I migliori fasciatoi

 

Fasciatoio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

La scelta del miglior fasciatoio non deve essere lasciata al caso. È importante confrontare le migliori proposte in commercio e scegliere quella che meglio rispetti le nostre esigenze quotidiane. Per questo motivo è bene verificare che il prossimo fasciatoio abbia le dimensioni adatte ai nostri spazi, sia pensato per aiutare ad avere tutto a portata di mano durante il bagnetto e sia facile da riporre quando non serve. Troppe cose da tenere a mente? In questo articolo vi proponiamo una selezione attenta dei migliori prodotti oggi disponibili, a partire dai due che ci hanno colpito più favorevolmente. CAM Il mondo del bambino – Asia è un asso nelle vendite anche perché, finito il suo ciclo con il bebè, si trasforma in cassettiera e continua a essere utilizzabile. Spesso si eredita il mobile per il bagnetto, questo modello Babycalin – Luxe è il perfetto sostituto per avere una base d’appoggio per il cambio.  

 

Opinioni sui migliori fasciatoi

 

Quella che segue è una attenta classifica dei migliori fasciatoi del 2019. La nostra redazione li ha selezionati tenendo accuratamente conto delle opinioni favorevoli espresse dagli utenti che li hanno provati e testati nella vita di ogni giorno. Siamo certi che troverete l’ispirazione per scegliere quale fasciatoio comprare.

 

Prodotti raccomandati

 

Fasciatoio CAM

 

CAM Il mondo del bambino – Asia

 

Quando si tratta di stabilire come scegliere un buon fasciatoio, la stabilità e la solidità possono essere prese in grande considerazione. Si tratta di scegliere un modello che ben si adatti a rendere semplice il momento del bagnetto e del cambio offrendo spazio a sufficienza per tutto quello che serve.

Il fasciatoio CAM modello Asia si presta a prendere alla lettera il compito delicato e proporre agli utenti che se ne servono ogni comfort. La vaschetta trova posto direttamente sotto il cuscino che fa da area per il cambio. È pensata per ospitare i bimbi durante il loro primo anno di vita, poco più o poco meno. Infatti ha una forma ergonomica che ne consente l’uso anche da parte dei piccolissimi che non sono in grado di reggere il peso del proprio corpo.

La forma sagomata della vaschetta aiuta a sorreggere la schiena e il collo, anche se non deve mancare il sostegno da parte dell’adulto che farà passare una mano dietro la schiena del piccolo.

Con una mano occupata e gli occhi puntati sul bebè ci si potrebbe trovare nella scomoda situazione di non sapere come fare per prendere ciò che serve per insaponare, sciacquare o asciugare il pupo.

I comodi cassetti che si trovano al di sotto della vasca sono molto ampi, comodi e facili da aprire e chiudere. Qui è possibile mettere tutto quello che serve per portare a termine con successo l’operazione bagnetto.

 

 

 

 

CAM Il mondo del bambino – Cambio

 

Troviamo questo fasciatoio CAM dalle linee più essenziali tra le offerte pensate per venire incontro a chi ha l’esigenza di limitare l’ingombro del mobile per il bagnetto in casa.

Pur trattandosi di un modello meno ingombrante tutto quello che serve per facilitare il cambio è presente in maniera funzionale. È pensato per essere usato durante il primo anno di vita del piccolo, magari un po’ meno a seconda della corporatura del bebè. Infatti le dimensioni compatte e la vasca incorporata sono perfette per assicurare una postazione comoda per fare i primi bagnetti.

La vasca si trova al di sotto del cuscino fasciatoio per fare i cambi quotidiani, anche qui sono presenti gli utili scomparti dove poggiare creme, saponi e giochi utili per intrattenere il bimbo in questi momenti di intimità. È presente anche un comodo contenitore per l’acqua, con manico ha proprio la forma di una tazza. È prezioso per sciacquare la testa dei piccoli senza infastidirli e riducendo al minimo la quantità d’acqua che può andare sul volto.

La struttura è pieghevole. Quindi una volta esaurito il proprio scopo può essere facilmente riposto ripiegando le gambe e riducendone l’ingombro complessivo. Come da tradizione CAM anche qui sono presenti numerose certificazioni che assicurano sul grado di resistenza e stabilità di questa struttura. Anche se è caratterizzata da linee molto essenziali e alla base si trovano le rotelle per facilitarne lo spostamento, la sicurezza del piccolo non è in discussione.

 

 

 

 

Materassino fasciatoio

 

Babycalin – Luxe

 

Nella comparazione tra i diversi modelli è utile prendere in considerazione anche la possibilità di acquistare il singolo materassino fasciatoio. Si tratta del supporto disegnato per accogliere il piccolo su qualsiasi superficie rialzata senza esporlo al rischio di cadute accidentali.

Infatti i bordi sul lato lungo sono rialzati e hanno una speciale imbottitura extra che consente di accogliere il piccolo durante il cambio ed evitare che possa rigirarsi e cadere.

Il modello è molto semplice ed essenziale e forse queste caratteristiche non lo rendono adatto a rispondere ai bisogni di gran parte dei bebè. Mentre è invece perfetto per completare un mobile fasciatoio di dimensioni non standard.

Il materassino misura 70×50 cm, pochini se si pensa che anche la parte frontale dove poggia la testa è leggermente rialzata e quindi lo spazio effettivamente disponibile è ridotto. Si incassa perfettamente all’interno dei mobiletti pensati per accogliere questo tipo di materassino. Le dimensioni compatte, va da sé, sono perfette per i bagni non molto grandi.

L’imbottitura del cuscino è morbida ma non lascia affossare il piccolo che invece rimane ben sostenuto e rigido sul supporto. D’altra parte, la fodera del materassino è proposta in un materiale resistente e facile da tenere pulito. Si tratta di PVC quindi elastico, morbido ma resistente agli strappi.

La decorazione è decisamente il suo punto forte: riproduce un metro stilizzato che permette di tenere traccia della crescita del piccolo.

 

 

 

 

Italbaby – Gina

 

Tra i modelli venduti online troviamo questo bell’esempio di materassino fasciatoio. È universale, quindi le dimensioni sono facilmente compatibili con quelle di tutti i mobili per il cambio che si possono trovare in commercio. Oppure che sono stati ereditati da altri bimbi nati precedentemente in famiglia.

Si presta a essere usato a lungo e senza temere che possa rovinarsi o perdere il fascino del suo delicato disegno. La superficie è realizzata con un materiale igienico e facile da pulire. È completamente atossico seppure si tratti di una plastica che fa da superficie d’appoggio. Su questo è possibile stendere un telo durante i primissimi cambi. Poi, quando il piccolo avrà imparato a reggersi a pancia in giù potrà girarsi per fare amicizia con gli animali che compongono l’illustrazione della base d’appoggio.

L’imbottitura è rialzata solo sui due lati, quindi offre protezione in caso di movimenti bruschi sul fianco. Ma è ampio lo spazio complessivamente disponibile per il cambio e i movimenti del piccolo esploratore. Il prezzo è molto vantaggioso e la qualità complessiva del prodotto alta e migliorata dalla presenza di piccoli accorgimenti che ne facilitano l’uso. Infatti è presente la comoda tasca sul retro che consente di fissare il materassino a qualsiasi piano d’appoggio così da essere compatibile con qualsiasi mobile per il cambio.

 

 

 

 

Fasciatoio portatile

 

Crystal Baby Smile – Portatile

 

Questo fasciatoio portatile figura tra i più venduti per via del suo intelligente design che consente di portare con sé tutto quello che serve per la cura del piccolo. Oltre a offrire una base impermeabile per cambiare i pannolini ovunque ci si trovi.

Quando è chiuso si ricompatta proprio come un vero borsello dissimulando la sua vera natura. All’interno trovano posto numerosi accessori utili per uno o due cambi. I pannolini hanno il loro scomparto che li tiene fermi con una banda elastica mentre creme e vestiti asciutti possono essere conservati nella tasca a rete dotata di cerniera.

Non solo la parte destinata a far poggiare il piccolo è impermeabile, anche il resto della borsa lo è e quindi è facile mettere via vestitini sporchi. Le dimensioni non sono le più grandi, però e non è pensabile poterla riempirla di tutto quello che effettivamente serve per un cambio integrale. Ne possono capitare vari al giorno.

La parte che fa da fasciatoio è leggermente imbottita oltre a essere impermeabile. Chiaramente mancano dei sistemi di protezione per sorreggere il piccolo in caso volesse girarsi sul fianco, quindi è indispensabile prestare grande attenzione. Questa parte si può staccare dal resto della borsa per essere usata dove serve avendo a portata di mano i pannolini o altro per il cambio.

 

 

 

 

Fasciatoio Chicco

 

Chicco – Cuddle&Bubble

 

Volete sapere dove acquistare i prodotti delle nostre recensioni? I link ai pulsanti per l’acquisto vi suggeriscono i negozi online che propongono i prezzi più interessanti. Proprio come nel caso di questo fasciatoio Chicco.

È disegnato per offrire tutti i comfort e gli elementi necessari per facilitare le operazioni di cambio e del bagnetto. In più è richiudibile e questo non guasta, specie quando si devono fare i conti con spazi ristretti in casa.

La struttura si regge saldamente sui quattro piedi, due dei quali sono dotati di rotelle e gli altri sono sempre statici. In questo modo è facile spostare il mobile dove serve ma non si corre il rischio che possa spostarsi da sé se ci si dimentica di bloccare le ruote coi freni.

La vasca per il bagnetto è anatomica, quindi pensata per offrire un sostegno ai bimbi più piccoli.

Un rialzo alla base della seduta sorregge i piccoli aiutandoli a mantenere una posizione eretta. Così per la mamma è più facile sostenere il peso del bambino mentre si gode il bagnetto.

Ci sono anche dei piccoli cassetti e scomparti a vista per tenere tutto a portata di mano mentre si lava il piccolo o si fanno le normali operazioni di cura e accudimento del bebè.

 

 

 

 

Fasciatoio Foppapedretti

 

Foppapedretti Petit Materassino per Fasciatoio

 

Prezzi bassi e buona qualità contraddistinguono questo materassino pensato per essere abbinato ai mobili Foppapedretti o quelli che hanno dimensioni compatibili.

È presente la comoda tasca per fissare saldamente il materasso al supporto ed evitare che possa scivolare. Utile anche il velcro per far aderire con maggiore sicurezza il cuscino al suo supporto. Quindi non è impossibile adattare questo materassino anche ad altri supporti di dimensioni compatibili.

Mentre il PVC impiegato per la realizzazione del rivestimento è facile da tenere pulito e resistente all’usura. Infatti è piuttosto spesso e pensato per sopportare bene i primi morsi dei piccoli assaggiatori.

Le dimensioni del supporto non sono le più grandi, infatti misura 72x49cm. L’altezza di 9 cm si riferisce chiaramente ai bordi laterali rialzati, mentre al centro lo spessore è ridotto.

Un altro pregio del fasciatoio Foppapedretti è la buona disponibilità di fantasie e colori del rivestimento. Un elemento da non trascurare perché diventa il pretesto per inventare le prime storie e favole per i bimbi.

 

 

 

 

Bagnetto fasciatoio

 

CAM Il mondo del bambino – C203008/219

 

Il modello, simile ad altri proposti da questo marchio, è leggermente più economico. È proposto con qualche minima differenza, da prendere in considerazione per essere certi che si possa adattare alle proprie esigenze di spazio.

Questo bagnetto fasciatoio è disegnato per concentrare su un lato lungo tutti gli elementi utili che servono durante il bagnetto. Significa che la mamma o chi per lei può posizionarsi frontalmente al piccolo e accedere facilmente ai vari prodotti utili che si trovano di lato.

Al di sotto della vasca si trova un ripiano comodo perché può ospitare i cambi asciutti, dei pannolini e altri flaconcini nell’apposita griglia che serve a tenerli in piedi.

Si tratta quindi di stabilire a priori la posizione che dovrà occupare il fasciatoio e decidere quale parte potrà restare libera e quale andare a muro per limitare l’ingombro complessivo del mobile.

Un lavoro da esperti ingegneri, ma che consente di ottimizzare lo spazio in bagni di piccole dimensioni senza rischiare di intralciare troppo i movimenti.

L’età d’uso consigliata è fino ai 12 mesi, si riferisce in particolare alla possibilità di usare la vaschetta da bagno incorporata. Infatti il materassino per il fasciatoio e la struttura possono essere utilizzati ancora a lungo come supporto per i cambi da fare senza sforzare la schiena dell’adulto.

 

 

 

 

Fasciatoio Pali

 

Pali – Gigi e Lele Piazzato

 

Il vostro nuovo acquisto potrebbe essere questo simpatico fasciatoio Pali. È un materassino universale compatibile con la maggior parte dei mobili per il cambio e il bagnetto e proposto in un’ampia varietà di colori. Una soluzione perfetta per tutti quelli che cercano di rallegrare la camera dedicata al piccolo e ricreare un ambiente stimolante e ricco di dettagli che il piccolo riuscirà a cogliere man mano che cresce.

Tanta vivacità e colore non significa poca attenzione nei confronti dei materiali utilizzati. Infatti i colori impiegati e i materiali sono privi di sostanze tossiche come gli ftalati. Sono a prova di morso, quindi. L’interno del materassino è realizzato in gommapiuma che offre un buon sostegno, morbido ma deciso. Qui il piccolo non affossa e non si trova in posizioni scomode durante il cambio. Immancabile la presenza del rialzo laterale per proteggere il piccolo dal rischio di cadute accidentali.

Le dimensioni sono particolarmente generose, infatti è lungo più di 80 cm, nonostante la larghezza non sia eccessiva. Uno stratagemma importante per evitare che il piccolo tenti la fuga durante le pause per il cambio del pannolino.

Questo materassino è compatibile con tutti i mobili per il bagnetto commercializzati da Pali. Questo è un marchio italiano apprezzato per la buona qualità dei propri prodotti pensati per le esigenze della primissima infanzia.

 

 

 

 

Fasciatoio pieghevole

 

Geuther Robby

 

Pareri positivi e commenti entusiasti fanno da corollario alla descrizione delle caratteristiche di questo fasciatoio pieghevole. Si tratta di un modello estremamente essenziale e basilare. Non indulge in fronzoli o elementi accessori. Invece fa esattamente quello che ci si aspetta da un fasciatoio richiudibile: solleva il piccolo ad altezza delle braccia occupando il minimo ingombro.

A differenza dei modelli a parete, questo è più stabile e semplice da aprire e chiudere con una sola mano. Dettaglio molto importante quando il piccolo è in braccio e non vuol sentirne di scendere dal suo rifugio.

Il design essenziale si combina con una certa attenzione per i particolari, quindi le decorazioni del materassino sono parecchio gradevoli e si prestano a conquistare l’interesse del bebè appena riesce a girarsi a pancia in giù durante i cambi.

Per avere tutto a portata di mano durante i cambi anche nei bagni più striminziti, è possibile contare su dei contenitori da appendere alla parete e che possono ospitare tutto l’essenziale per i cambi. Dai pannolini alle creme fino ai cambi d’abito. Questo va preso in considerazione perché è sempre scomodo trovarsi a corto di qualche accessorio importante proprio mentre il piccolo scalcia con le gambette al freddo. E di certo questo modello non brilla per versatilità e capacità di contenimento, che invece mancano del tutto.

 

 

 

 

Fasciatoio Brevi

 

Brevi – 567

 

Il fasciatoio Brevi che vediamo adesso riesce a conciliare le esigenze di chi ha bisogno di avere tutto a portata di mano per poi scomparire del tutto al momento giusto.

È un buon fasciatoio salvaspazio perché una volta tolta la vasca si ripiega completamente su se stesso e ingombra pochissimo.

Lo stesso produttore ne suggerisce l’uso al di sopra del bidet. Qui infatti, tra i due mobili sanitari, gabinetto e bidet, c’è spazio sufficiente per aprire la struttura portante. Si può avere facile accesso al rubinetto per riempire la vasca con l’acqua alla giusta temperatura. E quando è ora di svuotarla basta lasciar cadere il tubicino nello scarico del bidet.

Quando è il momento di fare il bagnetto la base dotata di materassino per il cambio si ribalta completamente all’indietro. Questo è un gran vantaggio perché non c’è il rischio che possa rimanere sospesa o che possa richiudersi mentre il piccolo è nella vasca.

 

 

 

 

Fasciatoio cassettiera

 

Pali – Bagnetto in legno tre cassetti

 

La soluzione del fasciatoio cassettiera è da prendere in considerazione sotto tanti punti di vista. Infatti pur non essendo una struttura compatta e, anzi, rappresenta l’antitesi del fasciatoio da viaggio, il mobile dotato di cassetti consente di concentrare proprio tutto il necessario per i cambi in poco spazio. È più funzionale della soluzione di portare con sé da una stanza all’altra i cambi per il piccolo. Infatti può capitare che i vestiti puliti possano bagnarsi mentre il piccolo è ancora in vasca e si agita. A quel punto avere subito pronti altri vestiti o teli asciutti può essere un sistema efficace per essere sempre pronti a ogni evenienza.

I tre cassetti di questo modello piacciono particolarmente per la loro buona fattura. Sono grandi e capienti, abbastanza profondi da poter contenere i vestiti e i prodotti per la cura del bebè. Inoltre si può usare a lungo per conservare i vestiti del piccolo man mano che cresce. Trattandosi di un oggetto con cui avrà a che fare sin dalla nascita, il piccolo acquisirà particolare confidenza con il mobile, fino a quando sarà in grado di prendere da sé i propri vestiti dai cassetti.

 

 

 

 

Fasciatoio a muro

 

Roba – da Parete

 

Un buon fasciatoio a muro è la soluzione salvaspazio più comoda e versatile da installare in case con spazi ristretti. Il modello da parete di questo marchio piace per via della sua stabilità e robustezza. Si àncora alla parete con forza e potendo contare su diversi punti di fissaggio. Non si rischia di sottoporlo a eccessivo stress nemmeno se l’adulto vi si poggia col proprio peso. Senza esagerare, visto che il supporto è omologato per reggere fino a 15 chili.

La struttura è pensata per accogliere mensoline utili per contenere quello che serve durante il cambio. Perché tutto sia a portata di mano gli scomparti sono a diversi livelli e permettono di tenere qui, sempre a portata di mano le creme e qualche pannolino.

Il bimbo si poggia direttamente sul materassino ben imbottito incluso insieme alla struttura del fasciatoio. Delle barre laterali fanno da protezione per evitare che il piccolo possa cadere dal supporto.

A differenza della maggior parte dei materassini per fasciatoio in commercio, questo è realizzato con un tessuto misto cotone e poliestere, dove quest’ultimo è in netta maggioranza. Ma l’effetto al tatto del cuscino è piacevole e non si traduce in una manutenzione più complessa rispetto ad altri tipi di rivestimento.

 

 

 

 

Cuscino fasciatoio

 

Bébé-Jou – Hello Little One

 

Pur non essendo proprio un fasciatoio economico, questo modello piace perché è particolarmente avvolgente e morbido.

Ha un disegno grazioso e la scala in centimetri su un lato per mostrare a mamma e papà quanto in fretta stia crescendo il pupo. Si tratta di una soluzione parecchio versatile e comoda da usare a lungo. Infatti il cuscino fasciatoio misura ben 72 cm. Rispetto ad altri modelli è più stretto e raccolto, appena 44 cm, quindi è importante sapere chiaramente come e dove utilizzare questo supporto. Sarebbe un peccato scoprire solo dopo che le misure non sono compatibili con il proprio mobile per il bagnetto.

Malgrado il costo mediamente superiore, questo modello fa incetta di opinioni favorevoli e conquista per la sua funzionalità. I bordi particolarmente alti e arrotondati limitano leggermente i movimenti del piccolo che così non rischia di farsi male.

È disponibile in tante fantasie diverse, tutte molto essenziali e tenere. Di certo molto vicine al gusto contemporaneo per i disegni fatti con scarabocchi o personaggi semplici e accattivanti dei classici dei cartoni animati.

 

 

 

 

Come scegliere un buon fasciatoio

 

Chi vuol sapere quali sono le caratteristiche di un buon fasciatoio deve prima aver chiaro quale sia lo scopo di aggiungere in casa un mobile speciale per la cura del neonato. Si possono svolgere sul letto la maggior parte delle attività di cura per il piccolino e questo supporto sarà davvero indispensabile solo per pochi mesi di vita del piccolo. Ma allora perché è così importante?

Si tratta di valutare con attenzione l’accessibilità a tutto quello che serve per il cambio e le operazioni di cura, o per il bagnetto. Ed essere certi di averli tutti a portata di mano esattamente quando servono. I mobiletti per il cambio o per fare il bagno servono proprio a concentrare in un’unica postazione tutto quello che serve per permettere al piccolo di godersi a pieno il proprio momento di intimità a stretto contatto con il proprio genitore.

 

 

Una postazione per tutto quello che serve

Il vantaggio che porta scegliere di acquistare un mobile per il cambio è quello di portare il bebè all’altezza delle braccia dell’adulto che se ne prende cura. Detto così sembrerebbe riduttivo ma non lo è affatto. Un bebè durante le prime settimane di vita può essere cambiato almeno sei o otto volte al giorno. Inoltre passerà tanto tempo in braccio ai genitori e avrà ritmi di sonno e veglia scanditi da esigenze specifiche che rivoluzioneranno le abitudini degli adulti di riferimento.

Un oggetto che permette di non piegare la schiena per cambiare il pannolino o i vestiti sporchi diventa presto una benedizione per le mamme e i papà felicissimi ma estenuati da giorni di grandissima emotività e impegno.

Oltre a consentire di non curvare troppo la schiena verso il basso, il fasciatoio ha il compito di contenere pannolini, creme e altri accessori che servono per la cura del bebè.

Quando è presente la vasca è possibile anche contare su un altro elemento per completare tutta la routine dell’igiene quotidiana concentrando in una sola postazione proprio tutto quello di cui si ha bisogno.

 

Scegliere il modello in base al suo ingombro

Esistono comode versioni dotate di cassettiera e qui è davvero possibile creare una base operativa in cui si è pronti a risolvere qualsiasi emergenza con interventi a portata di braccia. Un cambio pannolino può essere una vera sfida durante le prime settimane e il piccolo può avere il talento di sporcarsi appena dopo essere stato cambiato e profumato.

Essere subito pronti per intervenire quando si nota un arrossamento, per medicare l’ombelico, per scegliere la mise adatta all’arrivo delle visite, questo si può fare quando si hanno a disposizione dei cassetti ampi e capienti sotto la vasca e il ripiano per il cambio.

Ma chi non può permettersi di mettere in bagno un vero e proprio mobiletto in più deve puntare a soluzioni ugualmente versatili e comode ma con un ingombro ridotto.

Le versioni pieghevoli possono essere molto utili per offrire comunque dei supporti e dei ripiani su cui poggiare ciò che serve dopo il bagnetto. Poi basterà togliere la vasca per richiudere la struttura e avere di nuovo accesso al bagno senza sacrificare la libertà di movimento.

 

 

Le soluzioni minimali sono comunque d’aiuto

Chi invece deve fare i conti con spazi davvero ridotti o vuole creare un punto extra in casa per il cambio senza dover andare in bagno può ricorrere alle soluzioni a muro.

Si tratta di un ottimo compromesso tra la comodità di avere il bebè a portata di braccia senza dover affaticare la schiena, ma al netto dell’ingombro.

A questi elementi da fissare a parete è possibile abbinare dei mobiletti o delle strutture chiuse o con scaffali e contenitori che permettono di avere comunque tutto quello che serve in un batter d’occhio.

Un’alternativa ancora più essenziale e da non dimenticare di prendere in considerazione è il supporto da viaggio. Si tratta di un elemento da usare ovunque serva per garantire al piccolo un supporto sempre pulito per i cambi da fare fuori casa.

Si tratta di soluzioni speciali perché richiedono un po’ di adattamento e agilità nei movimenti, infatti qui mancano sistemi di contenimento dei movimenti dei piccoli. E questo potrebbe rappresentare una sfida in più per i genitori che cercano di cambiare i bimbi più grandicelli che hanno già capito come divincolarsi e scappare alla procedura del cambio di pannolino.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come si fissa il fasciatoio sulla cassettiera?

I materassini hanno di solito una tasca al di sotto che consente loro di essere fissati fermamente alla tavola superiore del fasciatoio. Se la vostra cassettiera non ha un coperchio ribaltabile, allora potete pensare di infilare una tavola pesante e con un rivestimento antiscivolo per ancorare al piano il fasciatoio.

 

Come organizzare il fasciatoio e il suo contenuto?

Lo scopo del fasciatoio è rendere cambio o bagnetto semplici e pratici. Quindi a portata di mano dovranno esserci tutte le cose che pensate di usare per prendervi cura del vostro bebè. Per il bagnetto le creme lenitive e il bagnoschiuma dovranno essere facili da raggiungere come l’accappatoio, i pannolini e le tutine di ricambio.

 

Come si usa il fasciatoio?

Le raccomandazioni dei medici di primo soccorso sono quelle di non lasciare mai il bambino da solo sopra il fasciatoio e di smettere di usarlo quando impara a rigirarsi, gattonare o cerca di arrampicarsi e a stare in piedi da solo.

 

Dove conviene mettere il fasciatoio?

La scelta è soggettiva e dipende esclusivamente dalla migliore gestione dello spazio domestico. Se insieme al fasciatoio è possibile avere la postazione per il bagnetto, il bagno sarà un luogo ideale perché più raccolto, caldo e dove sono facilmente accessibili acqua calda e lo scarico per far defluire il contenuto della vasca.

 

Quanto costa un fasciatoio per bambini?

I prezzi variano molto, da poche decine di euro per il solo cuscino fino a circa 150 euro per il mobile cassettiera dotato di scomparto per la vasca da bagno e materassino per il cambio.

 

Qual è il fasciatoio più comodo?

Di certo il fasciatoio più comodo è quello che raggiunge bene l’altezza del bacino dell’adulto che si deve occupare del piccolo. Se troppo più basso o troppo più alto i movimenti possono essere ostacolati e sottoporre la schiena a un’inutile tensione.

 

Cos’è un fasciatoio?

Un tempo si chiamavano fasce quelle che coprivano il corpo del bimbo. Negli anni ’70 andavano di moda i coprifasce, maglioncini deliziosi che avvolgono il pancino dei bebè con due strati di morbida lana.

Oggi il fasciatoio serve per il cambio più prosaico di pannolini. Ma è anche il luogo deposto alle cure, come quelle per la cicatrizzazione della ferita dell’ombelico, per controllare che non ci siano arrossamenti e per poter vestire o svestire il piccolo con maggiore comodità per adulto e bimbo.

 

Cosa si deve appendere sopra il fasciatoio?

Se il fasciatoio non è dotato di cassetti o scomparti che consentano di tenere in ordine e a portata di mano tutto quello che serve durante il cambio o dopo il bagnetto, allora si può usare lo spazio della parete per appendere mobiletti sospesi, oppure delle comode tasche di tessuto.

Quel che conta è che ci sia spazio a sufficienza per avere a portata di mano tutto quello che serve per il cambio. I pannolini, per esempio, in numero sufficiente ad affrontare tutti i cambi della giornata. Oppure i vestiti di ricambio asciutti e gli asciugamani che servono dopo il bagnetto.

 

Quanto misura un fasciatoio?

Le dimensioni variano a seconda del modello e della ditta che li produce. Non tutti i produttori europei adottano lo stesso standard e la ragione è facilmente intuibile: i criteri con cui sono organizzati gli spazi di una abitazione cambiano da un luogo a un altro.

Esistono soluzioni ottimali da usare sopra i sanitari, in modo da avere accesso diretto all’acqua e la possibilità di svuotare la vasca con facilità. Ma anche queste possono risultare eccessivamente ingombranti in alcune case col bagno piccolo. Una buona idea è definire quanto spazio si ha a disposizione e scegliere la soluzione più adatta di conseguenza.

 

È vero che il fasciatoio è utile o indispensabile?

Utile certamente sì, indispensabile forse meno. Per cambiare il piccolo qualsiasi superficie va bene purché sia pulita e sufficientemente grande per poter avere tutto quel che serve a portata di mano ma lontano dal piccolo.

Ma per svolgere questa operazione serenamente è anche importante poter contare su una posizione confortevole per l’adulto. Il carico della schiena diminuisce se il piccolo è alla portata delle proprie braccia. Inoltre, sapere di avere tutto quel che serve a portata di mano dà un senso di sicurezza maggiore che non fa mai male quando si è appena diventati genitori.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...