Gli 8 migliori sacchi nanna del 2020

Ultimo aggiornamento: 28.05.20

 

Sacco nanna – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Volete scoprire qual è il miglior sacco nanna in commercio? Vi consigliamo di dare una chance ai modelli che la nostra redazione ha selezionato per voi. Sono stati scelti tenendo in considerazione i requisiti di qualità massima e la preferenza accordata da tanti consumatori. Il sacco nanna è un articolo che è entrato recentemente nel corredino per la nascita. Potrebbe lasciare interdetti alcuni neogenitori, ma tanti ne hanno compreso il potenziale di grande utilità. Per offrirvi una panoramica rapida sui modelli più interessanti in circolazione abbiamo stilato una classifica dei più belli. Puntare dritto a questi consente di velocizzare i tempi e optare per la scelta migliore. In cima alla nostra classifica troviamo il molis&co. Sacco Nanna Imbottito per Neonati. 2.5 TOG, ideale per l’inverno e la mezza stagione perché caldo al punto giusto e in grado di sostituire alla perfezione la trapunta. Chicco Circles Sacco Nanna propone un modello semplice e molto gradevole alla vista che piace proprio per la delicatezza della decorazione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori sacchi nanna – Classifica 2020

 

La corsa all’acquisto del corredino per la nanna è ufficialmente aperta? Qui vi proponiamo la classifica dei modelli che hanno conquistato l’attenzione del pubblico dei più esigenti neopapà e neomamme.

 

Sacco nanna invernale

 

1. molis&co. Sacco Nanna Imbottito per Neonati. 2.5 TOG

 

Il sacco nanna invernale deve essere particolarmente caldo ma anche facile da gestire. In questo caso colpisce favorevolmente la capacità di tenere alla giusta temperatura il piccolo quando in camera ci sono almeno 15°. Infatti l’imbottitura all’interno è classificata con il valore di 2.5 TOG, quindi non eccessivamente isolante ma perfetta per la mezza stagione e le case ben riscaldate in inverno.

Il tessuto usato per il sacco è mussola di cotone. Una scelta fortunata sotto tanti punti di vista. Il sacco è soffice al tatto e per questo molto gradevole da maneggiare e delicato sulla pelle del bebè. Poi assicura la perfetta traspirazione e consente al sacco di tenere caldo ma senza far sudare il piccolo.

Non ha maniche, quindi il modello è ideale per i più piccoli che non hanno bisogno di particolare contenimento. Ma può essere scelto tra tante diverse taglie in base alla corporatura del bebè e al desiderio di usare il sacco più o meno a lungo.

 

Pro

Mussola di cotone: Fa di certo bella figura tra i migliori sacchi nanna del 2020 per via del tessuto scelto per la sua realizzazione. È soffice e morbido al tatto e delicato sulla pelle del bebè.

Imbottitura 2.5 TOG: Questo valore indica la capacità dell’imbottitura di isolare la temperatura corporea senza disperderla. Qui fa al meglio il proprio dovere a partire da 15° C in camera.

Senza maniche: Si può combinare con un body a mezza manica o manica lunga per completare la vestizione per il riposo notturno ed evitare che il piccolo prenda freddo.

 

Contro

Lavaggio difficile: Potrebbe richiedere qualche accortezza durante il lavaggio per evitare che il tessuto perda l’originaria bellezza.

Acquista su Amazon.it (€33,95)

 

 

 

Sacco nanna Chicco 

 

2. Chicco Circles Sacco Nanna

 

Chicco propone questo sacco nanna che si combina alla perfezione alla culla Next2Me, quella che si usa come prolungamento del letto dei genitori. Si adatta perfettamente alle forme del lettino e copre il piccolo in modo uniforme e senza spostarsi.

La base è parecchio larga, quindi lascia al piccolo la possibilità di agitare le gambette e muoversi liberamente. Nel frattempo, la parte in alto protegge il petto e la pancia senza spostarsi dalla sua posizione. Una soluzione ottimale per evitare rischi di soffocamento per colpa delle coperte.

È molto essenziale e si può usare per maschietto e femminuccia, indistintamente. Ha una decorazione molto semplice con cerchietti di diverse dimensioni e un simpatico orso ricamato in rilievo sul petto.

Il sacco nanna Chicco è senza maniche, questo significa che può essere integrato con un pigiamino o un semplice body a manica lunga o mezza manica in base alla stagione e le condizioni della stanza.

L’imbottitura è sufficiente a tenere caldo il piccolo durante la stagione fredda e si adatta bene a essere usato anche in epoche meno rigide. Ha una buona traspirabilità e per questo non fa sudare il piccolo.

 

Pro

Compatibile con la Next2Me: Ecco quale sacco nanna comprare per completare il corredino da abbinare alla famosa culletta che serve da prolungamento del lettone di mamma e papà.

Imbottitura traspirante ma calda: Il sacco è abbastanza imbottito da assicurare la temperatura ottimale anche quando in casa comincia a fare parecchio freddo.

Delicata decorazione: Il tema scelto per questo sacco sono i cerchietti che percorrono il tessuto come bolle di sapone.

 

Contro

Chiusura sulle spalle: Invece di una comoda zip su tutta la lunghezza, qui ci sono dei bottoncini da fissare in alto che possono rendere meno agevole tirare fuori il piccolo dal sacco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sacco nanna estivo

 

3. Zollner Sacco nanna estivo bambino

 

Il sacco nanna estivo sostituisce il lenzuolino quando ancora è necessario tenerlo sopra il piccolo che dorme. In questo caso, la mussola di cotone usata per realizzare il sacco ha il vantaggio di essere particolarmente leggera e traspirante. Una soluzione perfetta per coprire le gambette del piccolo senza infastidirlo e con la sicurezza che il sacco non si sposterà dalla sua postazione.

La sua capacità isolante è minima, il valore espresso come riferimento è di 0.5 TOG. Davvero pochi, quindi perfetto per fare da copertura leggera durante le giornate estive non particolarmente calde.

Essendo in cotone, sopporta bene il lavaggio a macchina anche ad alte temperature. In questo caso, tollera bene anche il ciclo a 60° senza perdere vivacità. I colori restano belli e la decorazione piacevole promette di restare invariata a lungo.

In base alle esigenze del piccolo, è possibile scegliere il sacco nanna della lunghezza più adatta per essere indossato da bimbi di età diverse. Si può scegliere la migliore soluzione per i piccoli dai 3 mesi fino ai 3 anni.

 

Pro

Mussola di cotone: Questa particolare lavorazione del tessuto assicura la migliore leggerezza e la massima traspirabilità, il peso di 120 grammi per metro quadrato è indice di robustezza e buone prestazioni.

Certificato Oeko-Tex: Questa speciale certificazione assicura la qualità del tessuto, che non ha residui di pesticidi durante la coltivazione della pianta né sono usate sostanze tossiche nei colori usati per dipingere il tessuto.

Ideale per l’estate: La leggerezza del cotone è perfetta per fare da lenzuolino al bebè durante le giornate più calde d’estate, senza lasciarlo del tutto scoperto.

 

Contro

Zip con chiusura in alto: L’incastro dal quale parte la corsa della zip non si trova in basso come avviene di solito, ma in alto. Questo particolare potrebbe rivelarsi meno efficace di quanto avesse in mente il designer che l’ha ideato.

Acquista su Amazon.it (€16,99)

 

 

 

Sacco nanna con piedini

 

4. October Elf Spesso Sacco a Pelo a Coperta Avvolgente per bebé per Autunno e Inverno

 

Si fa presto a capire come scegliere un buon sacco nanna: basta valutare le temperature prevalenti e le abitudini della famiglia. In questo caso, il sacco nanna con piedini di October Elf, si presta alla grande a essere usato durante le avventurose uscite invernali. Quando si vuole portare il bebè a spasso malgrado il freddo pungente, la piacevole imbottitura a peluche fa il suo dovere alla perfezione.

Questo speciale modello ha anche il vantaggio di avvolgere il corpo del bebè in un caldo abbraccio. Quindi si può usare per tranquillizzarlo e farlo sentire ben protetto visto che si adatta alle sue forme con delicatezza.

Da aperto si capisce quanto sia semplice da fare indossare al piccolo, infatti la sua particolarità è di vestire come fosse una tutina, e quindi si sagoma intorno al corpo, contenendolo.

Il prezzo competitivo lo include di diritto tra le offerte da prendere in grande considerazione quando si pensa al corredino del piccolo che sta per arrivare. La possibilità di scegliere tra tanti colori diversi risulta ancora più allettante e piacevole.

 

Pro

Avvolgente: Il design di questo sacco nanna è diverso dalla maggior parte di quelli in commercio. La sua particolarità è di avvolgere il corpo del piccolo come si fa con le fasce per calmarlo e farlo sentire protetto.

Morbido e caldo: Peluche all’interno e ciniglia all’esterno offrono un giaciglio comodo e confortevole al piccolo che così può godere al massimo delle passeggiate all’aria aperta anche quando fa freddo.

Con piedini: La particolarità di questo modello sta anche nella presenza delle estensioni che servono ad accogliere le gambette e tenerle ben calde e protette.

 

Contro

Chiusura con velcro: Per quanto si tratti di un tipo di chiusura che non graffia e non punge, è inevitabile che finisca col raccattare tutti i pelucchi che si moltiplicano intorno al piccoletto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sacco nanna Grobag

 

5. Grobag grembiule coperta (da 0 a 6 mesi, confezione da 2) 

 

Grobag propone una soluzione vivace e divertente che può essere usata sin dai primi tempi fino a quando il piccolo è già abbastanza grande da sopportare il lenzuolino e la coperta. Nella confezione sono proposti due modelli che possono essere usati tutto il giorno. Infatti è presente il sacco da usare la mattina, con un potere di isolamento di 1 TOG, e quello da usare la notte con un valore di 2.5 TOG.

Entrambi i sacchi sono senza maniche e si agganciano in alto con un bottoncino all’altezza delle spalle. In questo modo si è liberi di combinare il sacco nanna con un body o un pigiamino leggero a tutta lunghezza.

In comparazione con altri modelli, il prezzo risulta in linea con le altre proposte. Non costituisce un vantaggio in termini economici, ma assicura di trovare una soluzione per diversi momenti della giornata o dell’anno senza dover cercare tanto. Si può lavare in lavatrice e sopporta l’asciugatrice a basse temperature.

 

Pro

Pacco da due: Un solo acquisto per due sacchi nanna di diversa capacità isolante, uno da 1 TOG e l’altro da 2.5 TOG che si usano in diversi momenti della giornata o della stagione dell’anno.

Facile da tenere pulito: Sopportano i lavaggi in lavatrice e il ciclo a bassa temperatura dell’asciugatrice. Così è facile tenerli sempre in condizioni ottimali.

Fantasie graziose: I disegni di entrambi i sacchi colpiscono per la semplicità e la gradevolezza dei motivi rappresentati.

 

Contro

Chiusura sulle spalle: Non la più semplice da usare per mettere e tirare fuori il pupo dal sacco nanna, specie nelle condizioni di urgenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sacco nanna per passeggino

 

6. Zamboo Sacco Invernale Universale per Passeggino e Carrozzina 

 

Il sacco nanna per passeggino che vediamo in questa classifica dei migliori modelli venduti online piace molto per via della buona fattura. È molto morbido e quindi caldo e avvolgente. Ha il vantaggio di avvolgere bene il corpo del piccolo specie intorno alla testa per via della sua forma a mummia che aderisce bene intorno alle orecchie.

Pur non essendo in assoluto il più economico è una delle soluzioni più apprezzate di sempre per via della praticità con cui si usa. Si può trasportare nel pratico sacco e quindi si fissa al passeggino facendo passare dalle feritoie le cinture che tengono il piccolo fermo.

È antiscivolo e sul retro è presente la protezione per evitare che il sacco si muova dalla sua postazione. Ai piedi è presente la cerniera che permette di aprire velocemente il sacco per far prendere aria al piccolo o farlo uscire dalla postazione.

Il tessuto è impermeabile e per questo facile da lavare con un panno umido quando necessario. Si può usare sul passeggino o in auto, infatti è compatibile con l’ovetto del gruppo 0+.

 

Pro

Caldo e morbido: Questo potrebbe essere il vostro nuovo acquisto, specie se cercate una protezione ben accogliente e adatta ad affrontare le temperature più rigide.

Con protezione antiscivolo: Sul retro è dotato di tessuto antiscivolo rivestito di silicone per impedire al sacco si spostarsi quando è sul passeggino o sull’ovetto.

Cappuccio a mummia: La speciale forma protegge la testa e le orecchie dal freddo che arriva da fuori nelle giornate dell’inverno più rigido.

 

Contro

Non perfettamente universale: Per quanto siano presenti numerose fessure per consentire il passaggio delle cinture del passeggino, non sempre corrispondono alla perfezione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sacco nanna Slumbersac

 

7. Sacco Nanna con Piedini Estivo Slumbersac per Bambino circa 1 Tog

 

Il sacco nanna Slumbersac è uno dei più venduti di quest’anno. La ragione sta tutta nella possibilità di usarlo sin dai primi mesi e poi di poter scegliere le taglie più grandi fino a 5 anni. Non è facile trovare dove acquistare un pigiamino di queste dimensioni anche per i bimbi più grandi che hanno imparato ad apprezzare la comodità di questa soluzione.

Essendo pensato anche per i più grandi, non stupisce che abbia i piedini scoperti che così non limitano la possibilità di movimento del bimbo. Una soluzione perfetta per coniugare il bisogno di libertà del bambino con la sicurezza di offrire sempre la copertura ottimale durante la notte.

Il sacco è leggermente imbottito, raggiunge un isolamento valutato in 1 TOG. Quindi è ideale per le sere più fresche della fine dell’inverno e la fine dell’estate. L’imbottitura interna è in morbido pile che si asciuga in fretta e consente di tenere sempre pulito e in ordine il sacco nanna. All’esterno è usata maglina di cotone, perfetta per assicurare una migliore vestibilità.

 

Pro

Con piedini: La presenza dei buchi dal quale far passare i piedi serve per dare ai più grandicelli la possibilità di muoversi autonomamente quando sono in grado di farlo.

1 TOG: Il tessuto usato è maglina di cotone, combinato con una morbida imbottitura di pile, il risultato è un sacco nanna non troppo caldo ma perfetto per la mezza stagione.

Facile da lavare: Si lava e asciuga rapidamente, non serve passarlo in asciugatrice. Questo per via dei materiali usati per la sua realizzazione.

 

Contro

Può non corrispondere la taglia: La vestibilità non è sempre ottimale, proprio per via delle dimensioni ampie e comode del sacco alla base.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sacco nanna Picci

 

8. Picci Sacco Termico Thermo Small per Ovetto e Carrozzina

 

Picci propone uno dei sacchi termici più apprezzati dagli utenti più esigenti. Infatti si caratterizza per il prezzo particolarmente alto e l’estrema ricercatezza dei dettagli. È molto caldo e con un’imbottitura notevole, ma la presenza dei fori nei punti giusti lo rende adatto a essere usato con qualsiasi ovetto o passeggino.

Una soluzione ottimale se si vuole andare a spasso quando fa davvero freddo. All’interno l’imbottitura di pile rende il sacco ancora più morbido e confortevole. Qui il piccolo trova la postazione migliore per godere a pieno delle uscite invernali in passeggino.

I sacco nanna Picci ha una comoda zip su tutta la lunghezza e anche ai piedi è facile rimuovere il tessuto imbottito per far entrare o uscire il bebè con facilità. I dettagli catarifrangenti sul lato del sacco sono pensati per rendere il passeggino più visibile anche nelle ore meno luminose in cui si desidera fare una passeggiata.

 

Pro

Pareri entusiasti: Chi acquista questo sacco nanna lo fa sapendo di puntare in alto al top di gamma e di trovare ottimi materiali e finiture perfette.

Universale: Si adatta a qualsiasi passeggino oppure ovetto grazie alla presenza di fori posteriori compatibili con l’aggancio della cintura.

Caldo e morbido: L’imbottitura si fa apprezzare soprattutto per la speciale morbidezza e generosità. Così il sacco è molto accogliente e culla il piccolo che trova le condizioni ottimali per il suo riposo anche fuori casa.

 

Contro

Costoso: Non sono i prezzi bassi a descrivere al meglio questo sacco nanna che si rivela tra i più cari attualmente in commercio.

Acquista su Amazon.it (€65,52)

 

 

 

Come scegliere un buon sacco nanna

 

Il sacco nanna è una delle invenzioni tanto banali quanto geniali su cui possono fare affidamento i genitori del XXI secolo. Infatti si adatta alla perfezione alle raccomandazioni sulla corretta profilassi del sonno e assicura la giusta copertura anche ai bebè che proprio non ne vogliono sapere di tenere una coperta sulle spalle.

Infatti, uno dei motivi per cui il sacco nanna conosce così tanto successo è che a differenza della tradizionale copertina, non può mai appoggiarsi sul viso del bebè. Questa evenienza è tra quelle che con maggiore frequenza si imputano ai terribili episodi di morte in culla. 

Assicurare le migliori condizioni per la respirazione e un ambiente adeguatamente fresco durante il sonno del bebè sono le prime buone pratiche che i neogenitori devono imparare. Poi, spesso, i bimbi non sopportano la coperta addosso. Disegnati come fossero dei vestitini, i sacchi nanna non danno fastidio e sono ben tollerati da quasi tutti i bebè.

 

Per tutte le stagioni

I sacchi nanna non sono tutti uguali e si distinguono in base al grado di isolamento della temperatura corporea del piccolo. Quindi è possibile trovare un modello estivo, invernale, imbottito o semplicemente rivestito di pile all’interno.

Quel che serve è tenere a mente che la temperatura della stanza deve essere costantemente intorno a 19° gradi in inverno e 5 gradi in meno rispetto all’esterno durante l’estate.

Fare l’errore di credere che il neonato abbia bisogno di stare più coperto rispetto a un adulto può portare gravi scompensi. Infatti il piccolo sviluppa presto la capacità di regolare la propria temperatura corporea in risposta a quella ambientale. Coprire eccessivamente un bebè può fargli soffrire troppo il caldo, una condizione da evitare sempre ai più piccoli.

 

Da quando si usa il sacco nanna

Per quanto non sia scientificamente provato, il sacco nanna ha il vantaggio di limitare i rischi di SIDS. Questo perché evita che la testa scivoli sotto le coperte aumentando il rischio di soffocamento. La sindrome della morte improvvisa del lattante è associata, ormai la comunità scientifica sembra in accordo con questa ipotesi, alla minore capacità del neonato di respirare regolarmente. 

Possono esserci degli eventi esterni che compromettono la corretta e costante alternanza di inalazione ed espirazione. Tra questi, un ambiente troppo caldo, o l’eccesso di vestiti o coperte, sono individuati come responsabili della difficoltà respiratoria.

Il sacco nanna rappresenta una soluzione a parte di queste problematiche che però richiedono la vigile attenzione da parte dei genitori in ogni fase del sonno del bebè. Questo per poter intervenire tempestivamente in caso di necessità.

Qual è l’utilità dei modelli con bretelle

Il sacco nanna è quasi sempre dotato di bretelle e questo perché così consente al piccolo di muoversi agevolmente senza avere la limitazione delle maniche. In questo modo si assicura al piccolo la possibilità di rigirarsi nel letto senza trovare costrizione alcuna nei tessuti che lo avvolgono.

Si completa il classico sacco nanna con un body a manica lunga o mezza manica, oppure se si preferisce con un pagliaccetto per tutta la lunghezza del corpo del piccolo.

 

 

 

Domande frequenti

 

Si può portare il sacco nanna all’asilo?

Di solito questa rappresenta la soluzione più sicura per il sonno del piccolo, specie quando avviene fuori casa e il livello di sicurezza deve essere massimo. Ma è importante verificare attentamente con la struttura le specifiche necessità e le direttive fornite già in fase di iscrizione. Questo per evitare incomprensioni e disaccordo rispetto al metodo di accudimento del piccolo in assenza del genitore.

 

A cosa serve il sacco nanna?

Si tratta di un’alternativa intelligente a lenzuola e copertina che si fa indossare al piccolo come fosse un sacco a pelo. Il vantaggio è di restare sempre al suo posto e di creare l’ambiente ideale per tenere la temperatura del bebè costante anche durante la nanna.

 

Come fare un sacco nanna?

Ci sono tanti modi per realizzare un sacco nanna in casa senza ricorrere ai modelli preconfezionati. La ragione per cui si vuole fare il sacco con le proprie mani è di unificare i pregi di tanti modelli diversi in un unico indumento. Si può usare la macchina da cucire, ma esistono anche tanti modelli da copiare e fare ai ferri o con l’uncinetto scegliendo il filato più adatto.

 

Quando si usa il sacco nanna?

Si tratta di un indumento da far indossare prima di andare a letto. Si può far indossare prima dei riposini o per la nanna dopo cena. Lo scopo di usare questo elemento può anche essere quello di creare un rituale che il bebè riconosce associandolo al momento di andare a dormire.

 

Meglio fare il sacco nanna all’uncinetto o coi ferri?

La scelta dipende esclusivamente dalla propria manualità e l’abilità con l’uno o l’altro metodo di lavorazione. In rete si trovano tanti tutorial per ottenere buoni risultati con entrambi i sistemi. Quel che conta è scegliere una lana che sia ben compatibile con la pelle del bimbo, alcuni possono essere allergici. Ma in generale la merino rappresenta la scelta migliore per il bebè in quanto è la più delicata e spesso si trova in combinazione con la seta per ottenere una texture morbida al tatto ed estremamente confortevole.

 

 

 

Come utilizzare un sacco nanna

 

L’uso del sacco nanna dipende molto dalla stagione e dall’età del bebè. È importante sottolineare che esistono marche che propongono questa soluzione anche per i bimbi più grandi che ancora non tollerano le coperte.

Quale tessuto è più adatto

Lana merino e cotone al 100% rappresentano la soluzione ideale per il sacco nanna. La prima per via della capacità innata di mantenere costante la temperatura corporea ma senza limitare la traspirazione. Il secondo invece rappresenta un degno sostituto del lenzuolino di buona qualità e che per questo tiene il piccolo alla giusta temperatura.

La scelta di un tipo o l’altro di tessuto dipende dalla stagione e dalla temperatura media della stanza durante la notte o il momento del riposino.

 

Usare il sacco nanna al posto della coperta

È chiaro che non bisogna fare l’errore di usare la coperta in aggiunta al sacco nanna. Lo scopo di questo tipo di indumento è quello di sostituire del tutto lenzuola e coperta, proprio come farebbe un sacco a pelo per un adulto.

L’obiettivo è di evitare la dispersione del calore così come succederebbe se il piccolo si scoprisse di continuo e mantenere costante la temperatura all’interno del sacco. Se si coprisse con un’ulteriore coperta il piccolo rischierebbe di soffrire troppo per il caldo.

È invece utile scegliere il sacco nanna in base al potere di isolamento rispetto alla temperatura esterna. In particolare è consigliabile verificare il grado di efficienza consultando le indicazioni del fornitore. Questo parametro è espresso in TOG, un’unità di misura universale che si usa per definire il contesto in cui usare coperte o sacchi a pelo.

Si considera un minimo di 0.5 per i sacchi da usare in estate con un leggero fresco fino a un massimo di 3 o 3.5 per quelli da usare quando le temperature sono più rigide. Ma bisogna sempre tenere a mente l’efficacia del riscaldamento domestico nel mantenere le temperature in casa intorno ai 19/20° C.

La forma del sacco nanna cambia

In base all’età del bebè e alle sue esigenze specifiche si possono usare modelli diversi. I più comuni sono quelli completamente chiusi ai lati e sul fondo. Ma si possono trovare modelli con piedini, cioè coi buchini dai quali far passare i piedi. Oppure esiste il sacco nanna con maniche.

La scelta del modello adatto va fatta tenendo conto delle esigenze specifiche del piccolo e delle nuove abilità che acquisisce con l’andare del tempo.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments