Le 8 migliori camicie da notte per parto del 2021

Ultimo aggiornamento: 16.09.21

 

Camicia da notte per parto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

La camicia da notte che si indossa durante il parto, di solito è il camice monouso che danno una volta entrati in sala parto. Qui, infatti, l’ambiente deve essere sterile e idoneo ad accogliere il neonato in arrivo. Di solito, si partorisce nude e in uno stato di semicoscienza. Ma se il parto è programmato ed è prevista una degenza durante la sera prima per monitorare le condizioni della gravida, allora in reparto serve una bella camicia da notte, comoda e grande abbastanza da contenere il pancione. Poi, quando il bimbo sarà nato, sarà utile poter scostare con facilità il bordo superiore per allattarlo al seno. Troppe cose da tenere a mente? Niente paura. Qui vi proponiamo una classifica delle migliori camicie da notte per parto che potrete guardare con calma in vista del momento in cui si dovrà preparare il borsone per l’ospedale. In particolare due modelli hanno colpito la nostra attenzione. Italian Fashion IF Felicita ha il doppio strato sul petto per allattare con estrema discrezione senza scoprirsi del tutto. Bellivalini Camicia da notte premaman ha invece la fila di bottoni centrali facili da aprire e chiudere.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori camicie da notte per parto – Classifica 2021

 

Ecco la classifica di articoli che vi permetterà di scoprire qual è la migliore camicia da notte per parto che meglio si adatta alle vostre necessità.

 

 

1. Italian Fashion IF Felicita

 

Tra le migliori camicie da notte per parto del 2021, questo modello è di certo il preferito dalle neomamme. Scelto e raccomandato da tante utenti, si rivela all’altezza delle aspettative malgrado l’aspetto semplice e il costo molto contenuto. È realizzata in cotone, che obiettivamente potrebbe essere migliore ma che tutto sommato fa bene il proprio dovere. È morbida ed elastica, così da adattarsi con facilità alle forme cangianti del pre e post-parto.

Interessante la soluzione che simula un secondo strato al di sotto dello scollo. In questo modo è semplice scostare leggermente il bordo della camicia da notte e allattare senza incorrere in sguardi invadenti.

La camicia è disponibile in diversi colori, tutte tinte pastello molto tenui e delicate e per questo adatte anche alla fisiologia dell’occhio del bambino. La vestibilità corrisponde più o meno a quella abituale. Chi ha preso molto peso sceglie la taglia intermedia, ma in generale è facile adattarla alle forme perché ben elasticizzata.

 

Pro

Con doppio strato per allattamento: Questo design che simula la presenza di un’altra maglietta al di sotto per facilitare l’allattamento, è molto apprezzato dalle neomamme.

Morbida: Il tessuto non è di qualità eccellente, ma è comunque soffice e gradevole al tatto. La maglina è anche perfetta per seguire i movimenti.

Buona vestibilità: È piuttosto facile scegliere la taglia giusta tenendo conto delle informazioni fornite nella tabella delle taglie, inoltre il tessuto elasticizzato permette un buon adattamento al bisogno.        

 

Contro

Maniche strette: La cucitura delle maniche tende a infastidire più di una neomamma, prova che questo particolare del suo design non è studiato per offrire la massima comodità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Bellivalini Camicia da notte premaman con funzione allattamento

 

Alzi la mano chi già sa quale camicia da notte per parto comprare! Le scelte alla fine della gravidanza si fanno sempre più concitate e affettate, la ragione è il particolare stravolgimento ormonale che, nella maggior parte dei casi, altera anche le percezioni e la capacità di decidere.

Qui vediamo un modello in grado di soddisfare diverse esigenze, adatta durante le ultime settimane di gravidanza, a patto di scegliere una taglia più grande della consueta, si usa anche durante la degenza post parto. Infatti la fila intera di bottoncini a clip permette di allattare con facilità e semplificare il controllo che il ginecologo dell’ospedale esegue per monitorare lo stato di salute della mamma.

La stoffa è morbida e leggera, una maglina di cotone adatta al periodo primavera/estate, che non fa sudare troppo e che appare gradevole a contatto con la pelle. Si lava e asciuga in fretta, così da essere subito pronta per la valigia da portare con sé in ospedale.

 

Pro

Fila intera di bottoni: L’apertura consente in questo modo di offrire il seno al neonato senza difficoltà e di permettere al medico di effettuare la visita di routine dopo il parto in pochi istanti.

Cotone leggero: Il tessuto è morbido e gradevole al tatto, questo rende la camicia da notte adatta al periodo più caldo dell’anno, durante le mezze stagioni o l’estate in base all’esigenza.

Tante fantasie a scelta: I disegni sono molto discreti, si può scegliere tra i tradizionali pois o piccole stelle o cuoricini, anche i colori sono delicati e adatti all’utilizzo vicino al bebè.

 

Contro

Stretta sui fianchi: Chi sceglie la taglia abituale per il post parto si trova in genere bene, ma chi invece intende usare la camicia da notte anche durante le ultime fasi del parto dovrà sceglierne una più comoda.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Topgrowth Abbigliamento premaman

 

In questo articolo valutiamo come scegliere una buona camicia da notte per parto e, tra le offerte più interessanti, troviamo questo modello davvero economico. Si tratta di una soluzione semplice e adatta a rispondere alle necessità dei giorni di degenza ospedaliera. Infatti il modello è comodo da indossare e da gestire durante le visite o le poppate. Sostanzialmente parliamo di una vestaglia e si può scegliere se indossarla così com’è oppure sopra un pigiama o una camicia da notte.

Interessante il design che si caratterizza per il simpatico fiocco proprio in cima al pancione, un dettaglio che mette in risalto tutta la bellezza dell’ultima fase della gravidanza. Quando questo sarà svuotato del bebè, il fiocco si allaccia in vita come una comune cintura.

La media lunghezza copre la coscia in modo da far sentire protetta e avvolta la mamma anche quando si trova a condividere lo spazio in degenza con sconosciute. Buona anche la facilità con cui si può scostare per offrire il seno al bebè.

 

Pro

Economica: Si tratta di un accessorio da prezzo molto contenuto ma che offre una buona vestibilità che piace perché pratica e confortevole.

Vestaglia: È a tutti gli effetti una vestaglia da indossare sopra la camicia da notte, oppure da modificare perché resti chiusa in vita, fissandola nei punti strategici.

Adatta all’allattamento: La chiusura a incrociare sul davanti è comoda per scoprire il seno ma senza restare completamente nuda quando si allatta il bebè.

 

Contro

Sintetico: Il tessuto con cui è realizzata la camicia da notte non è cotone e per questo potrebbe causare fastidio a contatto con la pelle più sensibile.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Sykooria Camicia da notte per allattamento in cotone

 

Prosegue la comparazione tra le diverse soluzioni, e questa camicia da notte la proponiamo perché piace molto alle future mamme per la speciale consistenza del tessuto. Soffice e ben elasticizzato copre bene la pancia, tanto che molte lo ritengono fin troppo comodo sui fianchi. Quindi è possibile acquistare la taglia abituale e continuare a usare la camicia da notte anche in seguito, in casa dopo il parto.

Ha tre bottoncini sul davanti, si sbottonano per offrire il seno al bebè e così risolvere con gesti semplici un gesto che all’inizio non sembra così naturale. Ha le maniche a tre quarti, quindi né lunghe né corte. Il tessuto leggermente spesso ma non felpato, si adatta bene alle mezze stagioni o agli ambienti climatizzati durante la stagione invernale.

Dettagli di pizzo sui bordi delle maniche e dell’orlo della gonna completano con un elemento decorativo piacevole l’effetto complessivo dell’indumento. Tante ne apprezzano la semplicità e la vestibilità nella media che fa sentire a proprio agio.

 

Pro

Manica a tre quarti: Né lunga né corta, il vantaggio della manica a tre quarti è di essere adatta alle temperature della mezza stagione facendo comunque sentire ben protette e coperte.

Elastica: Il tessuto è composto in prevalenza da cotone con un piccola percentuale di Spandex che rende la camicia da notte particolarmente comoda sul pancione.

Ben rifinita: Gli orli sono ben cuciti così da reggere i lavaggi e l’uso frequente anche dopo il parto e la degenza in ospedale.

 

Contro

Non estiva: Chi l’ha provata dice che non sia la più indicata per le temperature estive, seppure si riveli una buona soluzione se non si sopporta l’aria condizionata in ospedale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Mysanity Camicia da notte donna

 

Tra i prodotti venduti online quest’anno troviamo anche questa semplice camicia da notte che si apre interamente su tutta la sua lunghezza. È un modello molto basic, di colore bianco e senza particolare attenzione per gli ornamenti, ma fa bene il proprio dovere. È realizzata in cotone al 100% ed è tra i pochi modelli in questa classifica a essere prodotta in Italia.

Ben rifinita nelle cuciture e con dettagli curati, ha una buona vestibilità anche se è necessario acquistare una o due taglie in più rispetto a quelle abituali. Infatti la misura non tiene conto delle dimensioni del pancione e potrebbe essere necessario sceglierne una più abbondante per la fine della gravidanza.

Si chiude tutta grazie alla fila di bottoni che va dall’alto al basso e che si chiudono e aprono con facilità. Infatti sono bottoncini a clip maneggevoli da usare. In questo modo è facile scoprire il seno e ricoprirsi dopo la poppata.

 

Pro

100% cotone: Buoni i materiali e le finiture per questo articolo che soddisfa per la sua buona realizzazione e il design avvolgente.

Con fila di bottoni: La scelta delle clip dall’alto al basso della camicia da notte premia per due motivi: è facile allattare e se si desidera si può aprire la camicia da sotto.

Modello basic: Il design della camicia da notte è molto spartano e per questo è probabile che venga accettato anche in sala parto a seconda delle esigenze dell’ospedale.

 

Contro

Cara: Il modello non ha caratteristiche tali che ne giustifichino il prezzo un po’ gonfiato. Si può trovare anche a meno, ma forse non con la garanzia del made in Italy.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Italian Fashion IF Camicia da notte premaman

 

Tra i modelli più venduti c’è questo che piace perché ha un design giovanile e informale, gradevole alla vista e che piace anche a chi non usa di solito la camicia da notte. Le stelle su fondo grigio, più chiaro o più scuro, sono molto gradevoli e creano un piacere disegno con elementi più grandi o più piccoli che si alternano. I dettagli sono ben rifiniti, con cuciture e polsini curati. Ha una fila di bottoncini davanti che permette di offrire il seno al bebè con facilità e lascia poco scoperto il petto.

Qui vi suggeriamo dove acquistare la camicia da notte a un buon prezzo, sarà facile trovare la taglia giusta tenendo conto del fatto che non è la più adatta a vestire alla fine della gravidanza. Si potrà quindi scegliere la taglia abituale che si aveva prima di restare incinta.

La lunghezza al ginocchio è ben coprente anche quando il tessuto tende a ritirarsi un po’ per via della spinta del pancione. Infatti, il modello non è sagomato sui fianchi per offrire spazio in più alla pancia. Poco male, vestirà bene dopo il parto per poter essere usata più a lungo.

 

Pro

Cotone 100%: Il tessuto è una maglina leggermente elasticizzata, ma che non contiene altre fibre più elastiche ma sintetiche. Quindi è fresco e gradevole al tatto.

Manica a 3/4: Questo tipo di soluzione lascia i polsi scoperti per una maggiore versatilità dell’indumento quando in reparto le temperature sono più fresche.

Facile manutenzione: Si lava a 40° e si stira tranquillamente a 110° quindi è facile da tenere in ordine, pulita e pronta per il borsone da portare in ospedale.

 

Contro

Più adatta al post-parto: Il tessuto non è molto elasticizzato né è sagomata per vestire il pancione dell’ultima fase della gravidanza, potrebbe risultare stretta sui fianchi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Hawiton Camicia da notte premaman in morbido cotone

 

Chi è a caccia di prezzi bassi apprezzerà di certo questa soluzione, interessante sotto diversi punti di vista. Non solo è il modello più economico di questa classifica, ma è anche molto gradevole e con un taglio che fa pensare a un abitino da indossare anche durante il giorno. Si presta bene come indumento da mettere in casa durante il giorno perché è leggero, ha un taglio molto piacevole e consente di allattare con facilità. Infatti ha il tipico scollo a incrociare dove i due lembi si sovrappongono e si può scoprire un solo seno senza dover mostrare tutto il décolleté.

Il tessuto non è il migliore in assoluto, molto leggero non ha corpo e quindi non è il più adatto da indossare anche fuori casa, ma fa bella figura per ricevere a casa gli ospiti che vengono a trovare il bebè. Il cotone è comunque fresco indosso, ben traspirante e piacevole sulla pelle. Un buon affare se si considera anche il prezzo molto conveniente.

 

Pro

Taglio moderno: Non la solita camicia da notte, ma una soluzione gradevole che ricorda molto un vestitino estivo, piacevole da vedere una volta indossato.

Scollo per allattamento: Il particolare incrocio frontale permette di scoprire il seno senza spogliarsi completamente, una soluzione discreta che piace parecchio a chi non si sente a proprio agio allattando in pubblico.

Leggero: Il cotone è fresco sulla pelle, ben traspirante e per questo motivo non fa sudare né tende ad aderire.

 

Contro

Cotone molto leggero: La consistenza del tessuto non è delle migliori, adatto allo scopo che si propone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Premamy Camicia clinica premaman aperto davanti cotone jersey

 

Il nuovo modello proposto da Premamy è molto semplice ed essenziale. Lo è anche nel prezzo che si rivela molto accessibile e contenuto. I pareri delle mamme ne esaltano la comodità e qualità del tessuto, la buona vestibilità e la possibilità di usarlo anche in sala parto dove sia consentito introdurre indumenti non sterili dall’esterno.

Ha bottoni lungo tutta la lunghezza, questo significa che la camicia da notte è anche comoda per le ispezioni del ginecologo durante la degenza in ospedale. Utile quando si allatta, l’abbottonatura frontale è una soluzione semplice ma efficace in questo periodo.

La lunghezza al ginocchio risulta adeguata al contesto, perché va bene anche se la gonna si solleva un po’ per via della pressione del pancione. La camicia da notte è curata nei minimi particolari, con cuciture ben fatte e con tenuta adeguata. Ben rifinita negli orli, ha maniche corte per essere indossata durante il periodo estivo.

 

Pro

100% Cotone: Il tessuto è di ottima qualità, resiste ai lavaggi e non si deforma con l’uso e il passare del tempo.

Anallergico: Altro elemento interessante, il tessuto non provoca irritazioni o allergie al contatto diretto con la pelle, perfetto per le donne dalla cute sensibile.

Al ginocchio: La mezza lunghezza si rivela adatta a coprire il corpo senza sollevarsi troppo con la pressione del pancione negli ultimi mesi di gravidanza.

 

Contro

Spartano: Il colore bianco fa pensare proprio a un indumento da usare in ospedale, il design non è il suo punto di forza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona camicia da notte per parto

 

La scelta della giusta camicia da notte da portare in ospedale per un parto fisiologico o programmato con il cesareo deve seguire certe direttive. Per esempio, è utile informarsi prima se si potrà indossare il proprio indumento in sala parto o se sarà sostituito con la veste monouso che si indossa sopra gli indumenti che provengono dall’esterno.

Di solito si cerca di limitare il più possibile l’introduzione nell’ambiente sterile della sala parto di sporcizia e particelle che provengono dall’esterno: ci troviamo pur sempre in un ospedale. Quindi si indossano i calzari e ci si protegge in modo da limitare la diffusione di contaminanti nel primo ambiente in cui il bebè avrà un’interazione diretta.

Più spesso di quanto si pensi, si partorisce nude. La scelta è quasi sempre la più efficace e non è mai presa con consapevolezza: in quei momenti solo poche riescono a mantenere completa lucidità e presenza di spirito.

Allattamento e post parto

La scelta della camicia da notte deve, quindi, tenere conto delle necessità che seguono il parto, quindi il periodo di degenza in reparto maternità. Nel caso di ricovero per poi procedere al cesareo, si dovrà tenere conto del fatto che la camicia da notte vestirà un po’ stretta sui fianchi sollevandosi leggermente sulla coscia. Quindi, dopo il parto, quando non si torna ancora alla stessa taglia che si aveva prima di restare incinta, la pancia sarà meno prorompente e quindi la vestaglia avrà una migliore vestibilità.

Qui lo scollo dovrà facilitare l’allattamento. Le soluzioni più comode sono quelle con la fila di bottoncini che si possono abbottonare dopo aver offerto il seno al bebè. Durante il ricovero in ospedale i medici e le ostetriche visitano la mamma e si accertano che il recupero prosegua in maniera fisiologica. Per questo potrebbe capitare di dover sollevare il lembo della vestaglia per consentire una più veloce e accurata visita.

 

E se faccio il cesareo?

Chi fa il cesareo subisce un vero e proprio intervento, significa che la ripresa sarà un po’ più lenta rispetto a chi fa un parto fisiologico. Si dovrà attendere che guarisca la ferita e che i punti si possano togliere o siano riassorbiti. Si potrebbero sentire fitte al ventre più importanti e per un periodo più lungo. Così alcuni gesti comuni, come sollevare il bacino da distese per sollevare il lembo della vestaglia, potrebbero non essere così semplici.

I modelli che hanno una fila di bottoni che arriva fino all’orlo della camicia da notte permetto una più facile denudazione e il medico può provvedere da sé a controllare il progresso della puerpera.

Per questo motivo molte camicie da notte pensate precisamente per questo periodo preciso e da usare in ospedale dopo il parto, hanno una fila di bottoni che corre lungo tutto il bordo, dall’alto in basso. In questo caso è bene scegliere dei bottoni che siano facili da aprire e chiudere, magari a clip, invece di quelli che si infilano nelle asole.  

La vestaglia

A volte le temperature esterne e quelle in reparto d’ospedale non coincidono. Quindi se si tende a sentire freddo spesso, o perché dopo il parto ci si sente più provate e stanche, potrebbe essere una buona idea portare con sé anche una leggera vestaglia. Potrà essere anche un indumento utile per sentirsi più avvolte e in ordine quando vengono i parenti a fare visita al bebè appena nato.

In base al contesto in cui si sceglie di partorire, gli spazi disponibili potrebbero non essere molto comodi. Per questo motivo è utile cercare di ridurre il più possibile il numero di accessori da portare con sé, limitandosi agli indispensabili. Specie se si può contare sul supporto di chi viene dall’esterno, come il papà o i genitori, è utile valutare al momento se conviene servirsi della vestaglia.

 

 

 

Come utilizzare una camicia da notte per parto

 

L’unica differenza tra una comune camicia da notte e una per il parto è che dovrà essere comoda sul pancione e facilitare l’allattamento o le visite di routine. Di fatto non è nulla di speciale e si può valutare se utilizzare un modello di cui si è già in possesso o se vale la pena acquistarne uno nuovo.

Un dettaglio a cui vale la pena prestare attenzione riguarda invece il modo in cui si lava la camicia da notte prima di indossarla. Infatti è opportuno evitare l’uso di ammorbidente che rilascia sostanze che si depositano sui tessuti e possono essere allergizzanti. Anche i profumi dei detersivi per il bucato possono essere sconsigliati se direttamente a contatto con il bebè.

Seguire le indicazioni per il lavaggio

Quando si lava per la prima volta la camicia da notte in lavatrice è bene seguire le indicazioni fornite nel talloncino cucito. Infatti non serve lavare ad alte temperature per sterilizzare i tessuti, si rischia di rovinare la stoffa o i suoi colori.

È invece il caso di limitare l’uso di detersivi troppo aggressivi o molto profumati perché potrebbero rilasciare sostanze nocive che andrebbero a contatto diretto con il bebè. Quindi se è indicato di lavare a 30° il modello non è il caso di fare di testa propria se non si vuole rischiare di dover buttare via tutto.

 

Scoprire il seno o facilitare le visite

La scelta del modello della camicia da notte deve seguire anche esigenze specifiche di questo periodo. Quindi, per esempio, lo scollo non deve essere intero o troppo accollato, altrimenti sarà impossibile scoprire il seno per favorire l’allattamento.

Quando il ginecologo passa per il controllo di routine alla mamma è bene poter facilitare la visita. Non sempre è necessario spogliarsi, spesso al medico basta palpare il ventre per verificare che l’utero sia tornato alla sua posizione normale. Ma potrebbe aver bisogno di ispezionare il sangue e le mucose espulse durante le perdite post parto. Quindi è utile che la camicia da notte non sia troppo stretta e sagomata sui fianchi e le cosce. I modelli con la fila di bottoni permettono di scoprirsi e rivestirsi in fretta.

Colori tenui

Una buona camicia da notte post-parto segue le esigenze della partoriente ma anche quelle del bebè. Per questo è utile scegliere modelli che abbiano colori molto delicati e tenui. Durante le prime settimane di vita, gli occhi del neonato non sono in grado di distinguere i colori, ma potrebbe provare fastidio se stimolato con tonalità troppo accese e chiassose. Per questo motivo è utile scegliere toni delicati e tinte pastello nelle sue più immediate vicinanze.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come deve essere la camicia da notte per il parto?

Lo scopo della camicia da notte per le partorienti è facilitare il momento del ricovero, se si fa il cesareo, oppure del puerperio, quando si usa dopo che il parto è avvenuto. Quindi deve essere comoda, facilitare l’allattamento e le visite del ginecologo.

Dove comprare la camicia da notte per il parto?

I negozi di articoli per gestante e neonato sono in grado di offrire soluzioni perfette, oppure si può provare coi suggerimenti d’acquisto proposti in questo articolo.

 

Meglio il pigiama o la camicia da notte?

Nulla di fatto vieta di usare un pigiama con pantaloni durante la degenza in ospedale. Si deve però essere consapevoli che per facilitare le visite del ginecologo bisognerà spogliarsi completamente e questo potrebbe avvenire anche mentre si è impegnati a prendersi cura del neonato.

 

Che taglia scegliere per la camicia da notte per il parto?

Dopo il parto si torna, di solito, alla stessa taglia che si aveva durante il sesto mese di gravidanza. Quindi la pancia non scompare del tutto appena nato il bebè. Ci vorrà del tempo prima di ritornare alla forma che si aveva prima di restare incinta. Per questo motivo è bene valutare che modello di camicia da notte si sceglie, se ha una vestibilità comoda e cedevole si può usare la stessa taglia abituale, oppure sceglierne una più comoda da indossare durante il ricovero prima del cesareo.

 

Che detersivo usare per lavare la camicia da notte?

È sempre il caso di evitare profumi e additivi che possano depositarsi sui tessuti che vanno poi a diretto contatto con la pelle del bambino.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI