Foppapedretti Dolcecuore – Recensione

Ultimo aggiornamento: 25.06.24

 

Principale vantaggio

Tante funzioni utili che permettono al bebè di intrattenersi sulla sdraietta con stimoli diversi. Dalle luci ai suoni, musichette e suoni bianchi, le proposte sono tante e tutte adatte all’età del bebè.

 

Principale svantaggio 

Istruzioni poco chiare e montaggio impegnativo non sono gli ingredienti migliori per un accessorio da destinare al bebè, specie quando i genitori non hanno molto tempo per ragionarci su.

 

Verdetto: 9.8/10

Buona fattura e scelta attenta dei materiali premiano e permettono di contare su un articolo ben fatto, solido e robusto dove il piccolo potrà stare a lungo. Si può usare sin dai primi mesi oppure in seguito come sediolina per i bimbi un po’ più grandi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tante funzioni in un solo strumento

Quando si parla di sdraiette (ecco la lista dei migliori prodotti), si possono trovare prodotti molto diversi l’uno dall’altro. Dai più semplici ai più strutturati, tutti offrono al bebè un intrattenimento mirato. In questo caso, Foppapedretti mette a disposizione l’intera gamma di soluzioni su misura per i bebè durante i primissimi mesi di vita.

Quindi è possibile usarla come dondolo, facendo oscillare lo schienale e aiutando il piccolo a calmarsi. Oppure si possono attivare gli stimoli accessori, come i peluche che penzolano dall’alto, le lucine led e i suoni. In questo modo è possibile proporre a lungo nel tempo la sdraio al bebè, che troverà uno stimolo adatto alla propria età e all’accrescersi della propria curiosità.

Con o senza struttura

Un dettaglio interessante che fa piacere sottolineare è la possibilità di sganciare la sdraietta dalla struttura per usarla dove è più comodo. Infatti, è pensata per essere utilizzata come è più comodo, come semplice seduta oppure come centro per l’intrattenimento del bebè. Il supporto è dotato degli elementi utili per arricchire di stimoli la veglia del piccolo. Sono presenti le casse dalle quali vengono emessi i suoni. Si può scegliere tra le diverse melodie oppure i suoni bianchi.

Qui è anche presente il braccio che sorregge i pupazzi che danzano in cerchio sulla testa del bimbo. Regolando l’altezza della seduta il piccolo può limitarsi a osservarli, oppure a scalciare o cercare di afferrarli con le manine. Se invece si desidera usare la sdraietta senza supporto è possibile scollegarla con movimenti semplici e poi appoggiarla al pavimento. Il fermo consente di stabilizzarla, oppure si può lasciare libera di dondolare e così cullare il bebè perché prenda sonno.

 

Le musiche ideali

Come in tutti i modelli dotati di altoparlante e alimentazione elettrica, anche qui è presente una selezione di musiche adatte all’età del piccolo ascoltatore. Si possono scegliere varie melodie che continuano a suonare fino a quando non si decide di interrompere manualmente la musica. Interessante anche l’assortimento di rumori bianchi, che imitano quelli della natura e conciliano il sonno e il senso di rilassatezza del bebè.

Una soluzione valida perché permette di variare di tanto in tanto i suoni e offrire uno stimolo mirato per il bebè. Il volume è regolabile così da poter trovare quello adatto alle orecchie di bambino e genitori. A seconda dell’orario di utilizzo si potrà decidere per un volume più basso che concili il sonno in maniera da facilitare il riposo del bebè e di mamma e papà.

 

Pupazzetti e specchietto

Tra i sonagli che penzolano dal braccio in alto ci sono tutti gli elementi immancabili per intrattenere il piccolo durante la sua crescita. I peluche sono morbidi e ben imbottiti e non manca il piccolo specchietto che il bebè usa per riconoscere il riflesso del proprio volto.

Altro aspetto interessante, invece del semplice sparti-gambe, la sdraietta è dotata di vassoietto che permette di appoggiare qui le cose utili per il piccolo. Dalla bottiglietta d’acqua, il biberon del latte e poi in seguito la merendina, il supporto si rivela utile per gestire lo spazio in maniera semplice ma intelligente.

 

Movimento manuale o automatico

La sdraietta dondola su se stessa con la spinta della mano oppure si può impostare perché si muova automaticamente grazie al meccanismo interno. Si collega direttamente alla presa elettrica e quindi non serve ricaricare continuamente le batterie perché possa funzionare.

Le batterie, due stilo, servono per alimentare il carillon e la rotazione dei peluche, ma si tratta di un consumo elettrico minimo e la carica dura a lungo. Si possono regolare anche le velocità di oscillazione. Il movimento basculante sulla struttura che regge la sdraietta può essere impostato perché vari in base ai gusti più rocamboleschi o pacati del neonato. È dotata di telecomando che consente un controllo da remoto delle funzioni essenziali, mentre altre devono essere governate esclusivamente dalla sdraietta stessa.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI