Il miglior bavaglino

Ultimo aggiornamento: 17.10.19

 

Bavaglini – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

La nascita di un bebè porta con sé tanta gioia e anche il piacere di fare shopping per procurargli tutto il necessario per i suoi primi anni di vita. Il bavaglino è uno degli accessori di base che non possono mancare, soprattutto a partire dallo svezzamento, e la semplicità della sua funzione non va sottovalutata. Dai modelli tradizionali a quelli più innovativi, non è sempre facile capire quale si dimostrerà davvero pratico e quale invece finirà dimenticato in un cassetto. Per questo motivo abbiamo creato una guida dedicata al mondo dei bavaglini, dove abbiamo cercato di raggruppare i prodotti con il miglior rapporto qualità/prezzo. Se non avete tempo di leggerla tutta, ecco quali sono i due in cima alla classifica: BabyBjörn 0462 ha una tasca capiente per raccogliere anche i residui di cibo più consistenti e si lava in un attimo, mentre Chicco 032381 è la versione migliorata del bavaglino classico, con materiali assorbenti e impermeabili.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior bavaglino

                 

Il momento della pappa può essere burrascoso e c’è il rischio reale che il cibo finisca dappertutto. Per questo motivo la scelta del bavaglino non deve essere presa sottogamba, dato che dall’efficacia di questo piccolo accessorio dipende se sarete costretti a pulire il bimbo e tutto ciò che lo circonda.

Sul mercato è possibile trovare innumerevoli esemplari, di cui solo i migliori sono stati scelti per entrare a far parte della nostra classifica. Prima però vi invitiamo a leggere la guida per l’acquisto così da scegliere il prodotto giusto.

 

 

Guida all’acquisto

 

Strutturato o morbido?

Una volta i bavaglini erano dei semplici pezzi di stoffa da legare al collo del bambino, e ancora adesso il concetto resta più o meno lo stesso.

Tuttavia i materiali di nuova generazione stanno prendendo piede anche nel campo degli accessori per l’infanzia e le migliori marche hanno iniziato a produrre dei modelli in plastica flessibile.

Rispetto ai bavaglini in tessuto hanno il pregio di non assorbire le pappe, ma di raccoglierle in una tasca apposita. Se non siete ossessionati dall’igiene nulla vieta di raccoglierla col cucchiaino, evitando un grande spreco di cibo.

Per lavarli è sufficiente passarli sotto un getto d’acqua: una volta asciugati all’aria sono pronti per essere usati di nuovo, senza dover aspettare il carico di bucato.

D’altro canto i bavaglini in tessuto sono più comodi da portare in viaggio, dato che possono essere ripiegati e occupare pochissimo spazio. Inoltre l’uso della plastica costringe sempre a controllarne la composizione per scongiurare la presenza di agenti chimici dannosi, mentre i tessuti naturali come il cotone sono sicuri e testati da molte generazioni.

 

I fattori importanti

Abbiamo visto come i materiali usati siano importanti e possano cambiare drasticamente l’uso che si fa del bavaglino.

Vale la pena menzionare che esistono anche modelli usa e getta, realizzati in carta assorbente. Non sono convenienti come prezzo, dato che si consumano molto presto, ma in determinate situazioni si rivelano indispensabili.

Per esempio sono utili quando si va a mangiare fuori e riportare a casa il bavaglino sporco è davvero scomodo, e in generale liberano le mamme dall’incubo delle macchie indelebili su quelli in tessuto.

I prodotti migliori sono quelli che hanno uno strato impermeabile a protezione dei vestiti del bambino e una tasca di raccolta del cibo sul fondo.

La chiusura al collo deve essere larga e morbida, così da non infastidire il pupo ed evitare che possa accidentalmente soffocare. A questo proposito sono certamente preferibili le chiusure in velcro o con bottoni a quelle con i laccetti.

 

 

Stile e decorazioni

Dopo essersi accertati della qualità dei materiali, della sicurezza delle componenti e della praticità del modello, finalmente ci si può concentrare sull’aspetto ludico ed estetico.

Le preferenze dei genitori dipendono strettamente dai gusti personali: alcuni scelgono la stessa sobrietà che hanno per se stessi, mentre altri si divertono a cercare le fantasie più allegre e divertenti.

A volte non è solo una semplice stampa a caratterizzare un bavaglino, ma l’intero prodotto viene modificato per ottenere un effetto buffo e tenero.

Adesso vanno per la maggiore quelli a forma di bandana, che possono essere utilizzati come sciarpine ma anche quelli con veri e propri pupazzi cuciti sopra, per il divertimento del pupo.

Confrontando i prezzi si nota come certi vezzi abbiano un loro costo, per cui è bene restare fedeli ai modelli più tradizionali se si ha a disposizione un budget limitato.

 

I migliori bavaglini del 2019

 

Ecco i nostri consigli per l’acquisto su come scegliere un buon bavaglino, con la descrizione dei modelli venduti online che riscuotono più successo.

Una volta individuato il prodotto preferito è possibile acquistarlo grazie a un comodo link che mostra l’offerta più conveniente.

 

Prodotti raccomandati

 

BabyBjörn 046203

 

Se siete stanchi di caricare la lavatrice in continuazione a causa delle macchie di pappa di vostro figlio, questo bavaglino in silicone non mancherà di entusiasmarvi.

Diverso dai modelli tradizionali in tessuto, è realizzato in gomma semirigida che può essere lavata comodamente nel lavandino della cucina.

La confezione da due basta e avanza per le esigenze del bebè: questo bavaglino impermeabile si asciuga velocemente ed è subito pronto per essere riutilizzato al pasto successivo.

Nel caso le macchie di cibo fossero particolarmente ostiche è possibile lavarlo in lavastoviglie, anche perché si tratta di una plastica priva di BPA e PVC, quindi assolutamente sicura per il contatto con gli alimenti.

Secondo noi è uno dei migliori bavaglini del 2019 grazie alla progettazione accurata. La chiusura larga e rigida intorno al collo evita qualunque pericolo e fastidio per il pupo, mentre la tasca frontale è in grado di raccogliere tutti i residui delle pappe, anche quelli più voluminosi.

Non resta che scoprire dove acquistare questo bel bavaglino, funzionale e pratico. Ma prima proponiamo un breve riassunto delle caratteristiche principali che lo contraddistinguono dagli altri modelli in classifica.

 

Pro

Tasca ampia raccogli briciole: La particolarità di questo modello è proprio l’ampia tasca frontale che raccoglie quello che cade dal musetto e le manine che imparano a fare i movimenti necessari per coordinarsi dal piatto alla bocca.

Ideale per l’autosvezzamento: I bimbi lasciati liberi di mettere in bocca da soli il cibo possono fare pratica senza rischiare che troppa pappa vada sprecata o finisca in terra quando i gesti ancora non sono ben sicuri.

Facile da lavare: Si sciacqua con facilità sotto il getto d’acqua quando si rimette in ordine la cucina dopo il pasto, ma se si vuol fare prima si può infilare tutto nella lavastoviglie senza temere che le alte temperature lo rovinino.

 

Contro

Non è comodo da portare in giro: Le dimensioni generose e una certa rigidità non lo rendono perfettamente compatibile con piccole borse, specie considerando che non è possibile ripiegarlo per ridurne l’ingombro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Chicco 032381

 

Se siete indecisi su quale bavaglino comprare per i primi mesi dello svezzamento, vi consigliamo caldamente questo modello della Chicco.

Lo strato superiore è in cotone lavorato a spugna, che riesce ad assorbire le pappe liquide che vengono somministrate subito dopo il latte materno.

Al di sotto è presente una protezione impermeabile che impedisce ai residui di attraversare il tessuto e andare a macchiare i vestiti del bimbo.

La scelta di un modello morbido in tessuto è l’ideale per i bambini più piccoli anche perché è quello più delicata sulla pelle; in questo caso la chiusura ampia sul collo lo rende molto confortevole e non lascia segni, anche se di conseguenza l’area non è protetta da rigurgiti e schizzi.

Non c’è da temere di restare senza un esemplare pulito, perché la confezione contiene tre bavaglini da usare a rotazione. In comparazione ad altre offerte, il prezzo per questo prodotto targato Chicco è ottimo e invita a comprarne anche un pacco di riserva.

Il modello più economico è quello che è venduto in confezione multipla e che resiste bene ai lavaggi frequenti, questo è il caso del pack Chicco allegro, vivace e funzionale. Eccone brevemente esposte le caratteristiche principali che lo descrivono.

 

Pro

Economici e pratici: Il set è composto da tre bavaglini che si possono usare a rotazione per potere essere certi di averne sempre di scorta. Fanno bene il loro lavoro specie durante la dentizione quando i bimbi sbavano parecchio.

Cerati sul retro: La parte che poggia sui vestitini è impermeabile, in questo modo è possibile far indossare il bavaglino per evitare che, sbavando, i piccoli si bagnino troppo sul petto.

Tessuto morbido davanti: È impiegata la spugna di cotone per la parte frontale che si usa per asciugare il musetto dei piccoli, che sia sporco di pappa o di bavetta.

 

Contro

Abbottonatura un po’ larga: Più di un utente lamenta il fatto che i bavaglini vestano un po’ troppo larghi, in questo modo non è facile regolarli perché il bordo copra perfettamente la base del collo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bebedou Bandane

Ultimamente tra i prodotti più venduti per ovviare a rigurgiti e bavette stanno spopolando i bavaglini bandana, di forma e concezione diversa da quelli classici e per questo molto versatili.

Lo strato superiore è in cotone 100%, quindi assolutamente sicuro anche se dovesse venire in contatto con la bocca del piccolo; quello inferiore è in cotone spesso e assorbente, che fa un buon lavoro nel trattenere cibi liquidi e saliva.

Queste bandane sono particolarmente performanti durante le prime settimane di vita, dato che aderiscono bene sotto il mento ed evitano che i rigurgiti di latte scivolino sul collo del bebè.

Stesso discorso nel periodo della dentizione: questo è il miglior bavaglino per raccogliere le abbondanti quantità di saliva che vengono prodotte quando iniziano a spuntare i primi dentini.

La confezione include ben 10 bandane e i genitori hanno molto apprezzato che ognuna abbia una fantasia diversa. Le decorazioni sono colorate e divertenti, adatte sia ai maschietti sia alle femminucce.

Prima di fare un nuovo acquisto per i vostri piccoli accertatevi che il modello che avete preso di mira sia veramente adatto a rispondere ai vostri bisogni. Di seguito elenchiamo le caratteristiche essenziali di questo set di bavaglini estrapolate anche dall’attenta lettura dei pareri degli utenti che li hanno acquistati.

 

Pro

Economici: Nonostante siano proposti a un prezzo davvero competitivo questi bavaglini sono realizzati in cotone e foderati di spugna ben spessa e assorbente.

Funzionali ma con stile: Invece del solito bavaglino è possibile contare su un design innovativo e molto trendy che dà un tocco estetico particolarmente gradevole al bebè ma è anche utile per consentire la perfetta aderenza al collo ed evitare che i rigurgiti scivolino tra le pieghe della pelle.

Tante fantasie colorate: Il set comprende ben dieci bandane dalle diverse fantasie, unisex, per bimba o per bimbo, molto graziose e utili.

 

Contro

Non impermeabili: Il retro è foderato con spugna e non con la tela cerata che assicura il non filtraggio della bava, specie durante il periodo della dentizione è particolarmente importante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Playshoes 507197-135

 

Per i piccoli demonietti che riescono a sporcarsi ad ogni pasto nonostante i disperati tentativi dei genitori in senso contrario, il nostro consiglio è di provare a usare questo innovativo bavaglino con maniche.

L’idea è semplice ma a suo modo geniale, dato che riesce davvero a proteggere il bambino dagli schizzi di pappa e salvare i vestiti sottostanti. Se il pargolo è ancora piccolo, copre bene anche le gambe per una protezione quasi totale.

L’esterno è in spugna di cotone, decorata con il ricamo di un simpatico cagnolino. Al di sotto è presente uno strato impermeabile che fa da scudo al petto e impedisce il passaggio dei liquidi.

È un articolo taglia unica, che risulta un po’ grande da usare nei primi mesi ma perfetto dopo lo svezzamento, quando le maniche permettono ai bambini di esplorare il cibo e iniziare a mangiare da soli.

Bisogna tenere a mente che le maniche non sono impermeabilizzate, quindi proteggono ma meno della pettorina.

I prezzi bassi non sono l’unico elemento da prendere in considerazione quando si comprano i bavaglini, anche la loro funzione è importante. In questo caso si è sicuri che il piccolo non riuscirà a sporcarsi nemmeno impegnandosi. Vediamo brevemente quali sono le altre caratteristiche che lo contraddistinguono.

 

Pro

Protezione totale: Le maniche non sono un vezzo in più, sono invece l’ideale per proteggere i polsini delle magliette e dei maglioni che così non andranno lavati a ogni pasto.

Materiali accuratamente selezionati: La parte impermeabile è quella a contatto con i vestiti, mentre all’esterno si trova una spugna di cotone morbida e piacevole al tatto.

Perfetto per l’autosvezzamento: Il bavaglino con questa forma è perfetto per lasciare i piccolissimi liberi di sperimentare e scoprire il cibo senza paura di sporcarsi irrimediabilmente.

 

Contro

Maniche non plastificate: La parte plastificata è solo quella della pettorina, quindi i più vivaci potrebbero riuscire a sporcare o bagnare anche le maniche dei maglioncini sotto il bavaglino.

Acquista su Amazon.it (€6,98)

 

 

 

MagiDeal Bavaglino Smoking

 

Il punto di forza di questo prodotto è la simpatica stampa a guisa di smoking, con tanto di rosa rossa nel taschino. Può essere utilizzato quando portate il pupo a una cerimonia e volete che risulti elegante anche con il bavaglino indosso.

Il materiale è morbido e la chiusura a velcro lo rende comodo da mettere e togliere. Purtroppo non è realizzato in cotone ma di una fibra sintetica che non è il caso di far indossare per troppo tempo a un bebè.

Insomma è un bavaglino per le occasioni speciali, da usare raramente perché è più scenografico che pratico.

Visto il prezzo irrisorio non ci sentiamo di sconsigliarne totalmente l’acquisto, tuttavia non c’è da aspettarsi una grande qualità in cambio di pochi euro.

Anche le recensioni confermano che il tessuto e le cuciture non sono il meglio che si possa trovare, ma l’effetto estetico è comunque assicurato.

Nella nostra guida per scegliere il migliore bavaglino c’è posto anche per questa versione simpatica e originale. L’aspetto divertente non è il suo unico pregio, vediamone brevemente le caratteristiche principali prima di capire se possa o meno rispondere ai vostri bisogni.

 

Pro

D’effetto: Le stampe sono molto veritiere e riescono a ricreare l’illusione di un vero e proprio smoking o di un abito da cerimonia. L’ideale per far fare bella figura al pupo anche quando è invitato a una cerimonia importante.

Tante stampe disponibili: Non solo per lui, anche le bimbe possono trovare la soluzione adatta per apparire di gran classe anche in piena dentizione.

Chiusura a velcro: Si chiude con facilità e si apre con altrettanta praticità grazie alla chiusura con un quadratino di strap.

 

Contro

Non di cotone: Il materiale non è esattamente il meglio sul mercato, un tessuto sintetico che riesce ad assorbire ma non fa miracoli.

Acquista su Amazon.it (€3,49)

 

 

 

Come utilizzare un bavaglino

 

I neonati hanno bisogno di tante cose, alcune costose altre decisamente alla portata di tutti come i bavaglini.Si tratta di un accessorio indispensabile per evitare al piccolo di sporcare la tutina. I neonati, infatti, hanno rigurgiti, si sbavano e neanche a parlarne quando è il momento dello svezzamento; il disastro è assicurato con la pappa che finisce più fuori che in bocca al neonato. A proposito, assicuratevi di avere a disposizione una buona scorta perché vi assicuriamo che ve ne serviranno davvero tanti di bavaglini.

 

 

Quando il bimbo si bava

I neonati, a un certo punto iniziano a produrre molta saliva, ve ne accorgete dalla bava che può uscire anche in (relativamente parlando) abbondante quantità; pertanto è opportuno tenere sempre un bavaglino allacciato al collo del piccolo così da asciugargli subito la saliva ma soprattutto, evitare che bagni la tutina. Sappiate, comunque, che questa è una lotta impari visto che il piccolo si sbaverà per gran parte del tempo.

 

Quando fa la poppata

Quando il piccolo inizia a prendere il latte dal biberon, si sbrodolerà. Vedrete il latte uscire dalla bocca mentre succhia. Questo problemino sarà più accentuato soprattutto i primi tempi del cambio di tettarella perché man mano che il bimbo cresce, c’è bisogno di una tettarella con i buchi più grandi che consentono il passaggio di un flusso maggiore di latte.

Il bebè deve aiutarsi a questo cambio ma durante il periodo di apprendimento farà fuoriuscire un bel po’ di latte. Quanto detto fa capire l’importanza di indossare il bavaglino.

 

 

 

Quando fa la pappa

Avete portato il piccolo o la piccola dalla pediatra: la dottoressa ritiene che i tempi siano maturi per lo svezzamento e vi fa un primo elenco delle cose che vostro figlio può mangiare. La cosa vi emoziona ed entusiasti, vi precipitate in farmacia a comprare tutto il necessario. Una volta preparata la pappa e cominciato a darla al bimbo, vi renderete conto di una cosa: più che un bavaglino vi serve un lenzuolo.

Ma visto che ciò non è possibile, quando il bimbo inizia a mangiare le pappe cercate di comprare il bavaglino più grande che riuscite a trovare. Ma non disperate troppo perché in questo caso potete servirvi anche di un modello con tasca, che va indossato solo per mangiare e che è realizzato in un materiale morbido e leggero.

Il cibo cade in un raccoglitore (la tasca appunto) così da evitare di sporcare più del dovuto. Questo particolare tipo di bavaglino può essere lavato anche in lavastoviglie.

 

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...