Come scegliere una buona salvietta per neonato

Ultimo aggiornamento: 16.07.24

 

Scegliere delle salviette per neonato può sembrare una cosa molto semplice da fare; in realtà ci sono diversi fattori che bisognerebbe tenere in considerazione prima di procedere con l’acquisto di un prodotto del genere.

Per esempio, occorre accertarsi che gli ingredienti contenuti nella salviettina non provochino irritazioni cutanee al bambino.

Poi è importante verificare anche il tipo di smaltimento dell’oggetto una volta utilizzato, al fine di ridurne l’impatto sull’ambiente.

In questo articolo vi suggeriamo alcuni parametri utili per orientare meglio i vostri acquisti e optare per le salviette che soddisfano appieno le vostre esigenze e quelle del vostro bebè.


Composizione della salvietta

Anche se non siete degli esperti di sostanze chimiche non preoccupatevi, è sempre buona abitudine leggere con attenzione l’etichetta di una confezione di salviette per neonato, al fine di conoscere quali sono gli ingredienti presenti nel liquido umettante del prodotto.

Infatti è proprio sull’etichetta che è possibile rilevare se ci sono elementi potenzialmente irritanti per la pelle.

Se non userete tale accortezza e trascurerete la presenza di eventuali sostanze nocive, a lungo andare queste potrebbero depositarsi sulla pelle del bambino.

Di conseguenza potrebbero compromettere l’equilibrio del suo pH, provocando così arrossamenti e rash cutanei.

In poche parole evitate di comprare confezioni di salviette con liste chilometriche di ingredienti e optate preferibilmente per quelle più semplici e meno trattate.

Prestate attenzione quando scegliete un prodotto, in fin dei conti non occorre avere una laurea in chimica per identificare delle sostanze che possono essere potenzialmente dannose per l’organismo del vostro bimbo.

Dimensioni e formati

Un altro fattore da tenere in considerazione quando si scelgono delle salviettine per neonato, è la dimensione del fazzoletto.

In pratica la salvietta deve essere abbastanza grande da consentirvi di pulire le parti interessate in poche semplici passate.

Trattandosi di un metodo di pulizia alternativo al lavaggio vero e proprio con acqua corrente, le salviette devono aiutare a igienizzare il bebè in modo efficiente, pratico e veloce.

Anche il formato della confezione non deve essere sottovalutato, infatti in commercio ne esistono di diverse tipologie, al fine di soddisfare le esigenze di tutti.

Per esempio, potete optare per delle confezioni singole, doppie o per un formato scorta che vi permette di ammortizzare i costi nel tempo.

Ovviamente la scelta sarà influenzata dalla frequenza di utilizzo delle salviette, anche perché queste si rivelano molto utili quando vi trovate fuori casa o in viaggio.

Valutate anche il tipo di apertura della confezione, meglio se si tratta di un pacchetto “apri e chiudi”, in quanto un dispenser che una volta aperto non si richiude ermeticamente, potrebbe fare evaporare tutta l’umidità delle salviettine e renderle meno efficienti.

I fazzolettini umettati, per mantenere intatte le loro proprietà, necessitano di essere conservate in un contenitore a chiusura ermetica.

In commercio è possibile trovare confezioni sia con chiusura automatica a sportellino, sia con chiusura adesiva “stacca e attacca”.

Tra le due la prima è più pratica e resistente, perché uno sportellino adesivo, col tempo e dopo varie aperture, potrebbe perdere la sua proprietà sigillante.

La qualità delle salviette

Sicuramente prima di decidere di usare delle salviette per neonato in modo continuativo, è buona cosa testare il prodotto.

Infatti prima di pensare di riassortire la dispensa con più confezioni della stessa marca, è bene accertarsi dell’effettiva efficienza delle salviette.

Diversamente, se decideste di fare scorta di un prodotto che una volta utilizzato non soddisfa le vostre necessità, avreste solo sprecato il vostro denaro e vi ritroverete con montagne di pacchi di fazzoletti umettati che non userete mai.

Testate sempre la qualità delle salviettine, controllate anche la loro scadenza e accertatevi che si tratti di un prodotto di qualità, al fine di capire se effettivamente potete ottenere dei vantaggi da questo.

In pratica, prima di precipitarvi a comprare  delle confezioni in formato scorta, acquistate un pacchetto normale di una determinata marca, così potrete testare l’effettiva genuinità di quel tipo di salviettine.

Delle buone salviette devono essere efficaci ed emanare una profumazione gradevole, anche se è meglio che in queste non siano presenti troppe sostanze chimiche.

Infatti, la prima cosa da tenere in considerazione, è la totale compatibilità del prodotto con la cute del bambino.

Una volta verificati tutti questi parametri, sarete in grado di scegliere in maniera più decisa e saprete se affidarvi o meno a una specifica marca.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI