la melodia lo diverte, non è un sistema valido per incoraggiarlo all’utilizzo del vasino. 

Acquista su Amazon.it (€18,99)

 

 

 

Vasino per bimba

 

8. Summer Infant My size potty

 

Un vasino per bimba, che esteticamente è praticamente identico a quello per adulti: lo scopo del design è proprio quello di incentivare l’utilizzo del vasino. Non manca proprio nulla, ci sono anche la maniglia e il finto serbatoio dell’acqua, che in realtà è un contenitore per inserire le salviette intime e incoraggiare a mantenere una buona igiene personale. 

All’interno del vasino è presente il serbatoio, da svuotare dopo l’utilizzo e da lavare, in modo semplice e veloce. Le dimensioni sono davvero compatte, forse troppo, e questa è la sua unica pecca. 

Questo modello è disponibile nel colore bianco per i maschietti, mentre quella qui presente è la versione rosa per le femminucce. 

 

Pro

Design: Colpisce sin dalla prima occhiata per la sua estrema somiglianza con la toilette tradizionale per adulti, solo in miniatura.

Contenitori: Il vasino è dotato di un serbatoio da rimuovere, per facilitare la pulizia e di un contenitore integrato, nel quale inserire le salviette igieniche. 

Suono: Premendo la maniglia, il wc emette il suono dell’acqua che scende, per garantire un’esperienza ancora più realistica. 

 

Contro

Dimensioni: Questo vasino è più piccolo della maggioranza dei modelli in commercio. Soprattutto è basso e quindi non adatto ai più grandicelli. 

Acquista su Amazon.it (€29,75)

 

 

 

Guida per comprare un buon vasino 

 

Il periodo in cui un bambino inizia a usare il vasino è di grande cambiamento, consapevolezza e indipendenza. Deve capire che è importante avvisare se deve andare in bagno, perché non ci sarà più il pannolino a contenere le sue necessità.

L’ideale è abituare il piccolo a usare il vasino in modo simpatico e senza costrizioni, in maniera tale da far diventare questa operazione spontanea e naturale anche per lui. Se vi state chiedendo come scegliere un buon vasino, ci sono degli elementi da valutare con attenzione perché questo accessorio gode di diversi vantaggi.

Per prima cosa può essere spostato con facilità, perché le dimensioni sono quasi sempre poco ingombranti. Inoltre, quando il piccolo lo usa per conto suo, non ci sarà nemmeno bisogno di supervisione e la toilette casalinga rimarrà libera.

 

Le caratteristiche più importanti

Per scegliere il miglior vasino è importante considerare la struttura del prodotto e le sue caratteristiche funzionali, perché il suo compito è quello di incoraggiare il piccolo a essere indipendente quando fa i suoi bisogni. 

Deve quindi essere solido e comodo, con una seduta confortevole e ancora meglio se è presente uno schienale. Inoltre, il bimbo deve sentirsi sicuro quando ci si siede e quindi meglio puntare a una struttura stabile, senza spigoli o parti potenzialmente pericolose.

Un’altra caratteristica da valutare con attenzione sono le dimensioni, per garantire comfort al piccolo. Il vasino non deve essere troppo grande e alto e viceversa, quindi confrontate sempre le misure prima dell’acquisto.

Chi desidera un prodotto duraturo può puntare sui vasini provvisti di riduttore per wc, che seguono lo sviluppo del bimbo. Comodità per chi lo usa e praticità per chi lo pulisce, perché il vasino si deve svuotare dopo ogni utilizzo. Meglio le soluzioni con contenitore estraibile, a patto che non sia d’impaccio per il bimbo. 

 

L’occhio vuole la sua parte 

Sicurezza, stabilità, dimensioni e comfort sono quindi le caratteristiche da valutare per un utilizzo semplice e funzionale. Non possiamo dimenticare anche l’estetica, soprattutto perché i vasini sono destinati ai più piccoli e, data la sua importanza, è opportuno che sia anche piacevole da guardare, oltre che da usare. 

Ci sono modelli per maschietti, femminucce e unisex, i più economici sono quelli classici, leggeri e maneggevoli, che possono presentarsi come pezzo unico o dotati di un serbatoio di raccolta da svuotare facilmente.

Ci sono poi i vasini studiati per incentivare l’abbandono del pannolino, grazie al loro design e alle funzioni in dotazione. Sono modelli che riproducono suoni e melodie con l’intento di rendere l’esperienza divertente, vantano colori accessi a disegni allegri, insieme a frasi, musica e suoni.

Una terza tipologia è quella dei wc in miniatura, ovvero i vasini che sono uguali alla toilette per adulti. Con portarotolo e sciacquone, sono tra i più apprezzati proprio per questa loro somiglianza. Anche in questo caso, l’intento è quello di promuovere la consapevolezza corporea e l’indipendenza del bimbo.

I modelli da viaggio 

Un’altra tipologia di vasini riguarda quelli sviluppati per essere usati fuori casa, ovvero i modelli da viaggio. Sono generalmente realizzati in cartone resistente e possono essere usa e getta oppure dotati di una struttura esterna e sacchetti igienici da inserire al loro interno. Sono modelli pieghevoli, che si possono mettere nella borsa e all’occorrenza trasformare in una mini toilette. 

Non tutti i modelli da viaggio sono di cartone, perché ne esistono anche gonfiabili, una buona alternativa che però rischia di bucarsi per disattenzione. I modelli monouso sono quasi sempre i più costosi e realizzati con una struttura studiata per aprirsi all’occorrenza e per assorbire i fluidi. Sono biodegradabili e facilissimi da usare.

Ci sono però anche i vasini da viaggio in cartone, con la possibilità di inserire sacchetti a parte e assicurare più di un solo utilizzo.  L’occhio vuole la sua parte anche per i vasini da trasporto, forse soprattutto per loro, perché è sempre importante un tocco di divertimento in più per abituare il bimbo al suo utilizzo in maniera positiva. 

Colori, disegni e fantasie sembrano quindi non poter mancare anche nei vasini usa e getta, comodi, pratici e funzionali. 

 

Domande frequenti 

 

Quando iniziare a usare il vasino?

Ogni bambino ha i propri tempi e non esiste un periodo esatto per iniziare a fargli usare il vasino. L’età media in cui i piccoli sono pronti varia da 18 a 36 mesi. L’ideale è quello di non forzare mai il bimbo verso il vasino, ma promuovere il suo utilizzo facendo capire prima di tutto al piccolo che deve avvisare quando è pronto per andare in bagno, e così via. 

Potrebbe anche mostrare interesse verso la toilette per i grandi: anche in questo caso si può fare un tentativo e avvicinarlo al vasino. 

 

Come abituare il bambino al vasino?

Ogni mattina, quando è sveglio, è bene metterlo sul vasino e la stessa cosa è da fare quando mangia e beve molto, in generale ogni quattro ore. È possibile iniziare a usare il vasino con il pannolino, e togliere quest’ultimo successivamente. 

Il bambino è stato abituato fino a ora a fare proprio lì i suoi bisogni e potrebbe capitare che non riesca ad avvisare di dover andare in bagno. In questo modo non lo si obbliga e il passaggio avviene in modo naturale. 

Un altro modo per abitare il piccolo a usare il vasino consiste nel mostrargli come si fa, compresa carta igienica e il lavaggio delle mani.

 

Cosa fare se il bimbo si rifiuta di usare il vasino?

Non è però sempre facile abituare il bimbo a usare il vasino e c’è chi ha proprio un rifiuto e non intende abbandonare i pannolini. In questo caso, è importante capire le motivazioni del piccolo:  se per lui diventa un obbligo, una buona strategia è quella di sospendere l’utilizzo del vasino e riprovare dopo qualche giorno. 

In caso di necessità è sempre una buona idea quella di rivolgersi al medico o al pediatra.

 

Meglio il vasino o il riduttore?

Non tutti i genitori optano per il vasino, perché esistono anche i riduttori per wc, anche se ormai troviamo questi due prodotti combinati per una maggiore durata e versatilità di utilizzo. Il vasino da una parte è più sicuro, soprattutto per i più piccoli, che non arrivano con facilità alla toilette e devono essere aiutati ogni volta. 

Ci sono anche riduttori con scalette, per facilitare l’utilizzo del bimbo, senza pregiudicare la sua sicurezza. La scelta è personale, ma bisogna tenere in considerazione che, per fare in modo che il bimbo diventi indipendente nel fare i bisogni, deve sentirsi a suo agio, non costretto, ma su un supporto stabile e sicuro. 

Non è un caso, infatti, se diversi vasini sono multifunzione e si trasformano in riduttori per wc, per seguire lo sviluppo del bimbo in totale sicurezza.

 

 

 

Come insegnare ai bambini a fare pipì nel vasino

 

I bambini tendono a riprodurre i comportamenti dei più grandi e lo stesso vale per la routine dei propri bisogni fisiologici. Qui sotto una piccola guida per aiutare i più piccoli a usare il vasino in modo semplice e divertente. 

Femminucce e maschietti

Da un certo punto di vista è più semplice insegnare alle bimbe come andare in bagno. Un modo semplice ed efficace, per incoraggiare le femminucce a incuriosirsi sull’utilizzo del vasino, è quello di utilizzare la loro bambola e mostrare come comportarsi prima e dopo.

Diverso il discorso per i maschi, che non stanno seduti ma in piedi quando fanno la pipì. È sconsigliato obbligare il piccolo a farla subito come i grandi: può iniziare da seduto e quando avrà acquisito una certa stabilità potrà stare in piedi come il papà. 

Il vasino può anche essere considerato come un giocattolo e una buona idea è quella di uscire con il bimbo a comprarne uno, facendolo scegliere proprio a lui. 

 

La pipì nel vasino

Proprio perché i bimbi tendono a imitare i più grandi, è una buona abitudine quella di portare con sé il piccolo in bagno al risveglio, e ogni tre o quattro ore circa durante la giornata, e ovviamente prima della nanna. 

Se il maschietto è già pronto per fare la pipì in piedi, si può giocare con lui e chiedergli di provare a centrare il wc. Non per tutti i bimbi è facile capire quando è il momento di andare in bagno, soprattutto nei primi tempi dopo aver tolto il pannolino, ed è quindi essenziale la pazienza dei genitori, perché potrebbe capitare che, senza volerlo, il piccolo sporchi lenzuola o addirittura faccia la pipì per terra. 

Il vasino deve rimanere in bella vista, pronto all’utilizzo all’occorrenza. 

La pupù nel vasino 

Un po’ più complicato insegnare a fare la cacca nel vasino, perché molti sono i bimbi stitici, che si sforzano molto, in quanto non riescono a fare la pupù. Si capisce quando il bimbo deve fare la cacca e non ci riesce perché diventa rosso e cerca di spingere: è questo il momento in cui il genitore deve tempestivamente portarlo sul vasino e spiegargli di spingere come faceva con il pannolino. 

Parlate con lui e spiegategli che è un’azione del tutto naturale. Ricordate che bisogna sempre avere molta pazienza, perché ci sono bambini che non hanno alcuna intenzione di abbandonare il pannolino. 

Una buona strategia è quella di mimare la spinta della pupù insieme al bimbo, promuovendo la consapevolezza corporea in modo spontaneo e naturale.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments