Philips Avent SCF330/20 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 17.10.19

 

Principale vantaggio

Il collo corto e l’imboccatura dalla giusta inclinazione rendono particolarmente comoda e confortevole la postura da assumere mentre si tira il latte.

 

Principale svantaggio

È un po’ cigolante e rumoroso. Quindi potrebbe essere un elemento di disturbo da prendere in considerazione visto che tirare il latte con il tiralatte manuale può essere un’operazione davvero lunga e noiosa.

 

Verdetto: 9.8/10

Un modello economico, comodo da usare e di dimensioni ridotte. È semplice smontarlo e sterilizzarlo al meglio, poi si rimonta in maniera intuitiva e si ripone fino al prossimo uso. Il vantaggio maggiore è dato dalla compattezza che semplifica il lavoro facilitando lo scorrimento del latte nel bicchiere.  

Acquista su Amazon.it (€29,9)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Disegnato per essere usato in posizione comoda

AVENT ha una ricca gamma di accessori utili per il neonato e per la mamma. Sono tanti i supporti per favorire l’allattamento naturale e questa ditta si conferma tra le più attente ad accogliere le necessità reali della diade mamma/bimbo. Quindi, non solo accessori utili per la puericultura ma soprattutto facili da usare ed efficaci. 

Nel caso del tiralatte, l’azionamento manuale rende più complessa e lunga l’operazione del tiraggio ma il suo disegno favorisce l’assunzione di una posizione comoda e rilassata adatta allo scopo.

Potendo poggiare le spalle su un divano o una poltrona, la mamma si può rilassare e trovare un momento di pausa dalle attività quotidiane. È noto che l’aspetto psicologico e le tensioni nervose giocano un ruolo cruciale nella produzione di latte. Non è facile tirarlo se si è particolarmente irrigidite.

In questo caso, gioca a favore della mamma il disegno molto compatto del tiralatte. Il collo che va dalla coppa all’imbocco del bicchiere è corto, quindi favorisce la corsa del latte verso il basso. Inoltre, l’inclinazione diagonale della coppa è fatta in modo da poter accogliere il seno in maniera più efficace.

Piccolo e facile da trasportare dove serve

Le dimensioni di un modello elettrico, i suoi cavi, la disposizione dei pezzi e altri elementi specifici di ogni marchio, possono rendere scomodo il trasporto. Specie quello occasionale potrebbe risultare troppo impegnativo. Spesso il manuale è scelto per essere messo discretamente in borsa e qui essere usato con facilità. Le donne che vogliono stimolare il seno anche se non si trovano in casa possono contare sulla discrezione e la compattezza di questo modello in particolare.

Le dimensioni non sono il solo aspetto che ne facilita il trasporto. Anche la presenza di alcuni accessori rende più semplice portarlo con sé senza rischiare di sporcarne alcuna parte. È dotato di disco sigillante da usare per bloccare l’imboccatura del condotto e di coperchio da viaggio. In questo modo, polvere e altre impurità non entrano a contatto con il dispositivo senza comprometterne eccessivamente l’igiene.

 

Con cuscinetto massaggiante

Il disegno della coppa è studiato per stimolare le diverse aree del seno. Specialmente quando l’allattamento non è ancora ben avviato è utile poter massaggiare tutta la sua estensione per favorire lo scorrimento del latte.

Ancora in ospedale, le ostetriche e il personale medico, stimolano meccanicamente il seno delle mamme che non riescono ad avviare l’allattamento. Basta strofinare con il pollice, dall’esterno verso la punta del capezzolo e lungo tutta l’estensione del seno. In questo modo si attivano i dotti galattofori per portare il latte al bebè. Lo stesso principio si applica con le zigrinature del cuscinetto che opera un leggero massaggio per sollecitare lo scorrimento del latte e la sua produzione efficace.

 

Facile da smontare e da pulire in poche mosse

Si compone di pochi elementi e per questo non è difficile smontarlo e ripulirlo alla fine dell’operazione. Si svita il coperchio dall’imboccatura del bicchiere che si può decidere se tappare oppure trasformare in biberon aggiungendo la tettarella. Quindi è facile raggiungere ogni parte del tiralatte, magari aiutandosi con uno scovolino o una spazzola per rimuovere tracce di latte o di calcare che si deposita quando si fa sterilizzare immerso nell’acqua.

La facilità con cui si può montare e smontare il tiralatte è determinante. Tutto il lavoro deve essere semplice e agevole da allestire e svolgere, il tempo è un bene incredibilmente prezioso quando di diventa madri.

 

Comprende tutto l’occorrente per l’allattamento

In dotazione in questa confezione ci sono il biberon Natural e la tettarella. Sono elementi di base che possono essere arricchiti da altri pezzi perché tutti condividono lo stesso imbocco e la filettatura. In questo modo è più facile gestire un solo strumento per il tiraggio e diversi supporti per conservare il latte. 

Anche quando il piccolo cresce e aumenta il suo fabbisogno nutritivo è possibile conservarne di più in una sola operazione senza dover fare travasi o interrompere il lavoro.

Le tettarelle, invece, cambiano in base alla capacità di suzione del bebè. 

Quando l’allattamento non è ancora ben avviato è importante che succhiare dal biberon somigli il più possibile al seno. Il foro d’uscita è più piccolo e richiede di allenare i muscoli del volto e la mandibola per far uscire il latte poco a poco dalla bottiglia. 

 

Acquista su Amazon.it (€29,9)

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...