Gli 8 migliori colori acrilici

Ultimo aggiornamento: 14.08.22

 

Colori acrilici – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Non è esagerato parlare di “universo” in riferimento ai colori acrilici perché, a differenza degli acquerelli o dei colori ad olio che sostanzialmente si presentano sotto una unica forma, nel nostro caso abbiamo tubetti, inchiostri, bombolette spray e marker acrilici. È finita qui? Neanche per sogno perché oltre ai formati ci sono altre distinzioni. Insomma, il rischio di fare confusione o comunque di non sapere come muoversi, anzi, come navigare in questo mare colorato, è concreto. A tenere la barra dritta proviamo a darvi una mano noi con una selezione di ottimi colori dei quali vi anticipiamo subito qualcosa: il set Industria Maimeri 1098036 Colori Acrilici 36 Tubi è un buon prodotto per gli hobbisti e non costa neanche tanto. Chi invece ha bisogno di un colore adatto a uso professionale può provare con l’Arteza Colore Acrilico, la sua resa è molto buona.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori colori acrilici – Classifica 2022

 

Per la nostra classifica abbiamo individuato otto colori acrilici, per ciascuno è stata scritta una recensione all’interno della quale, anche grazie ai pareri raccolti in rete, abbiamo evidenziato pregi e difetti. Chi volesse sapere dove acquistare a prezzi bassi i colori più venduti online può cliccare sui link che si trovano a fine recensione. È comunque importante ricordarsi di confrontare i prezzi per non perdersi nessuna occasione.

 

 

Colori acrilici Maimeri

 

1. Industria Maimeri 1098036 Colori Acrilici 36 Tubi

 

Maimeri è una marca molto apprezzata nel settore dei colori. Qui abbiamo un set (36 colori in tubetti da 200 ml) ben fornito ma non professionale che tuttavia si mette in luce per il buon rapporto qualità/prezzo. I clienti ne hanno esaltato la pigmentatura senza mancare di sottolineare un particolare non trascurabile ossia che i colori si stendono bene.

Non sono molto coprenti, o meglio, non lo sono per un utilizzo professionale mentre a livello hobbistico il problema non è così rilevante. Alcuni utenti hanno fatto notare come al set manchino alcuni colori ritenuti essenziali mentre ci sono altri, invece, che difficilmente vengono usati. Questo è un problema tipico dei set ma comprare i colori singolarmente, molto spesso costa di più.

 

Pro

Prezzo: È opinione diffusa tra la clientela che il set habbia un ottimo rapporto qualità/prezzo, si tratta di una opinione che coincide in toto con la nostra.

Stendibilità: Nel verificare come i colori si stendessero abbiamo riscontrato un risultato più che soddisfacente per le nostre aspettative iniziali, buona anche la pigmentazione.

 

Contro

Capacità coprente: I colori sono poco coprenti, o almeno è così per un utilizzo professionale. Di conseguenza chi dipinge a un certo livello troverà il set inadeguato alle sue esigenze.

Alcune mancanze: Sebbene il set sia abbastanza fornito (36 pezzi), mancano alcuni colori ritenuti essenziali mentre ce ne sono altro di scarso utilizzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici professionali

 

2. Arteza Colore Acrilico Professionale (Albicocca Chiaro), Tubo Grande Singolo da 120 ml

 

Arteza è un marchio sicuramente noto a chi è abituato a comprare colori acrilici professionali e di buona qualità. Qui abbiamo un tubo formato maxi, 120 ml di tempera acrilica. Il colore ha una resa vivace con pigmenti opachi altamente coprenti, anche con il trascorrere del tempo, non sbiadiscono.

È un prodotto atossico e siccome rispetta i massimi standard qualitativi può essere usato anche dai bambini. Un altro aspetto vantaggioso è senza dubbio la confezione realizzata in modo tale da dosare facilmente il prodotto anche in caso di piccole quantità evitando così gli sprechi. È ottimo per essere usato su tela e si stende egregiamente con il pennello.

C’è da dire che non è un prodotto economico e infatti diversi utenti hanno lamentato questo problema perché l’investimento necessario per avere anche solo i colori principali richiede un bello sforzo economico.

 

Pro

Buona resa: La buona qualità del colore è stata riconosciuta da gran parte dei consumatori, la sua resa è ottima ed è molto coprente, nella maggior parte dei casi basta una sola passata.

Dosaggio: La confezione è realizzata in modo tale da permettere di dosare il colore facilmente, anche quando servono piccolissime quantità: in questo modo si evitano gli sprechi.

Atossico: Il colore rispetta i più alti standard qualitativi e di sicurezza, è del tutto atossico quindi può essere usato anche dai bambini.

 

Contro

Prezzo: Unico ostacolo è il costo del colore, difficile comprare tutti quelli che servono se non si ha un buon budget a disposizione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici per aerografo

 

3. Vallejo-Kit pittura acrilica colori per aerografo, colori assortiti

 

Il set di colori per aerografo Vallejo è ben fornito. In totale ci sono otto colori acrilici a base d’acqua che magari potrebbero sembrare pochi ma basta mescolarli tra loro e ottenere tante tonalità.

Il rapporto qualità/prezzo è buono ma dobbiamo comunque far notare che si tratta di un prodotto non adatto ad un uso professionale. I colori sono preassottigliati pertanto possono essere aerografati direttamente dalla bottiglia. A proposito, ciascun flacone contient 17 ml di prodotto. I colori sono atossici e non infiammabili.

Non sono adatti per essere usati sulla stoffa, se si lava il tessuto il colore viene via in modo abbastanza disastroso. Un altro aspetto che non ci è piaciuto è che si seccano troppo velocemente, cercate di usarli nel breve periodo per non doverli buttare via.

 

Pro

Composizione del set: La confezione è ben fornita con i principali colori che se mescolati tra loro possono originare altre tonalità.

Preassottigliati: I colori sono praticamente pronti all’uso per l’aerografo, possono essere aerografati direttamente dalla bottiglia.

Atossici: Si tratta di colori atossici e a base d’acqua quindi non ci sono rischi per la salute anche se si passa molto tempo a dipingere.

 

Contro

Usateli in fretta: I colori hanno un problema non trascurabile, dopo l’apertura si seccano abbastanza in fretta, meglio usarli nel breve periodo.

Stoffa: Non vanno bene, soprattutto se il tessuto viene lavato, in quel caso il disastro è inevitabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici Giotto

 

4. Tempera acrilica Giotto bianco 500 ml

 

La tempera Giotto fa parte della linea party set studiata appositamente per i bambini, ciò però non significa che non possa essere usata anche per le “cose da grandi”, tanto è vero che nel leggere le testimonianze degli acquirenti, se ne fanno gli usi più vari. Naturalmente il campo di applicazione è quello strettamente hobbistico.

La tempera si stende molto bene ed è praticamente adatta per tutte le superfici. Considerato che una bottiglia contiene mezzo litro di tempera, possiamo dirci soddisfatti del prezzo. È un prodotto adatto ai bambini, lo abbiamo detto in apertura ma dobbiamo avvertire i genitori che qualcuno ha dichiarato di avere problemi di irritazione alla gola quando usa la tempera, non siamo in grado di dire se tale problema sia una reazione allergica o cosa e aggiungiamo che nella maggior parte dei casi non ci sono giunte notizie di problemi, abbiamo comunque ritenuto giusto informarvi.

La tempera non resiste all’acqua pertanto non usatela su oggetti che potrebbero restare sotto la pioggia. Servono diverse passate perché è scarsamente coprente e asciuga lentamente.

 

Pro

Distribuzione: Il colore si stende con grande facilità con il pennello, si tratta di un aspetto lodato in più recensioni scritte dagli utenti.

Superfici: La tempera va bene per qualsiasi tipo di superficie, da questo punto di vista ha un’ottima versatilità.

 

Contro

Attenti alla pioggia: La tempera non resiste all’acqua quindi non può essere usata su oggetti destinati a restare all’esterno dove potrebbero bagnarsi con la pioggia.

Poco coprente: È un colore scarsamente coprente, per ottenere un buon risultato sono necessarie diverse passate con il pennello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici per le unghie

 

5. Luckyfine Dip Powder Kit – 8 Colori, Polvere Acrilico per Unghie

 

Abbiamo qui un kit che vi risolve il problema di andare dall’estetista facendovi risparmiare tempo ma soprattutto soldi. Nella confezione trovate otto smalti in polvere per unghie, quattro gel, una lima, una spazzola e un foglio di rimozione. Il prodotto è di facile applicazione, ad ogni modo sono allegate istruzioni chiare e dettagliate scritte in diverse lingue e naturalmente anche in italiano.

Lo smalto asciuga rapidamente e senza l’utilizzo di lampada UV come invece accade per altri smalti. Lo smalto ha una buona resistenza, non importa quante volte vi lavate le mani. Al contempo vogliamo invitare i nostri lettori a non confondere resistenza con durata, eh sì perché qui c’è un punto critico.

Il produttore dichiara che lo smalto dura 20 giorni ma dalle testimonianze che abbiamo raccolto online pare che la durata effettiva dello smalto sa di una settimana, spingiamoci a dieci giorni volendo essere magnanimi. Altra cosa che personalmente non ci è piaciuta e che riteniamo doveroso portare alla conoscenza dei nostri lettori è che il prodotto è testato sugli animali.

 

Pro

Utilizzo: Lo smalto è di facile applicazione, ad ogni modo a disposizione dell’utente ci sono delle istruzioni chiare e dettagliate.

Asciugatura: Lo smalto asciuga molto velocemente e, cosa non da poco, non serve impiegare la lampada UV per fissare il prodotto.

 

Contro

Durata: Non siamo molto contenti per la durata, il produttore afferma che lo smalto resta perfetto per una ventina di giorni ma stando all’esperienza diretta dei consumatori, la durata effettiva è di 7, massimo 10 giorni.

Test: Se ritenete che testare un prodotto del genere sugli animali sia aberrante, allora cercate altro perché è ciò che viene fatto in questo caso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici per legno

 

6. Zenacolor Kit di 12 Colori Acrilici, 12 Tubetti da 120 ml

 

Zenacalor propone un set di colori caratterizzati da brillantezza e da una colorazione intensa, ciò è dovuta alla considerevole concentrazione di pigmenti. Il prezzo è davvero interessante non solo per la qualità del prodotto che, attenzione non è professionale, ma anche per la quantità. Nella versione che vi proponiamo noi, infatti, trovate dodici tubetti da 120 ml. Segnaliamo che è anche disponibile il kit da ventiquattro pezzi con un prezzo ancora più conveniente.

I colori sono molto semplici da miscelare e ottenere così altre tinte oltre a quelle di base. Semplice è anche stenderli, a proposito, sono adatti per diverse superfici quindi vanno bene per legno o altro. Attenzione a chi dipinge su tela, qui i problemi non sono mancati soprattutto per i pittori più tecnici, non vanno bene per passaggi tonali, sfumature ecc.

Il bianco offre scarsi risultati, in generale i colori sono poco coprenti quindi servono più passate ma è ancora una volta alla prova su tela che deludono. Infine da segnalare un certo squilibrio tra i colori nel senso che ci sono troppe tonalità marroni e pochi colori accesi, almeno nel kit da dodici.

 

Pro

Miscelazione: I colori sono molto semplici da miscelare e quindi ottenere altre tinte per dare sfogo alla propria creatività.

Stendibilità: Gli utenti sono rimasti molto soddisfatti per com i colori si stendono sulle diverse superfici come il legno, polistirolo ecc.

 

Contro

Tela: Per i pittori più tecnici che dipingono su tela i colori non vanno bene, deludono sui passaggi tonali e con le sfumature, del resto si tratta di un prodotto non professionale.

Poco coprente: Il colore essendo poco coprente può richiedere diverse passate per ottenere un risultato che possa essere realmente soddisfacente. Molto deludente il bianco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici per modellismo

 

7. Italeri 433Ap Set 6 Colori Acrilici per Modellismo, WWll Military German Army

 

Italeri produce colori molto stimati dagli appassionati di modellismo. Il kt che vi proponiamo contiene sei boccette da 20 ml contenenti altrettanti colori. La quantità è sufficiente a realizzare un paio di modellini, forse anche tre a patto che si tratti di mezzi militari perché la selezione dei colori è stata fatta con questo scopo dunque sono perfetti per la classica pittura mimetica.

Ad ogni modo i colori si mescolano bene quindi si possono ottenere anche altre modalità. Che prediligete verniciare con il pennello o con l’aerografo no ci sono problemi, questi colori vanno bene per entrambe le tecniche di pittura. Secondo alcuni utenti i colori sono un po’ spenti.

La vernice è atossica, non infiammabile e inodore; può essere usata anche in luoghi scarsamente ventilati. In sintesi secondo noi è un prodotto di buona qualità ma dobbiamo anche dire che il set non è economico.

 

Pro

Miscelazione: I sei colori del kit sono perfettamente miscelabili, di conseguenza non ci sono difficoltà ad ottenere altre tonalità.

Modalità d’uso: Che prediligiate verniciare i vostri modellini con il pennello oppure con l’aerografo, vi troverete comunque bene perché questi colori vanno bene per entrambe le tecniche.

Coprenti: Le capacità coprenti della vernice sono un altro punto di forza emerso nell’analisi del prodotto, in generale è sufficiente una sola passata, massimo due.

 

Contro

Prezzo: Oltre al fatto che i colori secondo alcuni, sono un po’ spenti, dobbiamo dire che non si tratta di un prodotto che costa poco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Colori acrilici Tamiya

 

8. Tamiya colore acrilico opaco 10 ml XF-2 flat white

 

Se siete appassionati di modellismo è probabile che nel vostro set di colori non manchi qualcuno Tamiya. Si tratta, infatti, di un brand specializzato nel settore del modellismo. Il colore, composto da resine acriliche, è diluibile in acqua e va bene su diversi tipi di superfici quindi non solo materiali plastici ma anche polistirolo, legno ecc.

L’applicazione può essere fatta sia con aerografo che con pennello ma attenzione perché il colore si asciuga velocemente e se ciò accade diventa complicato stenderlo con il pennello, bisogna essere lesti e non perdere tempo, cosa un po’ stressante a dire il vero.

Il flacone contiene 10 ml di prodotti e la capacità coprente è buona, questo in parte bilancia il problema dell’asciugatura rapida perché non sono richieste più passate.

 

Pro

Applicazione: È un colore che va bene per l’applicazione tanto con il pennello quanto con l’aerografo, basta diluirlo bene.

Coprente: Sui modellini il colore dà realmente il meglio di sé e molti clienti si sono detti soddisfatti per la sua caratteristica coprente.

Superfici: Il colore può essere applicato con buoni risultati su svariate superfici quindi non solo su quell plastiche ma ad esempio anche su legno e polistirolo.

 

Contro

Asciugatura: Molti modellisti si lamentano del fatto che il colore asciughi troppo in fretta e se ciò accade stendere il colore diventa complicato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori colori acrilici

 

Tanti formati, tanti colori ma anche tante offerte disponibili sul mercato e per le quali fare una comparazione, valutando non solo il prezzo ma anche la qualità per determinare quali sono i migliori colori acrilici del 2022. Nel settore degli acrilici ci sono tantissimi produttori, dunque dire in assoluto quale sia la migliore marca non è semplice, ma questo è un bene perché vuol dire che il livello qualitativo è abbastanza alto.

Adesso, però, vogliamo farvi una domanda: voi sapete come scegliere il miglior colore acrilico? Probabilmente no, ma non preoccupatevi, non è un problema perché vi metteremo in condizione di riconoscere il miglior colore acrilico. Anzi, non perdiamo tempo e andiamo subito a spiegarvi come fare. Alla fine della nostra guida avrete le idee ben chiare su quale colore acrilico comprare.

 

La consistenza

Una delle caratteristiche più importanti che differenziano i colori acrilici è la consistenza o per dirla con altre parole, la viscosità. I colori con alto livello di viscosità si caratterizzano per uno spessore non dissimile da quello dei colori ad olio e vanno bene per essere lavorati con pennello e/o spatola. Chi è abituato a lavorare con i colori ad olio affronterà un passaggio meno traumatico con gli acrilici ad alta viscosità.

Nel caso dei colori acrilici meno viscosi, possiamo trovarli in formati diversi: ad esempio in barattolo ma ci sono anche i pennarelli. Più in generale possiamo dire che si tratta di colori più fluidi che possono essere stesi con un pennello, con una spugna oppure con la punta del pennarello.

Ci sono, poi, gli acrilici ultrafluidi che hanno una viscosità talmente ridotta da ricordare quella degli acquerelli. Colori del genere vanno bene per l’aerografo e per la pittura su muro. Ancora più fluidi sono i colori contenuti nelle bombolette spray.

Quale colore è più adatto

A questo punto c’è da scegliere il colore più adatto alle proprie esigenze che badate bene, non sono solo artistiche o pratiche nel senso che bisogna anche tener conto della somma da investire. Ci sono colori che indipendentemente dalla viscosità, costano molto ma per quanto possano essere validi e di buona qualità c’è l’esigenza di comprare un prodotto più economico.

A parte la questione dei soldi bisogna scegliere anche il formato più adatto, ad esempio se vi dedicate alla street art, ciò che vi servono sono le bombolette spray che sono anche semplici da trasportare. I tipi di colore vanno scelti anche se il lavoro richiede l’uso del pennello o magari della spatola, in questi caso come abbiamo visto servono acrilici con alta viscosità. Usate l’aerografo, allora avete bisogno di un nuovo colore “acquoso”.

 

 

 

Domande frequenti

 

I colori acrilici vanno diluiti?

Quella di diluire i colori acrilici è una libera scelta, anzi se ne cercate uno coprente, solido, allora conviene usarlo così com’è senza aggiungere acqua o altro diluente. In definitiva la decisione di diluire il colore dipende dalle esigenze e dalla sensibilità dell’utilizzatore.

 

Come sfumare i colori acrilici?

Si preparano sulla tavolozza i due colori per la sfumatura, dunque il più chiaro il più scuro. Si bagna leggermente il pennello e si distribuisce il colore più chiaro nella zona da sfumare. Si sciacqua e si pulisce per bene il pennello e si passa il colore più scuro partendo dal basso per poi sfumare verso l’alto. Ora si pulisce il pennello sulla carta assorbente, lo si inumidisce e si completa la sfumatura preoccupandosi di pulire il pennello di tanto in tanto.

Questo sistema va bene per lavori veloci ma se serve più tempo, la soluzione più adeguata è di usare il medium ritardante ma senza esagerare con la quantità altrimenti una volta asciutta la pittura saranno visibili delle crepe.

 

Sono sufficienti pochi colori per cominciare?

Certamente, non è necessario avere tutti i colori del mondo. In commercio esistono set di 12/24 colori che possono facilmente essere mischiati tra loro e ottenere la tinta che serve. Certo bisogna avere una infarinatura sulla cosiddetta teoria del colore, ma procedendo con qualche tentativo alla fine si ottengono buoni risultati. Al resto ci pensa l’esperienza.

 

Come si diluiscono i colori acrilici?

I colori acrilici possono essere diluiti ed essendo a base acquosa è abbastanza intuibile che si possa usare l’acqua per farlo; oltretutto è anche un modo economico. L’alternativa all’acqua è rappresentata dal cosiddetto medium.

 

Cosa sono i colori acrilici?

I colori acrilici sono caratterizzati da un legante sintetico che assicura elasticità, brillantezza ed una asciugatura veloce. Volendo essere più specifici possiamo dire che il colore è prodotto con dei pigmenti che vengono mischiati con la resina acrilica.

 

 

 

Come utilizzare i colori acrilici

 

Per dare sfogo al vostro lato artistico potete dedicarvi a una serie di hobby come che possono richiedere l’uso della vernice, dare colore ai vostri modellini, ad esempio gli acrilici sono ottimi ma vanno bene anche per lavorare su svariate superfici, pensiamo al polistirolo, al legno, al vetro. I colori acrilici vanno bene anche per intrattenere i bambini. La cosa importante è fare le cose per bene e qui vi aiutiamo noi.

Tavolozza e pennelli

Se è vostra intenzione dipingere con i pennelli (è possibile anche con aerografo), vi conviene attrezzarsi con una tavolozza sulla quale disporre modiche quantità di colore ed eventualmente mischiarli tra loro per ottenere altre tinte. Vi servono anche pennelli di diversa misura per far fronte a tutte le esigenze.

 

Diluire il colore

I colori acrilici non necessariamente vanno diluiti, anzi, molti sono fin troppo acquosi, resta comunque una possibilità da usare all’occorrenza. Diluire il colore di certo permette di abbassare i costi ma è una cosa da non fare se si necessita, per esempio, di un colore solido e molto coprente.

Come diluire il colore? Fondamentalmente ci sono due strade: con della semplice acqua oppure con un medium, in particolare ci sono medium ritardanti il cui uso è raccomandabile se il lavoro da fare richiede tempo, in questo modo si ritarda l’asciugatura.

 

Veloci

Comprendiamo che un hobby deve essere rilassante quindi andare veloci è un po’ un controsenso. Non vi stiamo correndo di dipingere come degli schizzati ma dovete sapere che uno dei problemi dei colori acrilici è che asciugano in fretta, vi chiediamo di agire prima che ciò accada in modo che non si complichi stendere il colore.

Miscelate i colori

Il principiante spesso cade nell’errore di pensare gli servano tutti i colori esistenti ma non è così. Con un kit di sei, dodici o volendo esagerare, ventiquattro colori, si possono ottenere tutte le tinte che vi servono e non lo diciamo noi ma la “teoria del colore”. Pensate alla vostra stampante, quanti colori ha? Generalmente comprate quattro cartucce: nero, magenta, blu e giallo. Eppure potete stampare le vostre pagine con una infinità di colori. Adesso, sostituiamo il nero con il rosso. Abbiamo, quindi magenta, blu, giallo e appunto, il rosso. Questi sono i quattro colori primari e non si possono ottenere mescolandoli con altri.

Tutte le cosiddette tonalità intermedie si ottengono in base alle proporzioni dei colori miscelati. Facciamo dei semplici esempio: dal rosso e dal giallo si ottiene l’arancione, mescolando giallo e blu abbiamo un bel verde mentre se vi serve il viola potete mettere insieme il blu e il rosso.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI