Quali sono i migliori regali per una mamma in dolce attesa

Ultimo aggiornamento: 13.09.19

 

Non è facile colpire nel segno e fare il regalo giusto, ma se si spende un po’ di tempo nella ricerca e si tengono in considerazione le esigenze della singola diade mamma/bebè si può riuscire con successo nell’impresa

 

Le amiche, ma anche gli amici, i parenti vicini e lontani, tutti vogliono omaggiare la mamma con un pensiero gentile che le permetta di godersi l’attesa del lieto evento.

Per trovare ispirazione non c’è nulla di meglio che chiedere direttamente alla diretta interessata cosa preferisce ricevere. La possibilità che si moltiplichino i doppioni di idee originalissime ma già inflazionate, è molto più alta di quanto si immagini.

Oggetti stupidi ma divertenti, utili ma bruttarelli, dei quali non si conosceva nemmeno l’esistenza, insomma il mondo della puericultura sta diventando molto complesso e altamente specializzato. È vero che non è facile districarsi tra le tante offerte imperdibili del momento. Ma qualche pista da seguire si trova sempre per colpire nel segno.

 

Ogni mamma è un mondo a sé

Ogni donna si preparerà al momento clou a modo proprio, quindi non è il caso di imporre il proprio punto di vista. Probabilmente non esiste nulla di universalmente utile a tutte, ognuna scoprirà man mano di cosa c’è veramente bisogno.

La migliore soluzione è attingere a delle liste nascita per individuare direttamente il tipo di acquisto preferito. Una soluzione semplice, pratica e indolore per circondarsi di oggetti carini, divertenti o utili selezionati direttamente dalla futura mamma.

Tra la lista delle possibili scelte chi vorrà fare un regalino di benvenuto potrà scegliere in base alla propria capacità di spesa e al tipo di oggetto nel quale ci si identifica meglio.

 

 

Come prepararsi al parto in maniera serena e positiva

Le settimane d’attesa si possono riempire in vario modo ed è bene che siano trascorse con tanta serenità e gioia per arrivare al momento del parto con una marcia in più.

Le ostetriche consigliano di preparare il corpo per il momento del grande stress che subirà con il parto. Non importa che sia naturale o cesareo, il corpo comunque subisce delle trasformazioni durante la gestazione.

Quindi un buon olio naturale da massaggio è ottimale per ammorbidire la pelle e renderla più elastica. Non solo la pancia, anche seno, gambe e braccia hanno bisogno di essere idratate in profondità. L’aumento ponderale e la tensione ai seni possono provocare qualche smagliatura anche in queste parti del corpo.

Inoltre, il massaggio nella zona perineale e della vagina consente di migliorare l’elasticità del canale del parto. Si tratta di una buona pratica per rendere meno probabile la possibilità di soffrire di lacerazioni durante la dilatazione finale e le ultime spinte prima di vedere il bebè.

Altri regali poco funzionali ma molto utili sono quelli che celebrano il momento della gravidanza. Quindi set fotografici, meglio se affidandosi a un professionista in grado di esaltare la bellezza unica del momento. Va di gran moda farsi dipingere la pancia, è una bella idea molto evocativa ma deve essere fatta con tinte certificate e atossiche.

 

Allattamento e nutrizione

Per favorire l’allattamento serve che ognuno degli amici in visita si prenda cura della mamma. Stendere la lavatrice, stirare, fare i piatti o cucinare qualcosa di caldo è il modo migliore per permettere alla mamma di prendersi cura esclusivamente del proprio piccolo, mentre qualcun altro si prende cura di lei.

In mancanza di tempo e di intimità sufficienti con la neomamma si può optare per l’acquisto del classico cuscino per l’allattamento. È possibile che la madre lo abbia già, usando quello che le è servito durante la gravidanza, quindi è sempre bene chiedere prima.

Stessa regola che prevede qualche domanda e poca invasività riguarda anche la scelta dello sterilizzatore e dei biberon. Potrebbero non essere utili se la mamma ha deciso per l’allattamento esclusivo e non ha intenzione di delegare ad altri questo compito.

Il set di bavaglini è una buona idea. Presto i piccoletti cominceranno a sbavare litri e litri di saliva fino a quando avranno compreso il segreto della deglutizione e tutti i denti saranno al loro posto. Ne esistono miriadi ed è possibile colpire nel segno scegliendo modelli originali e non già visti. Una buona idea è optare per il bavaglino plastificato per lo svezzamento, è dotato di tasca per lasciare il piccolo libero di sputacchiare e lanciare il cibo, che poi recupera nell’apposita fessura all’altezza della sua pancia.

 

Per facilitare i compiti di cura

Il sonno del bambino dovrebbe essere il momento che anche la mamma si concede per riposare. Almeno per i primi tre mesi. È indispensabile per sopravvivere allo stress delle notti insonni, smaltire la tensione del parto e rendersi conto di avere finalmente a che fare con il proprio piccoletto. Poco a poco i ritmi si fanno meno incalzanti e stringenti e il piccolo impara a fare da solo il riposino.

Un buon baby monitor può aiutare la mamma a tenere sotto controllo il piccoletto mentre dorme e lei si occupa d’altro o si riposa sul divano.

La borsa per il cambio del bebè è un buco nero dalla quale esce fuori di tutto, ma spesso non è scelta tenendo in considerazione l’aspetto estetico. Sdoganati finalmente gli zainetti dall’oblio del unfashionable, oggi è possibile trovare soluzioni molto chic, facili da portare in spalla e che potenzialmente possono contenere di tutto.

 

 

I vestitini

Tanti, tutti e come se non ci fosse un domani. I vestitini, piccolini, teneri e carini sono irresistibili. Anche quando si indossano una sola volta e poi mai più.

Vestiti buffi, teneri, divertenti, per ricreare set fotografici. Insomma le idee regalo in quest’ambito sono limitate solo dal proprio senso interiore del buon gusto.

Si possono proporre alla mamma e al papà richiamando le loro passioni pre-genitoriali e per ricordare loro che c’è vita oltre il cambio di pannolini a loop infinito.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...