Come utilizzare una doccia nasale

Ultimo aggiornamento: 25.06.24

 

L’uso di questi dispositivi medici è molto intuitivo e si può ottenere beneficio immediato che migliora nel tempo se si riesce ad essere costanti nella terapia.

Si tratta di pratiche facili da svolgere direttamente a casa e in questo modo consentono di eseguire delle buone pratiche di cura personale che migliorano la qualità complessiva della vita.

 

Come si fa la doccia nasale

Non serve altro che un po’ di pazienza, e questo vale se si è la persona sulla quale effettuare il trattamento così come se si deve eseguire la terapia su un’altra persona, in particolare sui bebè o i bambini.

Basta appoggiare il beccuccio alla narice e lasciare che il compressore emetta il getto d’aria in grado di frantumare le gocce di soluzione, con o senza farmaci.

Di solito le doccette nasali hanno un recipiente più o meno capiente nel quale versare pochi millilitri di soluzione salina.

Si può decidere in base alle indicazioni del medico se usare solo l’acqua sterile nella quale è sciolto del sale in percentuale variabile, oppure se aggiungere altri farmaci in base allo stato della patologia.

Questo tipo di dispositivo funziona per lo più con i compressori che lavorano a pistone e non a ultrasuoni, quindi si possono usare farmaci in cui è disciolto del cortisone senza paura di invalidare l’efficacia della terapia.

Come funziona la doccia nasale

Si può optare per diverse metodologie di pulizia. La più comune è quella con il rinowash, quindi con il dispositivo che si collega al compressore attraverso un tubicino.

Un altro metodo utile è quello di far colare della soluzione salina attraverso un tubicino e così sfruttare la pressione costante della forza di gravità per agire su entrambe le narici in modo mirato.

Un altro sistema, più economico, prevede di usare una comune siringa senza l’ago, caricarla di soluzione salina e quindi pulire il setto nasale spingendo delicatamente lo stantuffo.

È una pratica comune della disciplina Ayurveda pulire il naso usando acqua dopo averla bollita nella quale viene disciolto del comune sale da cucina.

Per effettuare il trattamento si usa il tipico contenitore con beccuccio, la lota, bella anche perché di ceramica e dalla forma particolare.  

Cosa si usa per fare la doccia nasale

Per fare la pulizia del naso si consiglia di usare la soluzione salina, in questo modo si amplia la capacità dell’acqua di sciogliere le incrostazioni di muco.

Lo scopo del sale è anche quello di evitare ristagni di acqua nella quale potrebbero moltiplicarsi gli stessi microrganismi di cui si cerca di liberarsi.

In base alla gravità della patologia ci si potrà consultare con il proprio medico per avere un parere riguardo al tipo di farmaci da aggiungere in combinazione con la soluzione salina. Di solito, cortisone.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI