Domande Frequenti sui pannolini lavabili

Ultimo aggiornamento: 16.07.24

 

Come funzionano i pannolini lavabili?

Al posto dei pannolini usa e getta, quelli lavabili hanno il vantaggio di poter essere usati più e più volte dopo essere stati lavati.

Sono proposti in tante forme e materiali per venire incontro alle specifiche esigenze della famiglia e della pelle dei bambini senza provocare irritazioni. 

I nuovi tessuti e le forme innovative dei pannolini consentono di velocizzare la cura e manutenzione dei pannolini limitando la produzione di rifiuti.

Un vantaggio per il portafogli ma anche per la salute del bebè che non è esposto alle sostanze chimiche presenti nei pannolini usa e getta più economici.

 

Come lavare i pannolini lavabili?

Si crede a torto che i pannolini debbano essere lavati ad alte temperature. Eppure non è necessario lavarli a temperature superiori a 30 gradi.

Si consiglia invece di usare saponi naturali e senza profumazioni, non sapone di Marsiglia, per essere certi di non esporre la pelle del bimbo a sostanze residue irritanti.

Per rimuovere completamente i resti di detersivo che possono compromettere l’assorbenza del pannolino si deve procedere a un lavaggio speciale. Da fare solo raramente.

Si chiama “strippaggio” e deriva dall’inglese to strip che sta per sverniciare. Serve a rimuovere eventuale calcare, resti di detersivo o sporcizia che portano il pannolino ad accumulare cattivo odore e assorbire meno che in precedenza.

Dove si comprano i pannolini lavabili?

Di solito online, qui tanti negozi hanno un vasto assortimento e tanti consigli per l’acquisto.

È possibile trovare anche forum e gruppi di mamme che condividono i propri trucchi per gestire al meglio i pannolini lavabili. Ma anche nei negozi di articoli biologici e naturali. 

A volte le associazioni ma anche alcuni enti pubblici che promuovono l’uso dei lavabili al posto dei pannolini usa e getta, mettono a disposizione dei genitori le pannolinoteche, dei luoghi dove ricevere consigli e toccare con mano i diversi modelli per comprendere appieno le differenze specifiche.

 

Quanti pannolini lavabili servono?

La risposta dipende dall’età del bebè e da quante lavatrice si vogliono fare la settimana. Una buona idea è lavare ogni due giorni, contando 6/8 cambi al giorno, 18 è il numero minimo di pannolini da avere a disposizione per avere sempre un cambio disponibile.

 

Ogni quanto tempo cambiare il pannolino?

Si consiglia di non superare le 4 ore con il pannolino indosso, questo vale anche per i pannolini usa e getta. La ragione è semplice: l’ambiente caldo umido che si forma all’interno del guscio impermeabile favorisce la proliferazione di batteri. Tenere pulito e asciutto il piccolo limita la formazione di infiammazioni e arrossamenti.

 

Meglio con chiusura a bottoni o con velcro?

Tra i due tipi di chiusura si dividono scuole di pensiero. Da una parte il velcro è comodo da usare e si adatta esattamente alla misura della circonferenza del bacino.

Ma è facile staccarlo e il piccolo comprende presto come fare a liberarsene. I bottoni sono meno precisi da regolare e possono essere noiosi da staccare e riattaccare quando necessario, ma i bimbi difficilmente riescono ad aprirli da soli.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI