Le 5 Migliori Bici Senza Pedali del 2021

Ultimo aggiornamento: 21.06.21

 

Bici senza Pedali – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Prima di mettere i bambini su una bicicletta vera e propria può essere una buona idea far provare loro una bici senza pedali sulla quale potranno spingersi con le gambe, sviluppando senso dell’equilibrio e forza muscolare. In questa nostra guida si potranno trovare utili consigli d’acquisto e la recensione delle bici senza pedali inserite in classifica, così si potrà comprare quella giusta investendo bene i propri risparmi. Nel caso non si abbia tempo di leggere tutta la pagina, possiamo consigliare subito BIKESTAR Crescente con il sellino regolabile in base allo sviluppo fisico del bambino. In alternativa si potrà optare per la bici senza pedali Chicco Balance Thunder, composta in metallo ultraleggero e allo stesso tempo resistente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Le 5 Migliori Bici Senza Pedali – Classifica 2021

 

Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo dato un’occhiata alla caratteristiche principali da conoscere per sapere come scegliere una buona bici senza pedali. Adesso passiamo alla sezione dove sarà possibile leggere le recensioni dei modelli venduti online che abbiamo inserito in classifica in base al loro rapporto qualità-prezzo e al gradimento degli utenti. Così sarà possibile fare una comparazione tra le offerte e acquistare la miglior bici senza pedali per le proprie esigenze.

 

 

1. Bikestar Bicicletta senza Pedali Cresce con Il Bamino

 

Sebbene sul mercato ci siano modelli più economici, a livello di qualità-prezzo riteniamo che questa sia una delle migliori bici senza pedali del 2021. Ci hanno convinti la struttura in legno robusto rivestita con un materiale altrettanto resistente che le permette di affrontare urti e cadute senza subire danni.

Uno dei vantaggi più apprezzati dagli utenti e che ammortizza il costo del prodotto è la possibilità di regolarne il sellino in base alla crescita del bambino. Questo fa in modo che non si debba acquistare un nuovo modello quando il piccolo diventa più grande. Con gli pneumatici da 30,5 centimetri il bambino potrà guidare con più comodità, spingendo con i piedini e sfrecciando in casa o all’aperto.

Il manubrio è protetto dagli urti, così le manine del bambino saranno al sicuro durante la guida. Il montaggio di questa bici in legno senza pedali è abbastanza facile, l’unica pecca sta nelle camere d’aria degli pneumatici un po’ scadenti.

Non è tra i modelli più economici della categoria, ma la bici Bikestar riesce nell’intento di soddisfare genitori e bambini. Scopriamo pregi e difetti del prodotto, con un link a fine analisi su dove acquistare.

 

Pro

Modulare: Un aspetto che è stato molto gradito a gran parte degli utenti è quello relativo al sellino. Particolarmente comodo e con una linea interessante, è dotato di regolazioni che seguono la crescita del bambino.

Resistente: Il rivestimento in legno si mantiene resistente il giusto, con una nota importante anche sul fronte della sicurezza degli smalti utilizzati, atossici e studiati anche per durare una volta bagnati.

Comodità: I pareri di molti hanno confermato la comodità della seduta, grazie anche a una serie di fermi rimovibili e alla canna che si può orientare a seconda della crescita.

 

Contro

Pneumatici: Alcuni utenti non hanno gradito la tenuta complessiva degli pneumatici inclusi, anche perché la bici comunque non è venduta a prezzi bassi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Chicco Yellow Thunder, Bicicletta senza Pedali

 

Chi cerca una bici senza pedali dal prezzo ragionevole potrà optare per questo modello dal design accattivante che riproduce quello delle BMX e realizzata da un brand di cui fidarsi ciecamente: Chicco.

Le gomme sportive in EVA antiforatura del modello sono ideali sia per gli interni sia per gli esterni e permettono al bambino di divertirsi ovunque si trovi, abituandosi al manubrio e alla sella per poi passare ad una bicicletta vera e propria. Il mezzo è stato prodotto in metallo ultraleggero, un materiale che assicura maneggevolezza e allo stesso tempo robustezza.

La bici potrà quindi resistere a urti e cadute senza riportare gravi danni. La forcella posteriore semi-idroformata aggiunge stabilità e robustezza frontale, inoltre il manubrio in gomma protegge le mani del bambino e la sella morbida ergonomica antiscivolo gli permette di stare seduto senza rischiare cadute. Quest’ultima è stata giudicata troppo alta da alcuni utenti e sconsigliata per bambini di due anni.

Propedeutica alla guida con bici su due ruote, la bicicletta Chicco ha dalla sua un nuovo design che la rende ideale per gli amanti delle forme sportive.

 

Pro

Linea: L’aspetto accattivante che ricorda una Bmx ha conquistato diversi piccoli piloti, con una forma sportiva e sicura al tempo stesso, ideale banco di prova prima di passare a un modello a due ruote.

Leggerezza: Il metallo di cui è costituita è leggero e resistente. Un aspetto che da un lato migliora il trasporto e dall’altro resiste alle ripetute e normali cadute che possono verificarsi durante i giri in strada.

Protezione: Il manubrio presenta ai lati delle protezioni in gomma, ideali per mettere al sicuro le mani del bambino in caso di movimenti o urti accidentali.

 

Contro

Altezza sella: In molti utenti hanno trovato eccessivamente alta la seduta rispetto all’età consigliata di due anni.

Acquista su Amazon.it (€62.84)

 

 

 

3. Chicco 17161 Prima Bicicletta, Rosa, 2-5 anni

 

Il marchio Chicco propone qui una bicicletta di colore rosa, pensata per quei bambini che stanchi del triciclo, desiderano fare il passo successivo che li avvicini alla guida di una bici.

La bontà dei materiali trova poi in una leggerezza del mezzo un elemento favorevole con cui poter spostare e sperimentare come si modifica il peso e come equilibrare al meglio il movimento. 

Le regolazioni investono poi anche manubrio e sellino, modificabili secondo l’esigenza e le differenti fasi di crescita del novello ciclista. Un rivestimento antiscivolo sulla sella aiuta a tenere bene la posizione, mentre le ruote antiforatura scorrono senza intoppi. Il prezzo a cui viene proposta è interessante, considerate anche le modifiche che si possono apportare al sellino e al manubrio una volta cresciuti.

 

Pro

Materiali: Un metallo leggero definisce le linee essenziali della bici, scelta che assicura spostamenti e un eventuale trasporto molto confortevoli.

Colorazioni: Disponibile in due colori dai toni accesi, come il rosso e il rosa, la bicicletta possiede una linea che nella sua semplicità racchiude poi la bellezza di un mezzo che sa regalare tante soddisfazioni.

Grandezza: La regolazione del sellino e del manubrio permette di gestire e sfruttare nel tempo la bicicletta, assecondando anche la crescita dei bambini.

 

Contro

Tenuta: L’inserimento di ruote in plastica non assicura un grip adeguato delle stesse su superfici particolarmente lisce, aumentando così il rischio di una caduta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Legnoland Bicicletta in Legno Ruota Libera senza Pedali, 35483

 

Per un bel regalo a un bambino nei primi anni di età questa bici di Legnoland può essere davvero l’ideale. Magari non ha il design innovativo di altri modelli e forse è un tantino meno solida, ma come resistere al fascino di un prodotto ecologico completamente realizzato in legno?

Le ruote in gomma antiforatura e il sellino regolabile la rendono adatta a diverse esigenze, potrà essere quindi utilizzata da bambini di diversa altezza e portata anche all’aperto. I piccoli si divertiranno un mondo a sfrecciare da una parte all’altra, mentre imparano a rimanere in equilibrio abituandosi lentamente per passare in seguito alla bicicletta vera e propria.

Il montaggio è abbastanza intuitivo, anche se ogni tanto bisogna dare una tiratina alle viti perché tendono ad allentarsi facilmente.

Quanti amano il legno e lo vedono bene come componente ideale di una bici, saranno soddisfatti del modello Legnoland, peraltro uno tra i più economici della categoria.

 

Pro

Versatilità: Il sellino è regolabile in diversi punti, con la semplice rimozione di due viti, il cliente può andare a modificare l’altezza della seduta, adattandola poi alla crescita del piccolo.

Portabilità: Il peso non costituisce un elemento negativo, andando a bilanciare al meglio la componentistica della bici. Le ruote e il manubrio funzionano a dovere, con una buona resistenza nel tempo e una copertura ideale anche in caso di pioggia.

Ecologica: La scelta di realizzare un oggetto che punta tutto sul legno potrebbe non piacere a tutti, è invece ideale per chi tiene particolarmente all’ambiente. Tutti i materiali sono infatti d’origine naturale.

 

Contro

Stabilità: Alcuni clienti lamentano la necessità di dare una stretta ogni tanto alle viti che legano tra loro tutte le parti del mezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Boppi Bicicletta senza Pedali in Metallo 2-5 Anni

 

Questo modello di Boppi è una buona soluzione per chi ha un budget limitato e non sa quale bici senza pedali comprare. È un mezzo adatto anche a bambini di età superiore ai due anni, infatti il sedile e le maniglie si potranno regolare fino a raggiungere le misure adatte a un bambino di cinque anni.

Così la bicicletta seguirà il suo sviluppo e potrà essere utilizzata anche dai fratellini e le sorelline in arrivo. Gli pneumatici di serie EVA antiforatura di 30,5 cm permettono di guidare la bici sia in casa sia all’esterno, inoltre il sedile è imbottito per dare al bambino una sensazione di comfort mentre la pilota.

Il materiale della struttura non è proprio il massimo della resistenza, inoltre il sellino una volta regolato tende ad abbassarsi facilmente.

Gli amanti dei prezzi bassi e del colore rosa avranno pane per i loro denti grazie al modello Boppi. La bici è ideale per un pubblico giovanile che spazia tra i 2 e i 5 anni.

 

Pro

Materiali: Il mezzo è realizzato in metallo, così da assicurare una buona resistenza e una tenuta che lascia i piccoli soddisfatti del mezzo su cui stanno viaggiando.

Regolabile: Grazie a un pratico sistema, il sellino e il manubrio cambiano altezza, regolandosi così anche di volta in volta rispetto all’altezza dei bambini. Il sellino possiede la giusta imbottitura affinché non si creino problemi nel corso dei giretti dentro e fuori casa.

Ruote: Gli pneumatici sono realizzati in EVA, una schiuma dal diametro di 30 cm. La tenuta e la difficoltà nella foratura la rendono adatta a terreni accidentati come al pavimento di un appartamento.

 

Contro

Resistenza: Qualche acquirente ha sollevato dubbi circa la qualità complessiva del mezzo. Tra l’altro il sellino sembra non fissarsi al meglio, necessitando ripetuti aggiustamenti dopo un repentino abbassamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore bici senza pedali?

 

Per abituare i propri bambini alla bicicletta, far sviluppare il loro senso dell’equilibrio e un po’ di forza nelle gambette non c’è niente di meglio che una buona bici senza pedali. Sul mercato ci sono davvero tantissimi modelli a disposizione, quindi per fare un confronto dei prezzi consigliamo di dare un’occhiata alla recensione di quelli presenti nella nostra classifica. Qui di seguito si potranno trovare anche dei preziosi suggerimenti su quali caratteristiche considerare prima di comprare una bici senza pedali.

 

 

Età

Non tutte le bici senza pedali sono adatte a bambini di età diverse, infatti il fattore più importante del quale tenere conto nell’acquisto è la fascia di età per la quale sono state progettate. Si potranno trovare modelli per bambini da 2 a 5 anni di età che variano in base all’altezza del sellino. Quindi occorre fare attenzione e non comprare il prodotto sbagliato, altrimenti il bimbo potrebbe non arrivare con i piedini a terra e non riuscire a darsi la spinta.

Le bici senza pedali della migliore marca dispongono di un sellino regolabile che permette di adeguare il prodotto alla crescita del bambino. Informiamo i nostri lettori che queste particolari modelli con sedile regolabile hanno un prezzo più elevato rispetto agli altri. In generale è bene che il seggiolino sia comodo e antiscivolo, così il piccolo potrà sedersi in tutta tranquillità.

 

Materiali

Sebbene si tratti di bici senza pedali, in mano ai bambini tutto può diventare un potenziale uragano domestico, per questo è bene scegliere un modello con buoni materiali, che possa resistere agli urti e durare nel tempo. Oltre alla solidità della bici stessa, questi saranno determinanti anche per la sicurezza del bambino, specialmente la parte frontale che dovrebbe essere idroformata per attutire gli urti.

Solitamente le bici senza pedali sono prodotte con metalli ultraleggeri che consentono ai bambini di darsi la spinta giusta senza fare troppa fatica, ma allo stesso tempo di sviluppare un po’ di muscoli nelle gambe. Esistono anche modelli prodotti completamente in legno, meno costosi, ma decisamente meno solidi a livello di composizione e con viti che andranno strette dopo ogni utilizzo.

 

 

Ruote e manubrio

La maggior parte dei modelli monta ruote adatte per gli ambienti interni che aderiscono bene su superfici piane e permettono al bambino di sfrecciare liberamente per la casa. Gli pneumatici di grandezza 30,5 forniscono un buon connubio tra velocità e controllo, inoltre consentono al bambino di spingere la bici senza pedali anche in ambienti esterni.

Le gomme di qualità sono prodotte in EVA, un materiale resistente e antiforatura grazie al quale potranno resistere anche a trucioli o detriti che il bambino può incontrare quando gioca all’aperto. Attenzione particolare va fatta per il manubrio che per essere davvero sicuro, dovrebbe avere delle protezioni di gomma. Queste proteggeranno le manine del piccolo da eventuali scontri contro oggetti o il muro.

 

 

Come utilizzare una bici senza pedali

 

Da bambini tutti abbiamo avuto una bicicletta con le rotelle per dare i nostri primi colpi di pedale in totale autonomia e senza eccessivi sforzi.

Tuttavia, oggi le rotelle sono andate via via in disuso con la sempre più ampia diffusione delle balance bike, particolari modelli di biciclette senza pedali pensate per i più piccoli come pratico strumento di gioco per imparare l’equilibrio e facilitare il coordinamento su due ruote.

Si tratta di un mezzo pratico e intuitivo, attraverso il quale il bambino, spingendosi con i piedi, potrà muoversi liberamente e senza rischio di cadute.

 

 

Struttura

Le balance bike hanno una struttura più o meno simile a quella delle tradizionali biciclette, ma con qualche piccola differenza in merito alla struttura.

Il telaio, in particolare, viene realizzato in legno, in plastica o in metallo. I modelli in legno e in plastica sono più economici, ma tendono a danneggiarsi e a deformarsi con una certa facilità; quelli in alluminio o acciaio, invece, sono molto più resistenti e destinati a durare più a lungo nel tempo, ideale nel caso in cui si voglia tramandare il biciclo al fratellino o alla sorellina.

Altro elemento da considerare sono le ruote, che dovrebbero garantire una certa semplicità di scorrimento e una buona aderenza al terreno. La maggior parte delle bici montano ruote in schiuma polimerica o in plastica dura, più leggere ma con un’ammortizzazione alquanto scarsa. Le migliori, invece, sono dotate di pneumatici con camera d’aria che, sebbene più costose, risulteranno certamente più performanti e potranno essere utilizzate anche in montagna o in caso di scampagnate fuori città.

 

Le dimensioni

I modelli in commercio possono variare a seconda dell’età e della statura del bambino, ma in linea di massima possono essere utilizzate già verso i 18 mesi.

Trattandosi di bici senza pedali, è chiaro che il bambino dovrebbe riuscire a toccare con i piedi per terra senza fare troppa fatica. Quindi, al momento dell’acquisto, più che l’età bisogna valutare la statura del piccolo, considerando che un modello troppo grande, scelto magari per poterlo sfruttare più a lungo, potrebbe limitare le sue capacità di controllo e di equilibrio, oltre ad aumentare il rischio di cadute.

Una buona soluzione in tal senso potrebbe essere una bicicletta con sellino e manubrio regolabili, in modo da poterla adattare alle varie fasi di crescita del bambino ed utilizzarla fino a quando non si vorrà passare a un modello “da grandi”.

 

 

La sicurezza

Quando si parla di oggetti destinati ai bambini non si dovrebbe mai lesinare sulla qualità, da cui dipenderanno anche la stabilità e la sicurezza del prodotto.

La maggior parte delle bici senza pedali non dispongono di freni, in virtù del fatto che il piccolo, spingendosi con le gambe, non riuscirà mai a raggiungere velocità elevate, riuscendo tranquillamente a rallentare o frenare con i piedi. Esistono anche modelli con freni, ma visto che i bambini molto piccoli non dispongono di una forza sufficiente per utilizzarli, sono consigliati dai 3 anni in su.

Il manubrio, infine, dovrebbe avere un rivestimento in gomma morbida, non solo per migliorare la presa e rendere più comoda l’impugnatura, ma anche per evitare che il piccolo ciclista possa farsi male in caso di cadute o di brusche sterzate.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI