Come sfoderare il passeggino Inglesina Trilogy

Ultimo aggiornamento: 20.11.19

 

Per una corretta igiene è importante rimuovere il rivestimento e rimetterlo esattamente com’era prima

 

Ha il nome di un anello di diamanti e anche il suo prezzo è tra i più importanti rispetto ad altri passeggini in circolazione attualmente. Si presenta molto bene ed è uno tra i più apprezzati in quanto a solidità della struttura e facilità d’uso.

In effetti gli ingegneri che hanno portato a termine il progetto Inglesina Trilogy hanno fatto un buon lavoro anche se in alcuni passaggi può sembrare fin troppo certosino. È facile perdersi tra i ganci, laccetti e cinture di sicurezza doppie che servono ad ancorare al meglio il pupo al suo supporto. Ma c’è da dire che, con un po’ di pazienza e di dedizione, non è difficile sciogliere il rebus. Tutto sta nel comprendere il meccanismo alla base del sistema di fissaggio e della sequenza di azioni da compiere per assicurare perfetta stabilità al passeggino.

 

Tanti accessori studiati per offrire il massimo comfort e protezione

Il Trilogy offre una serie di vantaggi non di poco conto. È facile avvolgere bene il piccolo nella copertina che protegge le gambe, la cappotte si reclina in modo da garantire massima protezione e lo schienale si inclina quasi del tutto per far riposare il bimbo.

Il tutto condito dalla scelta di ottimi materiali per assicurare facilità di igiene e pulizia e anche una sensazione gradevole al tatto. Insomma, un buon mix di praticità e comodità che fa contenti tutti.

Tutti i pezzi, dal riduttore per cominciare a usare il passeggino da subito, al parapioggia, hanno degli specifici alloggiamenti che permettono di trovare la migliore configurazinoe e la perfetta stabilità. Quindi si fissano con ganci, bottoni e alamari per poter aderire a ogni parte della struttura e non volare via durante le passeggiate all’aria aperta.

Si tratta di un trio completo e studiato per offrire una base sicura e accogliente al piccolo durante le diverse tappe dello sviluppo. Non stupisce che sia assicurata grande attenzione ai particolari e a ogni dettaglio, tangibili ed evidenti anche a uno sguardo superficiale.

 

 

Ogni pezzo del trio si può sfoderare completamente

Le tre componenti del Trilogy sono pensate per essere usate a proprio piacimento e senza limitazioni. Quindi non ci sono parti di tessuto fissate alla struttura in maniera inamovibile. Del resto è importante poter contare su un supporto sempre igienicamente perfetto.

Il Trilogy promette di accompagnare il piccolo fino ai suoi 20 chili, quindi molto a lungo e fino a che la sua altezza gli consentirà di approfittare di un passaggio su quattro ruote.

Nell’ovetto è presente in dotazione il riduttore per rendere il viaggio in auto più comodo e confortevole sin dai primissimi giorni di vita. Il cuscino sagomato su misura del seggiolino auto è indispensabile durante le prime settimane e per qualche mese fino a quando le sue forme assumono maggiore definizione e il corpo riesce a opporre resistenza ai sobbalzi e ai cambi di direzione dell’auto.

Questo elemento si rimuove facilmente facendo scorrere le cinture incorporate attraverso i fori del riduttore. Lo stesso vale anche per la fodera dell’ovetto che rimane al di sotto. Se serve pulirla a fondo è possibile rimuovere le cinture dal retro per far passare comodamente la fodera sottostante.

 

La navetta si sfodera in poche mosse

La navetta, o culla, è dotata di materassino che serve per offrire una base completamente orizzontale per il riposo del piccolo senza sovraffaticare la schiena. Il materassino qui è reclinabile quindi sono presenti gli incavi per le cinture di sicurezza se si preferisce usarle.

Basta sfilare quello che non serve per poter tirare via il materassino e quindi è possibile sfilare anche l’imbottitura che si trova sui lati. Un gesto semplice che non richiede di eseguire complicati passaggi o ritrovare il giusto incastro quando è ora di rimettere tutto al suo posto. Un sistema di elastici aiuta a tenere al proprio posto i rivestimenti, tanto del materasso come dell’imbottitura laterale. Quel che conta è assicurare al piccolo una minima protezione in caso dovesse rigirarsi di lato e andare a sbattere contro i bordi della culla.

 

Il rivestimento del passeggino richiede un po’ di attenzione in più

La migliore soluzione è far pratica prima di ritrovarsi con l’urgenza di rimettere in sesto il passeggino che si è appena sporcato e che continua a essere indispensabile nelle routine quotidiane.

Il passeggino del Trilogy si può montare fronte strada o fronte mamma a seconda delle preferenze del momento e si può anche richiudere in entrambe le configurazioni. Questo elemento è d’aiuto quando si deve essere subito pronti a ripartire rassicurando il piccolo oppure offrendogli gli stimoli giusti da osservare durante la passeggiata.

Questo dettaglio è d’aiuto perché rende semplice gestire la fodera in modo da rimuoverla e rimetterla al suo posto anche quando il passeggino è nella sua postazione sulla struttura.

Per sfilare la fodera non è indispensabile tirare via le cinture del passeggino, infatti basta sfilare l’imbottitura attraverso i fori in dotazione perché le cinture non hanno punti in cui non sono aperte.

Si può scegliere anche se montare o no il maniglione frontale e la capotte e in questo modo sono ancora meno gli ostacoli che rallentano le operazioni.

 

 

Il lavaggio a macchina è il migliore, ma attenzione!

Lavare in lavatrice i tessuti del Trilogy è possibile ma è necessaria qualche precauzione, si tratta di pezzi che richiedono una certa cura per tornare come nuovi.

Tutti i tessuti del trio possono essere lavati con il ciclo gentile e a basse temperature. Spesso la lavatrice è più efficace e delicata del lavaggio a mano, specie nei modelli di ultima generazione. Però è bene ricordare che le imbottiture presenti nei rivestimenti possono soffrire lavaggi troppo frequenti e continui sfregamenti.

È sempre opportuno valutare la possibilità di lavare direttamente sul posto le macchie più grosse. Questi tessuti sono anche leggermente impermeabili anche se non esclusivamente di plastica. Così riescono a reggere bene le azioni decise per rimuovere le macchie proprio quando compaiono.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...