Gli 8 migliori libri per neonati del 2021

Ultimo aggiornamento: 06.05.21

 

Libro per neonati – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni  

 

I libri per neonati sono oggetti semplici, spesso realizzati in stoffa, a volte in legno o in cartone resistente. Rappresentano il modo migliore per far approcciare il bebè a questo strano dispositivo, che non richiede elettricità per funzionare, non ha luci colorate né musichette, il più delle volte. È un ottimo pretesto per imparare le prime parole, associare le figure a degli oggetti reali e ha un ruolo essenziale nello sviluppo delle competenze di base. Scegliere il modello giusto non è sempre facile, alcuni appaiono troppo articolati per suscitare l’interesse del bebè, altri invece possono risultare troppo noiosi. Il giusto mezzo si trova dopo un po’ di prove, proponendo al bambino la possibilità di scegliere il preferito tra quelli che si trovano in casa. Da lì in poi sarà facile trovare nuovi titoli o formati adatti alle nuove competenze. In questo articolo vi proponiamo i modelli che più piacciono per la loro semplicità e il particolare interesse che suscitano nei confronti dei neonati. Per esempio, vi suggeriamo di dare un’occhiata a Magicfun Set di 8 libri di stoffa, tanti libriccini a misura di manine di bebè. Tumama Libri di stoffa è in bianco e nero, scelta che permette una più facile identificazione delle immagini rappresentate già dai tre mesi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori libri per neonati – Classifica 2021

 

Quanto è bello leggere? Lo sanno i bambini che riconoscono in questo primo giocattolino il preferito con cui intrattenersi con grande spasso. La nostra redazione ha selezionato le proposte più adatte ai bambini al di sotto del primo anno, pensati proprio per suscitare l’interesse dei piccolissimi lettori.

 

 

1. Magicfun Set di 8 libri di stoffa

 

Libriccini di stoffa, vero cotone, che si possono dare al piccolo perché inizia a prendere dimestichezza con questo tipo di oggetto. Si caratterizzano per le dimensioni ridotte, che facilita la presa da parte del bebè e li rende adatti alla manipolazione. Si possono lavare in lavatrice, sono realizzati con tinte e stampe resistenti che sopportano bene i lavaggi a basse temperature con detergenti neutri.

I libriccini sono proposti in una gradevole confezione, una scatola rigida e colorata, che si presenta bene come idea regalo da fare a un bebè appena nato. Ogni libretto raffigura delle immagini semplici e facili da riconoscere, così da stimolare la curiosità del piccolo lettore e arricchire il vocabolario in vista dell’apprendimento delle prime parole.

I testi del libro, seppure si limitino a nominare i soggetti raffigurati, sono in inglese. Questo dettaglio potrebbe risultare ostico per quei genitori che non hanno pratica con la lingua straniera.

 

Pro

Set da otto: Il prezzo, molto contenuto, si riferisce all’intero set di otto libriccini a tema diverso, tutti di grande attualità per i giovani lettori!

Tessuto morbido: La stoffa usata per la realizzazione dei libretti è cotone al 100%, quindi sicura al tatto e al contatto diretto con la bocca del bebè.

Facile da lavare: Sopportano bene i lavaggi in lavastoviglie, facendo attenzione a non esagerare con le temperature e usando detergenti neutri adatti al contatto con il bebè.

 

Contro

In inglese: La lingua usata per nominare i tanti soggetti rappresentati lungo le pagine del libro non è l’italiano.

Acquista su Amazon.it (€17.49)

 

 

 

2. Tumama Libri di stoffa morbida per neonati

 

Il migliore libro per neonati di 3 mesi? Tutti quelli che non eccedono con le stimolazioni sensoriali. Infatti è noto come i più piccoli non siano in grado di distinguere bene le forme e i colori. Con le stampe in bianco e nero, invece, i contrasti sono netti. Il piccolo riesce a comprendere meglio quello che è rappresentato nell’immagine.

Sono realizzati in fibra di bambù e per questo appaiono leggermente più rigidi del cotone. Il vantaggio di questo tessuto è di poter essere messo in bocca dal bebè senza rischiare che si possa fare male. Le pagine hanno degli inserti all’interno che suonano, scricchiolano e fanno rumore per attirare la curiosità del piccolo.

Le immagini sono di semplice comprensione e disegnate alternativamente su fondo scuro oppure chiaro. Così il bebè impara a distinguere le figure e i tratti che li compongono. I temi sono perfetti per ampliare il vocabolario dei piccoletti, con mezzi di locomozione, numeri e alimenti che rappresentano il quotidiano dei neonati.

 

Pro

In bianco e nero: La scelta non è casuale ma risponde alla necessità di dosare gli stimoli in base alle capacità del piccolo, in questo modo percepisce meglio le immagini.

In fibra di bambù: Sono realizzati in tessuto e con finiture molto curate, così da permettere al piccolo la manipolazione libera dei libretti senza temere che possano rompersi.

Grafica accattivante: I disegni semplici e facili da comprendere possono stimolare l’attenzione del bebè che inizia ad associare i nomi agli oggetti comuni.

 

Contro

Rigido: Le pagine appaiono un po’ troppo rigide e per questo la manipolazione potrebbe non essere così libera come si vorrebbe.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Chicco Baby Senses 123 Libro gioco

 

Tra i migliori libri per neonati del 2021 c’è anche questa soluzione dell’immancabile Chicco. Sempre presente in una classifica di prodotti di qualità per la primissima infanzia, qui la troviamo con un libretto adatto ai bimbi più grandicelli, dai 6 mesi.

Sono presenti elementi diversi adatti a rispondere a esigenze specifiche di questa tappa di sviluppo. Per esempio è presente la foglia in plastica morbida adatta a essere mordicchiata. In questo momento l’eruzione dei primi dentini è vicina. Il piccolo apprezza la possibilità di mordicchiare qualcosa di non troppo duro per massaggiare la gengiva.

Non è difficile scegliere quale libro per neonati comprare, molti hanno caratteristiche in comune che li rendono adatti a rispondere alle esigenze del bebè in un determinato momento. Questo, in più ha il gancio che serve per fissare il libretto al maniglione del passeggino e così essere certi di non perderlo durante le passeggiate all’aperto. Si può lavare in lavatrice, non stinge e non perde la vivacità dei colori. In questo modo è facile tenerlo sempre in ordine.

 

Pro

Tanti stimoli: Questo libretto è adatto ai bambini dai sei mesi in poi, cioè quando sono già in grado di manifestare interesse verso il mondo esterno.

Con pagine rumorose: Le paginette di stoffa scricchiolano, suonano ed emettono rumori diversi perché sono imbottite ad arte all’interno.

Con pendente in plastica: Serve per alleviare il fastidio della dentizione e la tensione a carico delle gengive del bebè.

 

Contro

Caro: Il prezzo si rivela ben più alto della media per questo tipo di prodotti e non aggiunge dettagli particolarmente interessanti.

Acquista su Amazon.it (€10.9)

 

 

 

4. Il mio primo carezzalibro Fiona Watt

 

I cartonati rappresentano il passaggio successivo ai modelli di stoffa. In particolare, questo è anche tattile perché in ogni pagina è presente una particolare texture da toccare col ditino. Perfetto per coordinare il movimento di occhio e mano, è l’ideale per i bimbetti più grandi che hanno già preso dimestichezza con questo genere di oggetti affascinanti.

Quando ci si chiede come scegliere un buon libro per neonati, bisogna valutare le caratteristiche del bebè e la sua capacità di interagire con il mondo esterno. Infatti, questo libro potrebbe rivelarsi non adatto a quelli che sono già in grado di infilare le dita negli spazi piccoli. Si potrebbero strappare le pagine a partire dagli inserti di stoffa e altri materiali da toccare.

Il prezzo lo colloca tra le offerte da non farsi scappare. Se ben trattato, il libro promette di durare inalterato negli anni e continuare a stupire i giovanissimi lettori. Le illustrazioni sono semplici, le scritte in italiano malgrado la casa editrice sia la famosa, e inglese, Usborne.

 

Pro

Con inserti da toccare: In ogni pagina è rappresentato un concetto semplice da esprimere per immagini e ogni disegno è arricchito da un materiale diverso al tatto, da accarezzare e osservare.

Belle illustrazioni: Lo stile è delicato ma gradevole, con un tratto divertente che risulta anche di facile comprensione per il bebè. Perfetto per iniziare ad arricchirne il vocabolario.

Cartonato: Le pagine sono realizzate in cartone, solido e robusto che regge il passare degli anni.

 

Contro

Potrebbe essere rotto: Il bebè potrebbe infilare le dita sotto il cartoncino e romperlo dove ci sono gli inserti di materiali diversi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Fisher-Price – Libro di peluche per l’apprendimento

 

In comparazione con altri modelli morbidi, questo ha il vantaggio di essere anche estendibile. Infatti si può dispiegare su se stesso per stare in piedi come le quinte di uno spettacolino teatrale. Peccato le pagine utili siano appena tre, cinque se si considera la stampa fronte/retro. Tra i libretti venduti online, attira la curiosità di tanti genitori e viene apprezzato da altrettanti bebè. La sua particolare forma che ricorda l’abbraccio di una mamma orso, risulta tenera e delicata.

Ci sono anche altri elementi che attirano la curiosità del bebè. Per esempio il sonaglietto da mordicchiare durante la dentizione e in generale lungo una luna epoca orale in cui tutto finisce in bocca.

È presente anche un piccolo specchio, utile ai bimbi più piccoli per riconoscere la propria figura e le espressioni già in tenerissima età. Carina l’idea di aggiungere anche un elemento a scomparsa, che si nasconde dietro una piccola foglia. Il piccolo in braccio alla mamma bradipo, si ripara dietro una foglia di stoffa e fa cucù ogni volta che il piccolo la scopre.

 

Pro

Ricco di stimoli: La taschina dove infilare il giocattolino da mordicchiare, la foglia per fare cucù, le braccia dell’orso che aprono e chiudono il libro come un grande abbraccio.

Colori gradevoli: Vivace e allegro, questo libretto vanta tante immagini tenere e tranquillizzanti che il bebè non tarda a riconoscere e apprezzare.

Sta in piedi: Il libretto è composto da tre parti che possono essere sistemate in modo che si regga dritto senza doverlo sfogliare alla maniera tradizionale.

 

Contro

Costoso: Il prezzo è decisamente molto più alto rispetto alla media per questo tipo di articoli.

Acquista su Amazon.it (€18.5)

 

 

 

6. Cisixin Libri di stoffa

 

Tra i libri più venduti di quest’anno troviamo questa proposta che non è facile scoprire dove acquistare nei soliti negozi dedicati alla primissima infanzia. Sono dei quadrotti di 10 cm di lato, che permettono una facile presa da parte dei bebè e la possibilità di essere sfogliati con semplicità. Buona la tenuta malgrado gli inevitabili strapazzi, non perdono colore, possono essere lavati in lavatrice e rappresentano una buona soluzione per chi vuole proporre sia i libretti colorati che quelli in bianco e nero.

Infatti il set da tre comprende le diverse soluzioni che possono incuriosire il bebè in modo diverso, in modo che si possa liberamente sentire attratto da quelli che preferisce. In tutto sono quattro paginette, le immagini sono semplici e per questo facilmente comprensibili senza stimolare in eccesso l’attenzione del pupo.

Sono proposti all’interno di una confezione in plastica spessa ma flessibile. Una valigetta perfetta per trasportare dove si preferisce i tre libricini.

 

Pro

Economici: Vale la pena dotarsi di questi piccoli libretti per stimolare l’attenzione e la curiosità dei piccolini senza spendere troppo.

Con elementi sonori: All’interno delle pagine sono presenti gli inserti che emettono dei suoni se le pagine sono stropicciate o pressate nel punto giusto.

Fantasie diverse: Il set comprende sia le illustrazioni in bianco e nero che quelle colorate, per offrire al bebè l’intrattenimento che ritiene più gradevole.

 

Contro

Non i più curati: Appaiono poco rifiniti e di qualità non eccelsa, ma questo aspetto non sorprende anche per via del prezzo contenuto.

Acquista su Amazon.it (€18.99)

 

 

 

7. Newstyle Libri di stoffa per neonati

 

A prezzi bassi sono proposti anche questi libricini in un set da sei pezzi che comprende diversi elementi che fanno parte del quotidiano dei bimbi. I temi rappresentati sono quelli comuni ai libretti per questa fascia d’età. Quindi si nominano le forme, i numeri, i colori e gli animali che sono rappresentati con un aspetto simpatico e semplice.

Sono morbidi e realizzati con colori vivaci e un po’ chiassosi. Le scritte in inglese si limitano a nominare gli oggetti rappresentati senza raccontare una storia. Il set più economico di questa classifica è anche uno tra i preferiti dagli utenti che lo scelgono per il buon rapporto tra qualità e prezzo.

Si lavano facilmente in lavatrice senza richiedere particolari attenzioni, in questo modo è facile tenerli puliti e sempre in ordine. All’interno delle pagine sono presenti gli immancabili elementi tattili che producono un suono se stropicciati. Appaiono morbidi e delicati al tatto seppure non brillino per la perfezione delle finiture.

 

Pro

Set da sei: Il pacco comprende sei libricini da proporre al bebè dai 3/6 mesi. Così è facile cambiare la stimolazione verbale con paroline sempre nuove ma del quotidiano.

Facile da lavare: Si infilano in lavatrice e si lavano senza temere che possano perdere il fascino originale.

Morbidi e colorati: L’aspetto è gradevole e adatto al pubblico per cui sono stati realizzati.

 

Contro

Non i più rifiniti: Il prezzo e l’aspetto semplice non cela la qualità complessivamente mediocre delle finiture e delle decorazioni.

Acquista su Amazon.it (€11.99)

 

 

 

8. BelleStyle Libro di stoffa

 

Un nuovo set da sei pezzi proposto a prezzi competitivi che piace perché molto economico e della misura giusta per attirare l’attenzione del bebè. Si fa apprezzare la decorazione piuttosto chiassosa e dai colori molto vivaci. Le didascalie sono scritte in inglese, aspetto che trova pareri contrastanti. Le figure sono facilmente riconoscibili e tutti gli animali raffigurati sono buffi e piacevoli, così da rappresentare una buona occasione per fare amicizia. Numeri, lettere, forme e animali nei diversi habitat sono i soggetti rappresentati in questo che appare un vero affare anche da proporre in un asilo nido o in un contesto in cui giocano tanti bimbi piccoli.

Sono estremamente leggeri e di dimensioni ridotte, in questo modo, chi vuole può portarli anche nella culla a schiacciare un pisolino. Sono realizzati con un tessuto in poliestere, ma all’interno sono imbottiti con fibra di cotone. Quindi sono quasi indistruttibili e allo stesso tempo adatti al contatto con la boccuccia del bebè. Le cuciture sono antistrappo così non c’è rischio che si disfino mentre il piccolo li mordicchia.

 

Pro

Set da sei: I libricini sono tanti e tutti a tema diverso, perfetti per far prendere dimestichezza con le immagini e le prime paroline.

Tessuto morbido: Pur non essendo cotone, il tessuto risulta molto morbido al tatto e resistente, perfetto per reggere bene i morsi e gli strapazzi cui sarà sottoposto.

Dimensioni piccole: 10 cm di lato e quindi una buona misura adatta alle mani piccole del bebè che può manipolarli da sé.

 

Contro

In inglese: Il testo dei libri è in inglese, cosa che non sempre risulta gradita ai genitori italiani che non dominano la lingua.

Acquista su Amazon.it (€11.99)

 

 

 

Come scegliere un buon libro per neonati

 

La scelta del giusto libricino passa per un’attenta valutazione delle reali competenze del bebè. In pancia il piccolo potrà godere della lettura di testi più complessi, compiacendosi del suono della voce della mamma. Una volta fuori, però, la faccenda si complica e vanno scelti stimoli adatti alle competenze limitate ma in progressivo aumento.

Ci sono tanti modi per sollecitare l’interesse e la curiosità del bebè anche nelle primissime fasi della vita. Quel che conta è sapere bene che tipo di stimolo sia adatto alle competenze, tappa dopo tappa, durante il suo sviluppo.

Per esempio, non tutti sanno che è utile anche solo leggere ad alta voce, senza pretendere che il piccolo segua il significato dell’intera narrazione. Filastrocche, letture in rima, possono rivelarsi preziose per imparare il linguaggio e padroneggiarne la struttura.

Le immagini non sono subito facili da interpretare, il cervello potrebbe trovare qualche ostacolo per traslare le strutture tridimensionali del reale in un disegno 2D. Poco a poco, il piccolo imparerà a fare amicizia con le figure di animaletti con grandi occhioni e un sorriso grande e accogliente.

Materiali usati

La scelta dei libricini passa anche dalla valutazione del materiale usato per realizzarli. È importante che siano ben solidi, dovranno reggere l’uso non proprio delicato cui il piccoletto li sottoporrà. Infatti è importante che il bebè abbia la possibilità di tenere in mano il libro per poterci fare amicizia. Inevitabile che lo porti alla bocca, l’esplorazione orale fa parte del primo e più efficace modo di scoprire il mondo. Quindi è importante proporre materiali che non si possano rompere se mordicchiati.

La stoffa è la soluzione più pratica e comoda in questo caso, infatti è facile da lavare e tenere pulita per proporla al bambino con serenità. Ma ben vengano anche le soluzioni in legno, delle dimensioni e il peso adeguati al bimbo piccolo. Anche il cartone è una scelta perfetta che accompagnerà i piccoli lettori per i prossimi anni e oltre.

Man mano che la dimestichezza con il movimento delle pagine aumenta, sarà possibile introdurre materiali diversi, più sottili e via via leggeri e fragili come la carta. Pazienza se di tanto in tanto un foglio si strappa.

 

Elementi a sorpresa

Uno degli aspetti che più si adattano alle competenze in pieno sviluppo è la presenza di semplici elementi a scomparsa. La scelta dei libri con finestrelle si rivela molto indovinata nella fase dai sei mesi in poi. Tutto quello che esiste, per il bebè, è ciò che si mostra alla vista, una volta che sparisce dal suo sguardo sparisce dal mondo in sé. Serve allenamento e tanta tenacia e fiducia nel futuro per comprendere che la mamma riapparirà da dietro il suo nascondiglio fatto con le mani, e cucù! Libricini con finestrelle che possono rivelare la presenza di elementi nascosti hanno un effetto simile, e attirano la curiosità del bebè e la sua innata voglia di scoperta.

Le figure piane, in cui si mostrano i primi concetti utili per costruire l’universo di conoscenze, si rivelano altrettanto utili. Per questo motivo si insiste tanto con i libri che propongono concetti semplici come i colori, le forme, e poi i numeri e le lettere dell’alfabeto. Sono piccoli tasselli in grado di ricostruire l’insieme della conoscenza così come la intendiamo in quanto esseri umani.  

Le filastrocche

Prevenire difficoltà di linguaggio passa anche da un costante esercizio di ripetizione. Infatti per imparare le prime parole è bene che siano ripetute al piccolo tante volte. Quando la ripetizione avviene in forma di filastrocca, si aggiungono anche altri elementi utili per favorire la memorizzazione. Il ritmo, le rime, le immagini divertenti che compongono le parole, la gestualità che si accompagna alle strofe. Sono tutti elementi utili per giocare con le parole e permettere ai piccoli di acquisire la necessaria confidenza con questo imprescindibile strumento. I libri con filastrocche possono essere trovati con facilità nei ripiani dedicati alla letteratura per l’infanzia di ogni libreria. Da Rodari in poi, i testi con ottimi spunti non si contano.

 

 

 

Come utilizzare un libro per neonati

 

Proporre un libro non significherà di per sé far nascere l’amore a prima vista. A parte alcuni casi in cui questo sentimento può scoccare puro e naturale, è utile un gran lavoro da parte del genitore.

Il piccolo dovrà comprendere come si usa questo strumento. A differenza di una palla, per esempio, questo non è affatto scontato e ovvio. È importante rispettare i tempi di attenzione del bebè e valutare con serenità il suo interesse. Come per qualsiasi nuovo stimolo che si desidera propone al bambino, sarà importante proporlo in un secondo momento senza insistere se non suscita l’interesse sperato.

Lasciare che il piccolo legga da sé

Leggere insieme è importantissimo. La voce dell’adulto guida il piccolo così come il dito che mostra i dettagli e propone un’osservazione attenta dei dettagli raffigurati. Ma è altrettanto importante lasciare al piccolo la possibilità di interagire liberamente con il libro. Con un po’ di attenzione e di costanza, si potrà sopportare anche il momento in cui il libro verrà lanciato verso l’infinito o verrà mordicchiato, strappato e maltrattato. I primi libri devono essere resistenti e robusti anche per reggere bene a questo trattamento un po’ brusco.

Col passare del tempo, gli elementi che questo oggetti racchiude rappresenteranno di per sé una fonte di interesse. Non sarà più necessario trovare usi alternativi per trarne il massimo divertimento.

 

Il vantaggio di leggere ad alta voce

Una delle raccomandazioni più frequenti che si fanno ai neo genitori è di leggere ad alta voce al proprio bambino. Questa pratica permette di avvicinare il piccolo, in diversi stadi della propria vita a diverse scoperte. Tante mamme leggono quando si regalano un momento di relax insieme al piccolo nel pancione. In seguito, letture brevi ma ritmate si possono proporre già dai primi mesi di vita. Infine, le storie più complesse e articolate con un inizio uno svolgimento e una fine possono essere proposte ai più grandicelli che presto impareranno a riconoscere la struttura narrativa della fiaba. Prima di quanto si immagini, i bimbi saranno in grado di dire le prime parole e poi di ricostruire a loro volta i passaggi chiave delle storie.

Le immagini per praticare le prime parole

L’uso delle immagini è consigliato per offrire uno strumento utile per imparare le prime parole. I piccolissimi imparano a elaborare la rappresentazione di un oggetto in forma di immagine. Che si tratti di un disegno, o meglio ancora di una foto, vederne la rappresentazione permette di arricchire il proprio vocabolario in maniera regolare.

 

 

 

Domande frequenti

 

Ci sono autori adatti ai neonati?

I libri per neonati di solito non hanno un autore ben preciso, ci si può affidare alla competenza degli esperti a cui si rivolgono le case editrici specializzate. Di certo alcuni testi si rivelano perfetti per il più piccolo. Le filastrocche brevi come quelle di Gianni Rodari sono perfette per i piccolissimi. Possono essere rilette in seguito cogliendo le tante sfumature di significato che caratterizzano i testi di questo prolifico autore. I libri di Tony Wolf, autore di punta dei testi dell’editore Giunti, sono illustrati con delicatezza, piacciono tanto ai piccoli.

Quando proporre un pop up a un neonato?

Questo formato è molto bello da guardare perché si vede l’immagine uscire fuori dal libro. La tentazione sarà di certo quella di toccare l’immagine in rilievo che, così delicata finirebbe col rompersi. Per quanto l’effetto sia suggestivo e molto efficace per i piccolissimi, questi testi vanno proposti quando i bambini sono un po’ più grandi.

 

Quali libri leggere quando il bebè è nella pancia della mamma?

Tutti i libri vanno bene, quello che la mamma ama di più sarà perfetto perché lo scopo principale di questo genere di letture è abituare il piccolo alla voce della mamma. Una volta nato, la lettura di fiabe lette durante la gravidanza può continuare quando il piccolo è in culla. È un buon modo per instaurare l’abitudine alla lettura prima di addormentarsi.

 

Che interazione proporre al neonato per rendere il libro più interessante?

Ci sono tante soluzioni per rendere i libri degli oggetti ricchi di stimoli che attirino la curiosità dei bebè. È bene ricordare che durante i primi mesi va proposto solo uno stimolo alla volta. Così un oggetto dovrà solo essere colorato, oppure emettere un suono, oppure avere una forma speciale. i libri musicali, potranno essere proposti in seguito, quando il piccolo è in grado di compiere un’azione specifica se richiesta, per esempio premere un bottone perché il libro emetta un suono specifico.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments