Domande Frequenti sulle copertine per neonato

Ultimo aggiornamento: 01.03.24

 

Come si lava una copertina di lana merinos?

Quasi tutte le lavatrici hanno oggi un buon ciclo per il lavaggio della lana e dei capi più delicati. A differenza che gli altri cicli più robusti, questo è caratterizzato da un minore sfregamento dei tessuti e la centrifuga a velocità contenuta.

In questo modo è facile sciogliere le macchie eventualmente presenti, ma senza eccedere con il vigore del funzionamento del cestello.

Per rimuovere l’umidità residua presente nel tessuto è sufficiente una centrifuga a 600 giri circa che non rovina il tessuto più delicato.


Dove si trovano gli schemi per le copertine all’uncinetto?

Esistono numerose pubblicazioni, online e in edicola che permettono di realizzare le copertine perfette semplicemente seguendo le indicazioni fornite.

Basterà scegliere i modelli per i quali ci si sente più a proprio agio, che si tratti di filet a uncinetto, maglia a dritto o punti più speciali ed elaborati.

La coperta è un progetto lungo e impegnativo ma tutto sommato semplice da realizzare perché non prevede grandi variazioni durante la lavorazione come succede per i capi di vestiario come i maglioncini.

Quanti gomitoli servono per fare la copertina?

Una copertina non pesa più di 2 etti, quindi non serve molta lana. Ogni matassina pesa circa 50 grammi e quindi ne bastano quattro per completare il lavoro. Inoltre, si possono realizzare ottimi lavori mischiando ad arte colori diversi.

Basta scegliere delle tinte chiare e prediligere la semplicità ai progetti più complessi che possono risultare fastidiosi per il bambino ancora troppo piccolo.

 

Quale coperta portare in sala parto?

In sala parto servirà una copertina di lana, perfettamente adatta al momento in cui il piccolo non è ancora in grado di adattarsi alla temperatura della stanza diversa da quella nella pancia di mamma.

Per essere certi di non sbagliare, è sempre consigliabile consultare l’ospedale chiedendo all’ostetrica di riferimento o agli addetti alle relazioni con il pubblico prima di preparare la valigia da portare con sé al momento del parto.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI