Domande Frequenti sui portagiochi

Ultimo aggiornamento: 25.06.24

 

Dove deve essere collocato un portagiochi?

Il contenitore portagiochi o il mobiletto adibito alla raccolta dei giocattoli, dovrebbe essere collocato in un punto preciso della stanza, possibilmente nell’area di svago del bambino.

In questo modo creerete una vera e propria area ludica per il vostro bimbo, che capirà che i giochi non devono essere portati in giro per casa.

Se gli spazi domestici sono ridotti, sistemate il contenitore nella cameretta del bambino e liberate l’area da altri oggetti fragili, tipo soprammobili, vasi o altre cose che potrebbero danneggiarsi facilmente.

I bambini amano interagire con l’ambiente che li circonda, pertanto potrebbero avvicinarsi a oggetti delicati e utilizzarli come scenari delle loro avventure.

In pratica, se i vostri figlioletti sono particolarmente vivaci, destinate una stanza ai loro giochi, onde evitare che causino danni in casa.


Come costruire un contenitore portagiochi fai da te?

Se volete creare dei contenitori portagiochi artigianali molto semplici, vi basterà prendere: una cassetta di legno (da frutta va benissimo), della carta vetro, quattro rotelle girevoli, un cacciavite, delle viti, dei colori per pittura e un pennello.

Procuratevi una cassetta robusta e iniziate a levigarla in ogni sua parte utilizzando la carta vetro.

In questo modo eliminerete eventuali schegge dal legno; se avete una levigatrice elettrica, vi faciliterete il lavoro e vi sbrigherete prima.

Fissate le ruotine ai quattro angoli sotto la base della cassetta, utilizzando le viti e il cacciavite. In questo modo i bambini potranno spostare il contenitore con facilità e portarlo dove serve.

Per personalizzare la cassetta, verniciatela con le tinte che preferite, utilizzando dei colori acrilici. 

Per rendere le tonalità cromatiche più vivaci, passate prima una base di bianco e una volta asciugato, applicatevi sopra i colori che desiderate.

Se volete ottenere dei portagiochi multipli, realizzate altre cassette, così potrete assemblarle insieme e ottenere un vero e proprio mobiletto per i giocattoli.

Quanto costa un portagiochi?

Il prezzo di un portagiochi dipende da molti fattori quali: dimensioni, materiali, tipo di struttura, marca, ecc. I contenitori più semplici presenti sul mercato hanno prezzi che si aggirano attorno a poche decine di euro.

Ovviamente un portagiochi in tessuto costerà molto meno di un portagiochi in metallo o in legno. Tuttavia i modelli realizzati in plastica sono un ottimo compromesso tra buona qualità e prezzo accessibile.

Diverso è il discorso per i modelli più complessi e strutturati, come per esempio i portagiochi modulari o componibili, oppure quelli che fungono da veri e propri mobiletti per i giocattoli.

In questo caso si parla di complementi d’arredo a tutti gli effetti, realizzati con un design più ricercato ed esteticamente più gradevole; di conseguenza i costi lievitano non poco.

A ogni modo il mercato offre contenitori portagiochi per tutte le esigenze e per tutte le tasche, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

A tal proposito, prima dell’acquisto, vi suggeriamo di valutare bene l’ambiente nel quale il prodotto dovrà essere collocato, così sarete in grado di acquistare un portagiochi adeguato al resto dell’arredamento.

In fondo, a prescindere che si tratti di un semplice bidoncino o di un mobiletto con più scomparti, anche l’occhio vuole la sua parte; pertanto la funzionalità deve viaggiare di pari passo all’estetica del prodotto.  

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI