Domande Frequenti sui biberon

Ultimo aggiornamento: 25.06.24

 

Come sterilizzare i biberon MAM?

Questi dispositivi sono molto apprezzati dalle mamme e dai medici che sostengono l’allattamento al seno perché rispettano la fisionomia dei bambini senza grosse interferenze.

Quindi è anche da apprezzare lo sforzo per rendere i loro prodotti semplici da usare e pratici.

In particolare i biberon MAM sopportano abbastanza bene la sterilizzazione in frigorifero. Si tratta di una soluzione adatta a chi vuole usare questo dispositivo per liberare spazio sul ripiano della cucina senza riempirsi troppo di gadget per la cura della prima infanzia.

 

Come riuscire a far prendere il biberon al bebè?

Non tutti i bambini sono uguali e non tutti apprezzano gli stessi stimoli. In generale, ma senza pretesa di esaurire il campionario di possibilità, i bimbi accettano di bere al biberon perché è più semplice e veloce rispetto all’allattamento al seno.

Iniziare l’allattamento misto, seno e biberon, rappresenta una tra le maggiori cause di abbandono dell’allattamento naturale.

Del resto c’è da immaginarselo: anche un neonato è in grado di fare un rapido calcolo del vantaggio che gli deriva dall’accettare di mangiare in fretta dalla bottiglia e lentamente dal seno della mamma.

Se si vuole continuare l’allattamento al seno è necessario trovare soluzioni che non scoraggino la suzione naturale.

Come dare il biberon a un neonato allattato al seno?

La scelta della giusta tettarella interferisce direttamente sul successo dell’allattamento.

Se si propone al bebè un biberon troppo facile da suggere, difficilmente tornerà a preferire l’allattamento materno.

Per questo motivo è bene fare attenzione al tipo di tettarella scelta per fare allattamento misto o per proporre al bebè il proprio latte estratto con il tiralatte.

 

Come sterilizzare biberon e ciucci?

Di solito il miglior sistema e più efficace è il vapore. Si può ottenere in modi diversi. Mettere a sterilizzare le bottiglie con il microonde può essere un’ottima idea fino a quando lo consente la ditta produttrice nelle indicazioni di funzionamento del prodotto.

Oppure si possono mettere dentro lo sterilizzatore che emette vapore in un ambiente protetto che garantisce l’assenza di batteri quasi completa per almeno 24 ore.

Infine, si può far bollire il biberon ma anche in questo caso è importante valutare le indicazioni fornite dal produttore.

 

Quando si deve cambiare la tettarella del biberon?

Se si cominciano a notare crepe e fessure è importante prestare attenzione allo stato della tettarella in generale. Il decadimento di questi oggetti comincia spesso dal silicone della tettarella. Se sembra incrinato e pronto per rompersi è arrivato il momento della sostituzione.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI