Come organizzare lo scaffale della libreria

Ultimo aggiornamento: 25.06.24

 

Per alcuni la libreria racconta tanto di una persona, a partire dai titoli posti sullo scaffale e arrivando anche al modo in cui vengono organizzati.

A tal proposito, se non sapete come mettere in ordine e rendere più pulita ed esteticamente bella la vostra collezione, seguiteci con la lettura delle righe successive.

 

Divisione per autore

La prima cosa da fare, prima di procedere a organizzare in modo funzionale la propria libreria, è svuotarla completamente e selezionare tutti quei titoli che sappiamo che non leggeremo mai.

Questi li potrete vendere su negozi online, oppure regalare o cedere alla biblioteca della vostra città: metteteli in una scatola separata, così non li confonderete con il resto.

Dopodiché, valutate la struttura della libreria e degli scaffali, quindi individuate la zona che risulta essere più resistente per sostenere volumi più corposi e pesanti.

Questi andranno posizionati in basso e mai sopra l’altezza della testa.

Dividete i libri di narrativa in base all’autore, disponendoli in modo ordinato seguendo questo criterio, creando delle pile separate e dividendo ogni collezione sfruttando tutti i ripiani.

Potrete fare allo stesso modo anche con i saggi o con i testi dell’università.

Ordinati per genere e dimensioni

Quanti di voi hanno una libreria variegata di libri di grandezze assai differenti, alcuni rilegati e altri invece semplicemente stampati?

Per poter mettere in ordine quello che sembrerebbe una situazione particolarmente caotica, l’unica soluzione che potete scegliere è di mettere i volumi più alti sullo scaffale inferiore, e così, a mano a mano, salite in ordine di dimensione decrescente.

Potreste anche preferire organizzarli in base al colore: questo è un sistema molto piacevole per chi passa molto tempo nella stessa stanza della propria libreria.

Quindi, anche realizzare una sorta di arcobaleno si può rivelare la mossa vincente, perché anche se vi porterà via un po’ di tempo, il risultato finale sarà molto piacevole e sconvolgente.

Infine, un’altra opzione di cui tener conto è quella di ordinare i libri in base alla frequenza con cui li leggete, soprattutto se disponete di saggi e raccolte utili per lo studio.

Un tocco di stile

Viziare l’occhio quando si passa molto tempo in casa è fondamentale, altrimenti la vita può diventare altamente monotona: la soluzione per vincere questo problema è scegliere elementi decorativi particolari e divertenti.

Potreste anche optare per realizzare un vaso fai da te utilizzando l’argilla, oppure dipingere delle ciotole, dei bicchieri o dei cestini e abbellire la parte superiore della libreria.

Un’idea interessante è quella di creare dei veri e propri origami con la carta, seguendo i tutorial che si trovano facilmente su Internet.

Un animale (reale o fantastico) per ogni ripiano vi potrà aiutare a identificare meglio ogni argomento, organizzando la libreria in maniera innovativa.

In commercio esistono anche dei fermalibri in metallo che richiamano personaggi entrati nell’immaginario collettivo, come Yoda di Star Wars, oppure animali come lumache e tartarughe.

Insomma, per mettere in ordine la libreria è necessaria la fantasia.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI