Come costruire modellini di case

Ultimo aggiornamento: 14.08.22

 

Vi proponiamo una guida introduttiva ma esaustiva su tutto quello che serve per costruire il modellino di una casa e come farlo.

 

Come saprete tra i modellini più venduti ci sono anche quelli delle case, ma usare un kit potrebbe essere una sfida poco stimolante per alcuni quindi abbiamo pensato di realizzare una guida dove dovete partire praticamente da zero. Vi spiegheremo, in modo abbastanza introduttivo, come costruire la struttura di una casa ma per la realizzazione lasceremo spazio alla vostra fantasia, dopotutto l’arredo è una cosa personale. Procederemo per fasi e indovinate qual è la prima? Esatto, la progettazione. Prima, però, è bene fare un controllo di tutto quello che vi serve.

 

La fase di preparazione

Mai restare senza carta millimetrata perché è lì che vanno riportate le misure. Un altro accessorio da avere sotto mano sono un paio di forbici se usate il cartoncino mentre per altri materiali è più utile un cutter. Magari non sono strettamente indispensabili ma avere una lima torna sempre utile per pareggiare le linee di taglio.

Poco più su abbiamo detto che la prima fase è rappresentata dal progetto quindi va da sé che vi servono matita e gomma. La gomma carta è delicata con le superfici ed è utile per il fissaggio dei materiali. Se il vostro progetto è particolarmente ambizioso vi serve della pasta modellabile ma anche un pennarello indelebile che scrive praticamente su qualsiasi cosa.

Per una casa dettagliata e con i particolari molto piccoli, avete bisogno di una pinza. Righello e squadra servono da guida per i tagli, devono essere in metallo perché se di plastica la lama del cutter potrebbe inciderli e deviare il percorso. Gli spilli da sarta si usano per riportare le misure e fissare le sezioni in attesa che la colla si asciughi. Il tappetino da taglio protegge il tavolo su cui lavorate. Non indispensabili ma comunque utili sono un paio di tronchesi.

Fino ad ora abbiamo sostanzialmente visto degli accessori, ma è bene dire anche qualcosa sui materiali. Non fatevi mancare mai la colla vinilica, fatene una bella scorta di quella buona, lasciate perdere le colle economiche che sono poco affidabili. Per il fissaggio di piccoli oggetti affidatevi alla colla cianoacrilica.

Per i vostri modellini potete scegliere tra Forex, MDF, compensato o truciolare a seconda delle vostre preferenze. Per dar colore ai vostri modellini vi servono i pennelli di varie forme e misure. Tenete presente che quelli sintetici sono adatti per vernici acriliche mentre quelli con peli naturali sono indicati per le tinte ad olio. Il polistirolo è un ottimo isolante per i tetti.

 

Il progetto

La casa dove abitate è stata prima progettata e poi costruita dunque perché la procedura dovrebbe essere differente per il vostro modellino? Decidiamo la scala, noi suggeriamo una riduzione 1:48 che è la più usata per le case. Disegnare uno schizzo di come volete la vostra casa, poi passate alla fase successiva, ovvero, le basi.

 

Le sezioni

Individuate le sezioni che compongono il vostro progetto e segnatele con un colore a vostra scelta. Su un foglio di carta millimetrata appoggiate il disegno della sezione da marcare. Qui avete bisogno di una manciata di spilli da infilzare negli angoli. Questa operazione serve a ottenere un tracciato ben evidente. Quanto ottenuto sul foglio di carta millimetrata va riportato sul materiale che avete scelto per costruire il modellino.

Servendovi del disegno originale come traccia, unite i punti lasciati dagli spilli aiutandovi con un righello e un pennarello indelebile. Posate il pennarello e prendete un cutter. Aiutandovi ancora una volta con il righello, incidete il materiale. Ora con una leggera pressione dovreste essere in grado di separare la sezione dal resto del materiale ottenendo tutte le componenti utili alla realizzazione del vostro progetto.

Le sezioni vanno assemblate a secco e quindi fissate con gli spilli, verificate che tutto combaci bene prima di stendere un po’ di colla vinilica sui bordi. A questo punto bisogna inserire nuovamente gli spilli per tenere le sezioni in posizione. Una cosa da tenere a mente è di non incollare la parte frontale ma di fissarla solo con gli spilli; in questo modo si potrà lavorare successivamente per gli interni della casa. In ultimo si vernicia la casa.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI