I 7 Migliori Seggiolini per Bici del 2021

Ultimo aggiornamento: 21.06.21

 

Seggiolino per Bici – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Per portare con sé i propri figli quando si va fare una scampagnata su due ruote, è necessario dotarsi di un seggiolino per bici, che può essere installato nella parte anteriore o posteriore del mezzo a pedali. Tra i modelli più interessanti segnaliamo il Polisport Bilby, da installare sul manubrio e che offre una cintura di sicurezza con tre punti d’aggancio. Chi preferisce un seggiolino posteriore può prendere in considerazione il Bellelli Pepe Standard, ideale per bici con almeno ruote da 26/28 pollici e che supportano un peso addizionale di almeno 27 kg. Si adatta a un telaio con tubolari che vanno da 35 a 46 mm e a quelli con sezione ovale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 7 Migliori Seggiolini per Bici – Classifica 2021

 

Ecco qui un’analisi dei modelli che hanno conquistato il podio della nostra classifica. Date uno sguardo alle loro caratteristiche per individuare il più valido in commercio.

 

 

Seggiolino per bici anteriore

 

1. Polisport Bilby

 

Come per ogni tipologia di seggiolino, bisogna fare attenzione a controllare nelle specifiche tecniche quale sia la sua compatibilità rispetto ai tanti modelli di bicicletta sul mercato. L’azienda lo reputa ideale per quelle con tubi tondi e ovali da 28 a 40 mm e, meglio ancora, per bici con ruote che vanno dai 26 a 28 pollici.

Qualche utente, tuttavia, è riuscito a montarlo anche su un modello con ruote da 29 pollici. Le incompatibilità sono ben dettagliate sul sito del produttore e tra queste spiccano le bici in fibra di carbonio e quelle con manubrio a goccia. 

In compenso sono molte le qualità che mette a disposizione il nuovo Polisport Bilby: tra queste, un sistema di fissaggio che lo rende molto semplice da installare e togliere dal manubrio quando non serve. 

L’imbracatura di sicurezza è regolabile secondo l’altezza del bambino. Non mancano dei poggiapiedi, aggiustabili secondo cinque diverse altezze e dotati di un cinturino per fissare i piedi del piccolo passeggero.

 

Pro

Imbracatura: Il bambino sarà totalmente al sicuro una volta seduto nel seggiolino anteriore, grazie a un’imbracatura regolabile, che si fissa in tre punti per la massima sicurezza.

Poggiapiedi: I poggiapiedi si possono regolare a piacimento in cinque altezze e sicuramente si troverà quella giusta per far star comodo il proprio figlio.

Aggancio: Per installarlo sul manubrio il seggiolino si affida a un sistema molto pratico, che prevede l’utilizzo di una brugola presente nella dotazione finale.

 

Contro

Non per tutti: Il seggiolino è adatto a determinati modelli di bicicletta come le city bike di ultima produzione ma assolutamente sconsigliato per le Mountain Bike.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Seggiolino per bici posteriore 

 

2. Bellelli Pepe Standard Seggiolino Bici Posteriore per Bambini

 

Questo seggiolino, da montare nella zona posteriore della bicicletta, si rende utile per trasportare un bambino che non superi i 22 kg di peso. Va installato su biciclette con ruote piuttosto grandi, da 26 a 28 pollici, ovvero quelle che si trovano sulle recenti city bike. 

La ruota deve sostenere comunque un peso aggiuntivo di 27 kg, somma di quello del bambino e del seggiolino. Il sistema di aggancio è molto rapido e quindi rende facile l’installazione. 

Alcuni utenti avrebbero preferito che la barra di aggancio fosse leggermente più lunga di circa 4-5 cm, per permettere a bambini più alti della norma di stare seduti comodamente. Il seggiolino è realizzato totalmente in plastica ma offre un’imbottitura nello schienale e nella seduta che lo rendono particolarmente confortevole per il bimbo. 

È però consigliato per bambini che stanno già stare seduti senza problemi e anche a lungo. Ovviamente è omologato secondo la normativa europea EN 14344.

 

Pro

Robusto: Il seggiolino di Bellelli Pepe può reggere bimbi dal peso non superiore ai 22 kg.

Aggancio: Il prodotto può essere installato molto facilmente, grazie al sistema di aggancio rapido.

Imbottito: Lo schienale vanta una buona imbottitura, al pari della seduta, per cui il bambino può starvi poggiato anche per diverso tempo.

Omologato: La sicurezza dei vostri figli è garantita dall’omologazione che segue la normativa europea EN 14344.

 

Contro

Barra di aggancio: Alcuni utenti avrebbero gradito fosse più lunga, in modo da consentire ai bimbi più alti di stare seduti comodamente.

Acquista su Amazon.it (€28.99)

 

 

 

Seggiolino per bici Ok Baby

 

3. Okbaby Seggiolino per Bambini 9-22 kg

 

Questo seggiolino per bici Ok Baby è pensato per bambini anche piccoli e si rivela uno dei più venduti online per le sue qualità, abbinate a un prezzo davvero molto conveniente. Per prima cosa spicca lo schienale decisamente più alto della media di seggiolini di simile fattura. 

Questo, coadiuvato dalla presenza di alette rinforzate poste sul lato del seggiolino, garantiscono una migliore protezione in caso di caduta. Sempre in tema di protezione, nulla è lasciato al caso: anche le gambe del piccolo sono protette da una struttura avvolgente, che diventa una barriera protettiva in caso di urto accidentale. 

Non è stato trascurato il comfort, con un poggiatesta incavo dalla forma ergonomica. La sicurezza passiva conta su un catarifrangente, posto nella zona posteriore del seggiolino, per far sì che questo (e la bici in generale) diventi più visibile alle auto, quando la luce del sole comincia a calare. Si adatta a telai con tubolari di un diametro tra i 28 e 44 mm.

 

Pro

Schienale alto: La scelta di dotare questo seggiolino con uno schienale più alto rispetto alla media, consente di aumentare la sicurezza del bimbo in caso di caduta.

Cinghie: Come ogni seggiolino per bambino che si rispetti, la sicurezza deve essere messa al primo posto. Questo modello può contare su una cinghia di ritenzione adattabile in altezza su tre punti.

Catarifrangente: Sul lato posteriore del seggiolino l’azienda produttrice ha inserito una fascia catarifrangente, per rendere più visibile bici e seggiolino alle auto che sopraggiungono quando non c’è luce solare.

 

Contro

Facile da rubare: Manca purtroppo un sistema di aggancio sicuro, che renda difficile rubare il seggiolino. Infatti, con la pressione di un solo bottone, si sfila completamente dal telaio della bicicletta.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Seggiolino per bici posteriore 30 kg

 

4. Bobike Seggiolino Posteriore per Bicicletta, Junior Classic

 

Quello di Bobike è un seggiolino multifunzionale, che ha la peculiarità di diventare un comodo portapacchi quando non si ha il bambino con sé in bicicletta. Infatti lo schienale si può ripiegare e portare in orizzontale a livello della seduta, il tutto semplicemente premendo un pulsante. 

È adatto per bambini con un peso tra i 20 e 30 kg e quindi con un’età che varia dai 5 fino a 10 anni, anche se quest’ultimo dato è fin troppo ottimistico. Ha dei poggiapiedi che però non si possono regolare in altezza, quindi il se il bimbo fosso molto piccolo diventerebbero inutilizzabili. 

Si può montare sulla maggior parte delle biciclette con telaio composto da tubi tondi o ovali e con diametro compreso tra i 28 e 50 mm. Le operazioni di montaggio non sembrano affatto semplici, complici istruzioni poco chiare ed esaustive. 

Per fortuna, come qualche utente fa notare, sul web sono disponibili video tutorial che spiegano passo a passo come installarlo sulla bici.

 

Pro

Multifunzionale: La caratteristica migliore di questo seggiolino è data dallo schienale pieghevole, che lo trasforma in un sempre comodo portapacchi.

Robusto: Gli utenti sono concordi nel valutare questo prodotto tra i più robusti in commercio, in comparazione con gli altri modelli da installare nella parte posteriore della bici.

Compatibilità: Tra le varie offerte di seggiolini per bici posteriori, questo modello è uno dei migliori per quanto riguarda l’adattabilità a diverse tipologie di biciclette.

 

Contro

Costo: Chi cerca prezzi bassi per questa tipologia di articolo, si deve rivolgere verso altri modelli, visto il costo non di certo molto conveniente.

Acquista su Amazon.it (€74.99)

 

 

 

Seggiolino per bici reclinabile

 

5. Bellelli Seggiolino Bicicletta Posteriore Reclinabile Tiger Relax

 

C’è chi lo considera il migliore seggiolino per bici anteriore, viste le tante caratteristiche tecniche di alto livello che mette sul piatto. Si comincia con la presenza di uno schienale reclinabile, che si può anche aggiustare in altezza, in base a quella del piccolo ospite che lo utilizza.

Il bambino godrà anche del massimo comfort, grazie al morbido cuscino che ricopre seduta e schienale. La sicurezza è invece garantita dalle cinture di sicurezza a cinque punti, che si possono ovviamente regolare sia in altezza sia in lunghezza. Il fissaggio del seggiolino alla bici avviene tramite un blocchetto di supporto realizzato in acciaio. 

Il montaggio non sembra destare particolari problemi, e lo stesso vale per lo smontaggio. Il massimo del peso che può supportare è di 22 kg, mentre molto comodo è l’alloggiamento per il caschetto, che deve sempre essere indossato dal bambino e che risulta utile quando si arriva a destinazione, per non averlo tra le mani.

 

Pro

Schienale reclinabile: Chi ha scelto questo seggiolino lo ha fatto principalmente per questa caratteristica che rende il viaggio del bambino ancora più comodo.

Imbottitura: Sempre in tema di comfort, non sfugge l’imbottitura morbida che corre lungo tutto lo schienale e la seduta. È fissata con clip e quindi è facilmente amovibile per essere lavata.

Sicurezza: La cintura di sicurezza a cinque punti rende questo seggiolino uno dei più sicuri in commercio. Inoltre è regolabile in altezza e lunghezza.

 

Contro

Grado di inclinazione: Alcuni utenti non ritengono abbastanza alto il grado di inclinazione dello schienale del seggiolino tanto che i bambini, se si addormentano, continuano ad avere la testa a ciondoloni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Seggiolino per bici Hamax

 

6. Hamax HAM553001 Seggiolino da Bambino per Bicicletta

 

Nonostante non sia il modello più economico sul mercato, quello proposto da Hamax è considerato tra i migliori seggiolini per bici del 2021. Si monta sul retro della bicicletta, precisamente su un portapacchi con larghezza tra i 120 e 170 mm. 

Questa operazione, secondo i pareri degli utenti, risulta molto semplice da eseguire, al pari dello smontaggio, in quanto, anche quando serve toglierlo, non creerà grosse difficoltà. Tra le varie caratteristiche di alto livello, che contraddistinguono il seggiolino Hamax, spicca la presenza di sospensioni integrate nel seggiolino, pensate per offrire il massimo del comfort ai bambini, che in questo modo non dovranno subire più di tanto le asperità del terreno.

Inoltre è uno dei pochi seggiolini posteriori che si può montare anche sulle biciclette elettriche. Vi si possono far alloggiare bambini che non superino i 22 kg di peso e con un’età a partire dai 9 mesi. Come molti altri seggiolini di questo livello, lo schienale è reclinabile per consentire al bimbo di sonnecchiare durante il viaggio in bicicletta.

 

Pro

Sospensioni: Il modello proposto da Hamax spicca, tra le altre cose, per la presenza di sospensioni integrate, che si occupano di ammortizzare buche e asperità del terreno senza che il bambino ne risenta.

Montaggio: Per montare questo seggiolino anteriore sul portapacchi non è necessaria molta fatica né particolari competenze di assemblaggio, essendo molto semplice da installare.

Schienale reclinabile: Non manca anche la possibilità di reclinare lo schienale per consentire al bambino di addormentarsi durante il viaggio.

 

Contro

Solo per portapacchi: Questo modello specifico è pensato per essere montato esclusivamente su biciclette dotate di portapacchi posteriore. Altri modelli di Hamax sono adatti anche a quelle che non lo offrono.

Acquista su Amazon.it (€130.77)

 

 

 

Seggiolino per bici pieghevole

 

7. UrRider Sedile Anteriore per Bicicletta da Bambino, Pieghevole

 

In molte città italiane è attivo il servizio di bike sharing ma le bici in condivisione solitamente non sono dotate di un seggiolino per i bambini. Questa mancanza può però essere risolta grazie a UrRider, che ha pensato a un modello anteriore molto facile da installare, ma anche compatibile con la maggior parte dei modelli di biciclette presenti nei vari servizi di noleggio.

Inoltre, essendo realizzato in alluminio, si rivela molto leggero, tanto che nella dotazione viene offerta anche una sacca per il trasporto. Altra caratteristica da non sottovalutare è la possibilità di piegarlo, e quindi di farlo diventare poco ingombrante quando lo si trasporta. 

Gli utenti che l’hanno comprato, seguendo i link  posti in basso per sapere dove acquistare questo modello, sono soddisfatti anche della postura che assume il bambino, una volta seduto nel seggiolino pieghevole. 

Il bloccaggio sulla bici in condivisione avviene in due punti: sul reggisella e sul forcellone anteriore, sempre senza l’utilizzo di alcun attrezzo.

 

Pro

Adattabile: Essendo un seggiolino che non viene proposto per un solo modello di bicicletta ha la peculiarità di essere adatto a diversi modelli e con svariati design.

Alluminio: La scelta di realizzare il telaio principale in alluminio rende questo seggiolino solido ma al tempo stesso non particolarmente pesante (solo 2 kg) e quindi ideale da avere sempre con sé.

Pieghevole: Per facilitarne il trasporto, oltre alla presenza di una comoda sacca, il seggiolino si può ripiegare per ridurne le dimensioni.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita non è dei più contenuti, per cui dovrete essere disposti a spendere un po’ di più pur di fare il bene dei vostri figli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Attacco seggiolino per bici

 

Bellelli Mr Fox/Pepe Attacco Seggiolino Bici

 

Se si dispone di due biciclette e non si vuole ogni volta togliere il sistema di attacco, o nel malaugurato caso si rompa, Bellelli ne offre uno per seggiolino per bici, adatto ai modelli Mr Fox e Pepe. 

Tra le caratteristiche, che lo hanno fatto diventare uno dei più venduti, spicca la presenza di maniche di compensazione, che rendono molto più agevole l’installazione del seggiolino su telai oversize. 

Nella dotazione, insieme all’aggancio, viene fornito tutto il necessario per l’installazione, ovvero quattro dadi autobloccanti, otto viti a brugola di diverse lunghezze e le semiboccole in gomma. 

Anche se pensato sostanzialmente come ricambio dei seggiolini Bellelli, non è escluso che sia adatto anche per quelli di altre marche, che usano lo stesso tipo di attacco.

Acquista su Amazon.it (€14.99)

 

 

 

Guida per comprare un buon seggiolino per bici

 

Per portare a spasso in bicicletta il proprio bambino serve, per forza di cose, un seggiolino per bici. Sul mercato sono proposte due varianti, ovvero quello anteriore e quello da montare sul retro. Per aiutarvi a capire come scegliere un buon seggiolino per bici, vogliamo elencare alcune caratteristiche da prendere in considerazione per fare in modo che acquistiate quello che più si adatta alle vostre esigenze. 

 

 

Anteriore o posteriore?

Il primo dilemma da affrontare, se vi state chiedendo quale seggiolino per bici comprare, è capire dove lo si vuole installare. Come detto, esistono modelli posteriori e anteriori: in linea generale i seggiolini anteriori sono da preferire quando si trasporta un bambino molto piccolo, diciamo fino a 3 o 4 anni, perché nella posizione specifica è più facile per il genitore tenerlo sotto controllo. 

I seggiolini posteriori sono invece indicati per i più grandicelli, quelli che stanno seduti da soli senza difficoltà e che non sono particolarmente vivaci. Se queste due prerogative possono già dare un’idea sul modello da scegliere, è necessario tenere presente anche il tipo di bicicletta su cui si vorrà installare il prodotto. 

Ad esempio, su una Mountain Bike difficilmente si potrà pensare a un seggiolino anteriore, perché il manubrio dritto, caratteristico di queste biciclette, male si pone per poter ospitare un oggetto del genere. 

Al contrario si potrà optare per uno posteriore, visto che le ruote spesse e i telai rinforzati di queste particolari biciclette sono adatti a ospitare anche bambini di età avanzata e dal peso di oltre 15 kg.

 

Il peso fa la differenza

Come detto, visto il design delle biciclette, tutti i seggiolini anteriori arrivano a sostenere un peso massimo di 15 kg, quindi sono ideali per i bambini piccoli. I seggiolini posteriori sono invece capaci di ospitare bimbi fino a 22 kg e da questo si evince che quelli già grandicelli non possono sedersi in uno anteriore. 

C’è poi da valutare quanto recita il codice della strada a riguardo del trasporto di minori su una bici. La legge impone che al massimo si possa trasportare un bambino che non superi gli 8 anni di età, quindi niente fratellini sulla stessa bici anche se si vuole averne uno dietro e uno davanti.

 

Sicurezza 

Altri due fondamentali aspetti da valutare, nel momento in cui si decide di acquistare un seggiolino per bici, sono in primis la sicurezza e in secondo luogo il comfort. I seggiolini, come molti altri oggetti destinati ai bambini, devono essere omologati per l’uso al quale sono destinati.

Nello specifico, la norma che regolamenta la vendita di seggiolini per bici nei paesi dell’Unione Europea è la UNI EN 14344:2005, quindi è sempre meglio controllare che questa sia presente tra le specifiche del modello che si vuole acquistare. 

Questa norma prevede la presenza di cinture di sicurezza che offrano un sistema di chiusura a più punti, in modo che se il bambino riuscisse in qualche modo a sganciarne uno, rimarrebbe comunque al sicuro grazie ai restanti punti di chiusura. 

È bene ricordare che comunque è obbligatorio far indossare un casco protettivo (anche in questo caso omologato) ogni qualvolta si trasporta il bambino nel seggiolino, a prescindere se questo sia installato anteriormente o posteriormente.

 

Comodità

Il bambino deve sentirsi comodo quando è in sella: per questo è bene prendere in considerazione seggiolini dotati di parti morbide, che siano presenti sullo schienale e sulla seduta. I modelli posteriori con schienale reclinabile sono molto diffusi e permettono di far stare ancora più a loro agio i bimbi, rispetto a quelli con schienale verticale, che non si può muovere. 

Questa caratteristica non è disponibile nei modelli di seggiolino anteriori. Non in ultimo sono da valutare i poggiapiedi: se sono presenti, sono sicuramente comodi per far stare il bambino seduto, senza che le gambe ballonzolino quando si è in viaggio. 

Soprattutto quelli posteriori devono offrire il supporto per i piedi, per evitare che questi, malauguratamente, possano finire nei raggi della ruota. È però importante che i poggiapiedi siano regolabili in altezza: averli fissi equivale molto spesso a non averli, visto che magari il bambino, una volta seduto, non è abbastanza alto per metterci i piedini dentro.

 

 

Sistema di attacco

Non è sicuramente uno degli aspetti più semplici da valutare, anche perché la sua bontà si potrà verificare solo dopo aver installato il seggiolino: stiamo parlando del sistema di attacco alla bicicletta. 

Quelli anteriori sono predisposti, il più delle volte, a essere agganciati al portapacchi e sono ideali per le city bike. Quelli anteriori si fissano sempre e solo al telaio e mai al manubrio, per non compromettere la stabilità della bicicletta. 

La semplicità di installazione è fondamentale per non perdere troppo tempo utile ad altre faccende. Per capire se il seggiolino che si sta per acquistare sia facile da montare, è come sempre consigliabile leggere le recensioni degli utenti che l’hanno comprato prima di voi.

 

 

 

Domande frequenti

 

Da quanti mesi si può usare il seggiolino per bici anteriore?

Il codice della strada non specifica un’età minima per poter portare un bambino nel seggiolino anteriore. C’è solo un’età indicativa che è di 8/9 mesi, ma in linea generale, per il bene del piccolo, è consigliabile portarlo solo da quando riesce a stare seduto dritto da solo. Inoltre il bambino, posto nel seggiolino anteriore, non può superare i 15 kg di peso.

 

Quali altri elementi devono essere aggiustati, dopo aver montato un seggiolino per bici?

Una volta installati i seggiolini, sia quello anteriore sia quello posteriore, bisogna regolare alcune componenti. Il più importante è la cinghia di sicurezza: una volta fatto sedere il bambino bisogna infatti tirare le cinghie, in modo che tengano ben saldo il piccolo sul seggiolino, ovviamente senza esagerare per non comprimere troppo addome e gambe. 

I modelli con poggiapiedi regolabili necessitano di essere portati alla giusta distanza per poter consentire di inserire i piedi del bimbo, facendo in modo che sia seduto nella posizione più naturale possibile. Molti di questi poggiapiedi sono anche dotati di un cinturino di sicurezza che serve per bloccare il piede sulle due piccole pedane. 

Anche in questo caso sarà necessario regolare tale cinturino in base alla larghezza del piede del bambino.

 

 

 

Come utilizzare un seggiolino per bici

 

Vogliamo fare chiarezza su alcuni aspetti che vi permetteranno di usare nel modo migliore il vostro nuovo acquisto. Leggete di seguito i nostri suggerimenti, in modo da non commettere errori e fare in modo che il seggiolino per bici duri a lungo.

 

 

Il montaggio di quello posteriore

Il primo dubbio, quando si acquista un seggiolino per bici, è capire come porlo in maniera corretta sulla bicicletta. Per capire come montare il seggiolino per bici posteriore, è buona cosa affidarsi alle istruzioni in allegato a ogni modello e seguirle scrupolosamente.

In aiuto spesso si trovano sul web dei video tutorial, che mostrano passo a passo quali procedure eseguire. Generalmente montare un seggiolino per bici moderno non è molto difficile perché, anche se ogni casa produttrice ha un sistema proprio di aggancio, molti sono simili tra di loro. 

Ad esempio, un seggiolino posteriore da montare sul portapacchi è forse il più semplice da rendere operativo in pochi minuti. Normalmente hanno delle ganasce che si adattano alla dimensione del portapacchi in orizzontale: si allargano e si stringono agendo su un pomello.

Una volta che sono state serrate, si può prendere la cinghia di sicurezza e stringerla sul telaio della bicicletta, scegliendo la zona più consona, che non dia fastidio al bambino ma che si possa ben fissare, per rendere il seggiolino il più stabile possibile. 

Questa operazione è veramente molto semplice e in pochi minuti il seggiolino posteriore per portapacchi è pronto per essere utilizzato. Se non si dispone di questo elemento, ci sono sistemi, comunque abbastanza semplici, che prevedono l’aggancio direttamente al telaio. In questo caso bisogna armarsi di chiave a brugola per fissare alcune viti e bulloni. 

Le istruzioni di norma sono ben esplicative sui passaggi da effettuare e anche in questo caso non ci vorranno più di 10 minuti. 

 

 

Come montare il modello anteriore?

Per sapere come montare il seggiolino per bici anteriore è sempre necessario seguire le indicazioni presenti nel libretto di istruzioni. Come risaputo, sul mercato ci sono diversi modelli, quindi ognuno ha un suo metodo ben preciso. 

In generale bisogna procedere come segue: innanzitutto potrebbe essere necessario alzare un po’ il manubrio, per consentire il giusto posizionamento del seggiolino. Se questa operazione si rivela indispensabile, è bene assicurarsi di serrare e centrare il piantone del manubrio una volta alzato.  

A questo punto, bisogna fissarvi l’attacco: normalmente servono solamente due viti a brugola. Una volta terminata questa operazione non bisogna far altro che inserire il supporto del seggiolino nei due fori, presenti sull’attacco che si è fissato al manubrio. Il seggiolino è ora pronto per essere utilizzato.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI