Le marche migliori e più in voga per i bebè

Ultimo aggiornamento: 17.10.19

 

Abiti e tessuti sono in grado di colpire e danno al bebè un aspetto ancora più gradevole. Ecco quali sono le firme imperdibili

 

Frugi

Un marchio di riferimento per chi cerca tessuti bio certificati e dà grande attenzione per la qualità della fattura. Sono apprezzati dalle mamme che hanno a cuore l’ambiente e la sostenibilità. Perché le scelte che si fanno per la salute dei più piccoli devono essere vantaggio per tutto il pianeta.

La gamma è ricca. Va dalla linea per i neonati e i prematuri, alla moda bimbi fino a 10 anni. Uno stile fresco, allegro, colorato e molto contemporaneo fa da elemento di grande attrattiva per le mamme e chiunque voglia regalare questi simpatici vestitini al piccoletto in arrivo o già da queste parti da un po’.

 

 

Boboli

A dispetto del nome, la ditta è spagnola, ha sede a Barcellona ed è a conduzione familiare, o quasi, da circa 30 anni. Un punto di riferimento utile per chi cerca di combinare stile e gusto impeccabili anche per i bebè. Sono tante le offerte talmente carine e delicate da risultare difficile scegliere quale portare a casa. È il caso di aspettare gli sconti o andare a caccia di outlet perché i prezzi possono essere particolarmente alti. Basta scegliere in modo attento e con particolare attenzione le taglie e la stagione in cui saranno usati.

 

tuc tuc

Un’altra spagnola in questa lista, questa volta caratterizzata dallo speciale spirito allegro e sbarazzino che ne fa un segno facilmente identificativo del marchio in genere. Oltre ai vestiti offre una gamma di oggetti basic per la cura del bebè, come la culla, il passeggino o il trio. In più decorati con le tipiche fantasie esuberanti e sopra le righe tipiche di questo marchio.

Anche qui i prezzi sono particolarmente alti, ma la buona qualità dei materiali e la buona fattura dei pezzi li rende pressoché eterni. Dei piccoli cimeli da conservare e dare in eredità ai futuri neonati che arriveranno in famiglia o in casa di amici. Oppure, facili da piazzare a metà prezzo nei mercatini dell’usato.

 

Monnalisa

Un marchio italiano questo, presente sul mercato dal 1968 che ha saputo mantenere la propria rotta malgrado le grandi trasformazioni che hanno segnato questi ultimi decenni.

Si caratterizza per una grande attenzione per i particolari, un’attenta ricerca dei tessuti migliori e gli accostamenti più efficaci. Una soluzione che si fa amare dalle appassionate che scelgono per i propri figli la raffinatezza del marchio made in Italy di riferimento.

I prezzi, neanche a dirlo, si collocano in fascia alta. Che rimane tale anche quando sono scontati. Rappresentano però un’ottima risorsa cui attingere per cerimonie e altre occasioni speciali. Copre l’intera fascia da zero a 16 anni per trovare la soluzione ottimale in base all’età di chi deve vestirsi per le grandi occasioni.

 

Brums

Prima Brummel, poi Brums, dal 1955 il marchio è un punto di riferimento per la moda italiana declinata in versione baby&kids. Quindi perfetta per accompagnare la crescita dei più piccoli, dalle fasce ai vestiti veri e propri.

Da zero a 16 anni, lo stile è molto ricercato e facile da identificare. Sia per bimbo che per bimba con uno stile classico, molto elegante e senza tempo. Ideale per le occasioni formali e per dare un tocco di eleganza al piccolo già in culla.

 

Aden & Anais

È un marchio specializzato nella proposta di fasce e mussole vendute online. In particolare, i disegni e le decorazioni di queste tovagliette di tessuto leggero sono divertenti e perfette per i loro destinatari.

Si concentrano in modo particolare sulla qualità dei tessuti, la certificazione della loro provenienza e hanno una gran varietà di taglie e soluzioni specificamente per la linea swaddle. Perfette per avvolgere il pupo e farlo sembrare un tenero fagottino, e non un baco da seta imbozzolato, insomma.

 

Bobux

Questo marchio è un punto di riferimento per le scarpette primi passi. Ancora meglio per quelli che ancora non si alzano in piedi ma non reggono bene i calzini che tendono, rovinosamente, a cadere ogni volta.

Sono scarpette morbide, in pelle arricciata delicatamente per aderire bene al piedino senza stringere ma anche senza cedere ogni volta che il piccolo le spinge via. Questo dettaglio, come al solito, varia da bimbo a bimbo e ognuno è esperto nell’antica arte della fuga e del divincolarsi dalle catene che i genitori si ostinano a mettergli addosso. O meglio, ai piedi.

Sono una soluzione perfetta per la casa, per evitare che il piccolo poggi i piedi sul pavimento freddo quando è a terra.

 

H&M

Il marchio svedese di fast fashion ha una ricca linea pensata per i più piccoli. Dalla nascita, prematuri inclusi, all’adolescenza, per poi passare alla linea adulti, comprende anche alcuni accessori utili come la biancheria, le mussole e le copertine. Tutti realizzati nel tradizionale stile urban molto scanzonato e allegro tipico della moda di questo brand.

I prezzi sono popolarissimi, tantissime le offerte nella linea basic che permettono di fare grandi scorte di vestiti da mettere e lavare almeno una volta al giorno. Interessante anche la linea bio organic, realizzata in tessuto certificato per la sua qualità.

 

 

Lupilu

È la linea di abbigliamento per neonati e bambini esclusiva di Lidl, il gigante della grande distribuzione tedesco. Sono vestiti praticamente indistruttibili, sopportano lavaggi malvagi a tutte le temperature e ripetuti ostinatamente per tutta la stagione e quelle successive. Infatti, sono gli unici pensati per durare negli anni a venire, almeno da una certa età. 

Coerentemente con la tradizione teutonica della massimizzazione dell’investimento, le taglie sono le uniche in grado di coprire tre anni alla volta in perfette condizioni. A patto di sopportare una prima fase di infagottamento del giovane virgulto. Tutti i prodotti sono certificati Oeko-Tex, a garanzia dell’alta qualità dei tessuti e i colori impiegati. Lo stile è informale ma gradevole. 

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...